Home / Crescono i fondi su BTC – come investire in parallelo

Crescono i fondi su BTC – come investire in parallelo

Cresce la fame di criptovalute per gli investitori istituzionali. Se l’inizio del 2021 non è stato entusiasmante per Bitcoin, lo è stato per quei fondi ETF e per i trust che hanno puntato proprio sul settore. 

BTCE, il primo ETF al mondo basato su Bitcoin, ha avuto oltre 70 milioni di dollari di scambi nei primi 10 giorni utili del 2021. Così come sono cresciuti gli scambi di altri fondi e trust su panieri di criptovalute reali. 

FONDI BITCOIN
FONDI BTC

Segnali questi che le criptovalute sono arrivate nel mondo della finanza che conta per rimanerci. Con un attenzione che oggi non riguarda soltanto BTC, ma anche altre criptovalute maggiori come Ethereum – che ha fatto registrare una forte crescita proprio durante i primi 15 giorni di gennaio 2021 – e come anche Bitcoin Cash, alternativa utile per gli investimenti al fratello maggiore più popolare. 

La paura di perdere possibili profitti

Tra i detrattori del mondo delle criptovalute questa viene definita come paura di perdere il treno – quella che in inglese si cita come Fear of missing out, per sottolineare che l’interesse da parte delle istituzioni finanziarie e degli investitori classici sia in realtà una moda passeggera

Questo però sarebbe sconfessato dai volumi sempre crescenti di titoli – a paniere cripto – scambiati presso le principali borse del mondo, come Francoforte e Zurigo. Gli investimenti in Bitcoin sono ormai all’ordine del giorno e scelta possibile (e desiderata) per chi ha bisogno di investimenti liquidi e speculativi

Investimenti che sono identici, per natura, a quelli che possiamo fare noi tramite CFD, con broker come Capital.com (qui per testarlo in demo gratis), che offre appunto contratti finanziari il cui valore è agganciato alle principali criptovalute. 

Occhio anche al lungo periodo…

Tra gli investitori che continuano a prendere posizione sulle criptovalute e in particolare su Bitcoin troviamo molti cassettisti, ovvero chi sta comprando criptovalute allo scopo di detenerle sul lungo periodo, aspettando quello che è il boom che indicano quasi tutte le previsioni su Bitcoin e sulle principali altre criptovalute. 

Le criptovalute rimangono un asset altamente speculativo, anche sul lungo periodo, anche se in molti tra investitori classici ci stanno puntando anche con orizzonti pluriennali. 

Chi volesse prendere posizioni simili a quelle dei fondi quotati oggi in borsa può procedere con eToro (qui per il sito ufficiale), che offrendo anche accesso diretto al mercato permette di investire senza le commissioni overnight che vengono caricate ogni giorno alle 23:00. In alternativa, chi dovesse preferire gli exchange, potrà scegliere dei partner solidi come Coinbase – per acquisti da detenere in strategie di periodo medio-lungo. 

Boom di investimenti tradizionali a tema Criptovalute

Per chi investe sono sicuramente buone notizie. Da un lato questo significa l’arrivo di capitali molto importanti, che contribuiscono a tenere su il prezzo di BTC e del resto dell’universo cripto. 

Dall’altro una – tanto attesa – normalizzazione del settore, con le criptovalute che guadagno finalmente lo status di asset finanziari pieni, quanto aspettavano ormai da anni gli early investor su BTC & co. 

Come prepararsi ad investire

Queste notizie hanno attirato nuovi risparmiatori e investitori verso il settore delle criptovalute. Rimane però importante formarsi, sia che si voglia fare trading in Bitcoin, sia che si scelgano invece altre strade, di periodo più lungo. 

La formazione individuale permette di approcciarsi a questi mercati con le nostre necessità e i nostri tempi, prendendo decisioni che si affidano soltanto alla conoscenza dei mercati. 

Con la possibilità di risparmiare anche le commissioni che fondi e trust impongono a chi vuole investire per loro tramite. Un doppio vantaggio per chi oggi vuole salire su uno dei treni più entusiasmanti del mondo finanziario.

Info su Gianluca Grossi

Laureato in Giurisprudenza, è esperto di investimenti in criptovalute. Ha già investito in passato in BitCoin, DogeCoin, Ethereum e XRP.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *