Home / Da Biden un governo pro-crypto – e Bitcoin torna a risalire

Da Biden un governo pro-crypto – e Bitcoin torna a risalire

Dall’amministrazione Biden arriva un’altra ottima notizia per il mondo delle criptovalute. Dopo la possibile nomina alla SEC di Gensler, anche al Tesoro i criptoinvestitori potrebbero ritrovarsi una faccia amica, almeno rispetto a chi siamo abituati a vedere in Europa. 

Yellen Treasury Secretary pro Crypto
Biden nominai Janet Yellen oggi al Treasury, che ha recentemente aperto al mondo delle criptovalute

La candidata più forte (e quasi certamente nominata oggi) ad occupare il posto di Treasury Secretary, una sorta di ministero dell’Economia nel governo USA, è al momento Janet Yellen, che pur non avendo un forte background tra Bitcoin ed altre criptovalute, ha già avuto delle diverse aperture verso il settore che seguiamo su Criptovaluta.it.

“Credo che sia importante considerare i benefici delle criptovalute e degli altri asset digitali – e il potenziale che hanno per migliorare il sistema economico”

Ha affermato Yellen davanti alla Commissione Finanza del Senato, prima del voto che dovrebbe confermare la sua nomination. 

Allo stesso tempo sappiamo che possono essere utilizzate per il terrorismo [sic], facilitare il riciclaggio di capitali e favorire azioni contro la sicurezza degli Stati Uniti d’America e i loro interessi. 

Ha aggiunto, riportando nell’alveo classico delle discussioni sulle criptovalute tra politici la sua opinione. Tuttavia i più ottimisti ci vedono un apertura, che va a sommarsi ad ottime notizie che nel complesso arrivano da tutta l’amministrazione Biden. E c’è già chi ha deciso di tornare a fare trading Bitcoin e sulle altre criptovalute. 

Possiamo accodarci anche noi? Certo. Sono diverse le soluzioni che abbiamo a disposizione per sfruttare questa ondata di notizie positive che arrivano dagli USA per il settore. eToro (qui per il conto in demo gratis) permette di operare sulle 18 migliori criptovalute a livello finanziario, con un investimento iniziale minimo e strumenti avanzati per analisi e gestione degli ordini. 

In alternativa, per chi dovesse pensare che a prevalere sia la seconda parte delle opinioni espresse da Yellen, c’è la possibilità di investire con vendita allo scoperto, cavalcando un trend negativo che dura ormai da circa 2 giorni su tutto il settore. Per farlo possiamo rivolgerci al conto dimostrativo gratis di Capital.com, altro broker che offre commissioni bassissime e accesso immediato ai mercati.

La nuova spinta verso la regolamentazione

Yellen ha anche consigliato al Senato USA di valutare un approccio normalizzante verso il settore, guardando da vicino ad un settore che ha la stragrande maggioranza dei suoi impieghi visti come leciti anche dalle più avverse delle organizzazioni politiche. 

Yellen ha anche aggiunto di voler coinvolgere la Federal Reserve, la banca centrale degli Stati Uniti, per trovare una quadra sulle possibili regolamentazioni del settore. 

L’inutile correlazione con il terrorismo

Associare il mondo delle criptovalute, tenendo conto anche delle tante altre legittime sul piano finanziari come Litecoin oppure Ethereum al terrorismo è sicuramente anti-storico.  Dalle ultime analisi diffuse da Chainanalysis, l’attività illegale coprirebbe soltanto lo 0,34% dell’intero volume del settore, una percentuale risibile e sicuramente più bassa del numero di transazioni illecite compiute tramite USD o Euro. 

Un mito duro a morire, nato nei primi anni della diffusione delle criptovalute e che oggi rimane una leggenda metropolitana, della quale si continua a parlare anche al Senato USA

Tuttavia le aperture di Yellen devono essere considerate, per chiunque voglia investire sul settore, in modo positivo. Così come dovranno essere considerate come positive le news che arrivano nel complesso dalla nuova amministrazione Biden.  Tutto mentre si sta per aprire la prima causa tra Ripple e la SEC, della quale non mancheremo di tenervi aggiornati su Criptovaluta.it.

Info su Gianluca Grossi

Laureato in Giurisprudenza, è esperto di investimenti in criptovalute. Ha già investito in passato in BitCoin, DogeCoin, Ethereum e XRP.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *