Home / Coinbase, forse in arrivo 19 nuove criptovalute da comprare: ecco quali sono!

Coinbase, forse in arrivo 19 nuove criptovalute da comprare: ecco quali sono!

Uno dei trend più in voga degli ultimi  mesi, oltre che uno dei termini più ricercati online, è stato quello della finanza decentralizzata, decentralized finance, o – più semplicemente – “DeFi“. Le criptovalute relative a questo segmento della blockchain sono diventate improvvisamente un must have per molti utenti,  ed è logico pensare che dinanzi a questo successo gli exchange non avrebbero atteso a lungo il rilascio di nuove contromisure.

Il caso più emblematico sembra ora essere quello di Coinbase (sito ufficiale), che a quanto pare sta prendendo atto di quel che sta avvenendo intorno a sé, annunciando di valutare la possibilità di aggiungere 19 altcoin nel prossimo futuro. Molti di questi token, peraltro, sono proprio legati al mondo DeFi.

Ad affermarlo è una fonte che riteniamo essere molto seria, considerato che si tratta del blog di Coinbase, in un post di poco fa, nel quale si precisa come l’azienda stia lavorando per aggiungere 19 asset digitali alla propria “fornitura” di criptovalute disponibili per il trading all’interno della sua piattaforma. Ma di quali criptovalute si tratta?

Le nuove criptovalute di Coinbase

Il post precisa che le nuove criptovalute che Coinbase si appresterebbe a quotare all’interno della propria piattaforma sono le seguenti:

  • Ampleforth
  • Band Protocol
  • Balancer
  • Blockstack
  • Curve
  • Fetch.ai
  • Flexacoin
  • Helium
  • Hedera Hashgraph
  • Kava
  • Melon
  • Ocean Protocol
  • Paxos Gold
  • Reserve Rights
  • tBTC
  • The Graph
  • THETA
  • UMA
  • WBTC

Peraltro, è curioso osservare come alcune di queste criptovalute, come Curve (CRV), non siano nemmeno operative sulle rispettive catene di blocco.

Coinbase sostiene tuttavia che questo annuncio sia in linea con il proprio obiettivo a lungo termine di sostenere la nuova ondata di valute digitali alternative, in linea con la propria mission, che è quella di supportare tutti quegli asset che soddisfano i propri standard tecnici e che siano conformi alle leggi in vigore, permettendo così ai propri clienti di tutto il mondo di aver accesso ad almeno il 90% del market cap aggregato di tutti gli asset digitali in circolazione.

Naturalmente, non c’è ancora niente di certo nel lancio di queste criptovalute. Per confermare o meno il loro varo all’interno della piattaforma di trading di Coinbase (leggi qui la nostra recensione completa!) bisognerà infatti che giunga a termine il processo di audit che valuterà fattori come la sicurezza, la conformità e l’allineamento del progetto con la finalità di Coinbase di creare un sistema finanziario  “open”.

La IPO di Coinbase

A questo punto del nostro approfondimento non possiamo non notare come le nuove quotazioni di criptovalute su Coinbase arrivi proprio mentre l’azienda sta cercando di quotarsi nella Borsa americana.

Secondo quanto rivela un’agenzia di Reuters, alcune persone vicine ai vertici societari avrebbero confermato che Coinbase vorrebbe quotarsi entro la fine dell’anno e che proprio per questo motivo sta cercando di predisporre un piano per la quotazione insieme a note banche d’investimento e studi legali…

Clicca qui per aprire gratis un conto su Coinbase e comprare criptovalute (sito ufficiale!)

Info su Roberto Rossi

Giornalista pubblicista, specializzato in tematiche economiche e valutarie. Appassionato di fintech, è consulente degli investimenti finanziari.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *