Home / Previsioni Bitcoin, il mercato è come quello del 2016? Come investire oggi

Previsioni Bitcoin, il mercato è come quello del 2016? Come investire oggi

Il prezzo di Bitcoin sembra essersi orientato a veleggiare intorno alla soglia dei 10.000 dollari, ovvero a metà del suo massimo storico. Un livello di resistenza chiave che ciclicamente si sta ripetendo all’interno dei grafici tecnici di BTC, e che secondo quanto affermano diversi investitori particolarmente rialzisti, però, non dovrebbe rimanere tale ancora a lungo, visto e considerato che la principale criptovaluta al mondo per livello di capitalizzazione non aleggerà per sempre intorno a quel prezzo.

Non solo: alcuni investitori ci sono dei parallelismi tra l’azione del prezzo corrente e quella del 2016, ovvero dell’anno che precedette il boom di quotazioni di BTC, che portò il valore della valuta digitale ai massimi storici.

Ma per quale motivo c’è così tanto ottimismo nei confronti della strada potenzialmente rialzista di Bitcoin?

Conviene davvero comprare Bitcoin oggi?

Abbiamo cercato di comprenderlo e sintetizzare le riflessioni cui stanno giungendo molti analisti, nella speranza che possa esserti utile per poterti avvicinare in modo più consapevole al trading di BTC.

Ti ricordiamo in tal senso che il miglior modo per poter comprare Bitcoin e mettere le valute digitali nel tuo portafoglio è certamente quello di usare un exchange di qualità, come Coinbase (qui il sito ufficiale), il nostro preferito.

Se poi vuoi saperne di più su come operano gli exchange, e vuoi in particolar modo scoprire tutte le caratteristiche di merito di Coinbase, allora non puoi assolutamente che leggere questa nostra recensione, che comprende tutto quello che dovresti conoscere!

Bitcoin rialzista, “pesa” anche l’halving

Una prima determinante molto importante è l’halving, l’evento che ha dimezzato le ricompense ai miner. Le dinamiche naturali della domanda e dell’offerta cominciano quindi ad oscillare in favore dell’aumento dei prezzi, e a parità di altre condizioni non c’è alcun motivo di pensare il contrario.

Di fatti, dopo l’halving della criptovaluta nel 2016, l’asset ha colto l’occasione per poter rimbalzare, lasciando il livello dei 600 dollari per non guardarsi più indietro.

Di contro, BTC si è invece spinto fino a raggiungere ogni successivo livello di resistenza psicologica immaginabile, fino a giungere ai margini dei 20.000 dollari.

L’opinione di Stephen Cole

Secondo Stephen Cole, un noto investitore di prima data su Bitcoin, la stessa cosa sta accadendo ancora una volta, ma questa volta a 10.000 dollari.

Lo stesso investitore Bitcoin di allora e di oggi avverte, tuttavia, che non c’è una via di mezzo per la criptovaluta. In altri termini, o Bitcoin è in grado di soddisfare i potenziali appassionati di tecnologia e gli investitori esperti che vedono il futuro del denaro come il futuro del denaro, oppure sarà destinata a fallire miseramente.

In questa occasione, Stephen Cole afferma che Bitcoin giungerà a zero o… a 100.000 dollari, senza alcuna possibilità di vie di mezzo. Ma quale sarà la sua destinazione?

Certo, in una scala progressiva Bitcoin è molto più vicino a 100.000 dollari che a zero, ma sulla scala lineare è molto più vicino a zero che a 100.000 dollari.

Clicca qui per aprire un conto di trading su Coinbase (GRATIS) e comprare Bitcoin!

Info su Roberto Rossi

Giornalista pubblicista, specializzato in tematiche economiche e valutarie. Appassionato di fintech, è consulente degli investimenti finanziari.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *