Home / Bitcoin quasi a 50.000$: Il toro non è domo!!!

Bitcoin quasi a 50.000$: Il toro non è domo!!!

Nuovo massimo di tutti i tempi per Bitcoin, che soltanto poche ore fa ha superato quota 49.000$, per poi correggere in modo molto leggero, rimanendo comunque in canale tra i 48.300$ e i 48.800$.

Bull Run Bitcoin vicino ai 50.000$
Bitcoin a quota 50.000$ – e basta pochissimo per una nuova bull run

L’incanalarsi su questi valori è un ottimo segno, almeno per chi punta a BTC sopra i 50.000$, questione che dovrebbe essere soltanto di tempo. Il trend rialzista è molto forte, come testimonieranno tra poco, all’interno di questo approfondimento, tanto l’analisi tecnica, quanto il sentiment che possiamo registrare sulle principali piattaforme.

Analisi tecnica su BTC a 24 ore

Anche se non sempre utile per prevedere i trend di breve periodo sulle criptovalute, l’analisi tecnica deve sempre essere il punto di partenza per chi vuole cercare di anticipare trend, soprattutto se di breve periodo.

  • Medie mobili: Bitcoin può superare i 50.000$

Se dovessimo tenere conto soltanto delle medie mobili, non avremmo alcun tipo di dubbio. Bitcoin può superare i 50.000$ e rimanerne al di sopra per un lungo periodo. Qualunque sia il coefficiente che applichiamo, il segnale è di fortissimo buy.

INDICATORE6 ORE1 GIORNO
Media mobile semplice 5COMPRA 🟢COMPRA 🟢
Media mobile esponenziale 5COMPRA 🟢COMPRA 🟢
Media mobile semplice 10COMPRA 🟢COMPRA 🟢
Media mobile esponenziale 10COMPRA 🟢COMPRA 🟢
Media mobile semplice 20COMPRA 🟢COMPRA 🟢
Media mobile esponenziale 20COMPRA 🟢COMPRA 🟢
Le medie mobili su Bitcoin di brevissimo periodo
  • Oscillatori su Bitcoin: minore volatilità nelle prossime ore?

Gli oscillatori ci raccontano invece una storia parzialmente diversa. Nel senso che le indicazioni sono molto meno chiare e sembrerebbero indicare una minore volatilità attesa, soprattutto sul brevissimo periodo. Questo potrebbe essere un vantaggio per chi sta puntando in quota 50.000$ per BTC.

OSCILLATORE6 ORE1 GIORNO
RSINEUTRONEUTRO
CCINEUTRONEUTRO
AWESOMECOMPRA 🟢VENDI 🔴
MOMENTUMVENDI 🔴COMPRA 🟢
MACDVENDI 🔴COMPRA 🟢
I principali oscillatori su BTC per le prossime 6 ore e le prossime 24

Non sembrano emergere grandi difficoltà per BTC contro USD nelle prossime ore. Anche se c’è sicuramente altro che dovremmo cercare di inserire all’interno della nostra analisi di breve periodo, per capire quando Bitcoin supererà i 50.000$.

  • Il sentiment del mercato

L’analisi del sentiment di mercato è qualcosa di relativamente nuovo, dato che è da poco che le piattaforme migliori per l’investimento ci offrono la possibilità di sapere come stanno investendo gli altri. Noi di Criptovaluta.it abbiamo fatto una media di tutte le posizioni presenti su tutte le principali piattaforme e possiamo affermare che il mercato crede in un ulteriore aumento del valore di Bitcoin.

Bitcoin sentiment
Gli investitori hanno un atteggiamento molto positivo, nonostante la grande corsa dell’ultima settimana

Nel momento in cui scriviamo oltre il 95% degli investitori ha una posizione long, ovvero sta puntando al rialzo. Una sorta di sentenza, che può sicuramente sbagliarsi, ma che al tempo stesso offre un insight importante su quello che il mercato pensa che accadrà a breve.

Come sfruttare il trend positivo su BTC

Si può iniziare ad investire su BTC in pochi minuti. Bitcoin è un asset finanziario a tutti gli effetti e viene quotato da tanti grandi broker, che ci permettono di trattarlo come un normalissimo investimento.

Aprire un conto demo con eToro e iniziare a puntare sul rialzo di BTC sul breve, medio o lungo periodo è questione di pochi minuti e ci permetterà di posizionarci all’interno di questo mercato, pronti a sfruttare un trend positivo che ora sembra essere quasi certo.

Medio e lungo periodo: 50.000$ potrebbero essere soltanto l’inizio

Per il medio e lungo periodo i 50.000$ potrebbero essere soltanto l’inizio. Le nostre previsioni su Bitcoin, che fino ad adesso non hanno mai mancato l’appuntamento con i fatti, puntano a molto più in alto per la più importante delle criptovalute.

A rinforzo di previsioni già molto ottimiste ci sono le diverse notizie che si sono susseguite nel corso della settimana:

  • Morgan Stanley pronta ad investire in Bitcoin

O meglio, lo sta già facendo tramite le quote che possiede all’interno di MicroStrategy, una delle più importanti società che si occupano di BTC. Nel frattempo circolano notizie su un prossimo acquisto, anche a scopo di riserva, proprio di Bitcoin, da parte di una delle più importanti banche d’affari degli Stati Uniti.

  • Il 3% dei Bitcoin circolanti è nelle mani di investitori istituzionali

Una quantità enorme di circolante, soprattutto tenendo conto del fatto che i grandi investitori hanno iniziato da poco ad operare su questo mercato. Ulteriore legittimazione, che Criptovaluta.it aveva previsto in tempi ancora non sospetti. Il 3% potrebbe crescere a breve, con l’interessamento da parte di diverse banche d’affari, di fondi come Blackrock e anche di aziende come Apple.

  • Il fattore Roubini

Roubini, che pure è economista di grande spessore, continua a scagliarsi contro Bitcoin, ritenendolo una bolla. Qualcosa che avviene da anni e che ormai non preoccupa gli investitori più di tanto.

Anzi, sembrerebbe esistere una divertentissima correlazione tra le dichiarazioni al vetriolo di Roubini e ulteriori rally positivi per Bitcoin. Un fattore che si è ripresentato anche ieri. Roubini ha parlato e Bitcoin ha superato il suo massimo storico. Un caso? Probabilmente sì, ma la veemenza con la quale una certa parte dell’establishment si scaglia contro BTC oggi non è più fonte di preoccupazione, ma di comicità e talvolta di imbarazzo.

Info su Gianluca Grossi

Laureato in Giurisprudenza, è esperto di investimenti in criptovalute. Ha già investito in passato in BitCoin, DogeCoin, Ethereum e XRP.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *