Home / Criptovalute, l’interesse per Bitcoin & co. continua a crescere

criptovalute

Criptovalute, l’interesse per Bitcoin & co. continua a crescere

Il 2020 rappresenta per il mercato delle criptovalute uno dei migliori anni della propria storia. E, di contro, quello delle criptovalute per gli investitori è uno dei mercati con le migliori performance dell’anno. Ad oggi, la capitalizzazione di mercato di tutti gli asset digitali è aumentata di circa l’80% rispetto ai valori di inizio esercizio, e il Bitcoin è, da solo, cresciuto del 65%.

Ebbene, secondo il nuovo responsabile degli asset digitali di Goldman Sachs, Mathew McDermott, il rally si sta accompagnando a una costante ripresa dell’interesse istituzionale per il mercato delle criptovalute. McDermott, già responsabile delle operazioni di finanziamento interno della banca d’investimento, ha recentemente condiviso le sue riflessioni sull’attuale stato di salute di BTC & co., affermando come nei prossimi 5-10 anni sarà ipotizzabile un sistema finanziario dove tutte le attività e le passività sono native di una blockchain, con tutte le transazioni che avvengono sulla catena a blocchi.

Dunque, ha poi proseguito McDermott, quello che oggi si sta facendo ancora nel mondo fisico, un giorno verrà fatto solo digitalmente, creando enormi efficienze, sia che si tratti di emettere nuovo debito, sia che si tratti di processi di cartolarizzazione, sia ancora di prestiti e altro ancora.

Su ciò che sta succedendo in questo momento nell’ecosistema delle criptovalute, McDermott ha detto che le sue informazioni indicano una costante crescita dell’interesse per questo ecosistema da parte di alcuni dei importanti clienti istituzionali.

Se poi a tutto ciò aggiungiamo il fatto che alcuni operatori di riferimento, come Coinbase (sito ufficiale) stanno muovendo i loro passi verso il mondo della finanza “tradizionale”, valutando una prima quotazione sui mercati regolamentati, possiamo certamente trarre delle considerazioni piuttosto positive su come questo comparto si stia allineando piuttosto bene per il prossimo futuro a breve termine.

Naturalmente, McDermott non è certo l’unico a percepire questo aumento di interesse per Bitcoin tra gli investitori istituzionali, tanto che qualche giorno fa Mike McGlone di Bloomberg ha pubblicato il suo ultimo report previsionale sulle criptovalute, dimostrando come sia in corso di crescente adozione l’investimento in criptovalute da parte degli investitori istituzionali, come peraltro dimostrano i numeri record sui futures di Bitcoin sul CME.

Oltre agli istituzionali, il 2020 è stato anche periodo di incremento nell’interesse del retail e… una conferma di ciò la si può avere sui dati di Google Trends, dove i termini relativi a criptovaluta & co. continuano a svilupparsi con particolare incisività.

Questo è quanto sta avvenendo sul mercato statunitense:

Questa è invece la situazione per il mercato italiano con riferimento al termine “criptovaluta”:

Se vuoi saperne ancora di più su come funzionano gli investimenti in criptovalute, il nostro suggerimento è quello di leggere la recensione completa che abbiamo realizzato su Coinbase, una delle migliori porte di ingresso a questo settore.

Se poi vuoi passare ai fatti… non ti rimane che aprire qui un conto di trading GRATIS sul sito ufficiale di Coinbase!

Info su Roberto Rossi

Giornalista pubblicista, specializzato in tematiche economiche e valutarie. Appassionato di fintech, è consulente degli investimenti finanziari.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *