Home / Stone Ridge avverte la SEC: iniziamo ad investire in Bitcoin!

Stone Ridge avverte la SEC: iniziamo ad investire in Bitcoin!

BOOM BOOM Bitcoin! Stone Ridge ha appena comunicato alla SEC quanto necessario per diventare il primo fondo aperto ad acquistare direttamente Bitcoin. La notizia, che a chi non mastica di finanza dirà molto poco, è una delle più importanti degli ultimi mesi. Sì, più importante dell’acquisto di BTC da parte di Tesla. E più importante dell’interessamento di Blackrock.

Stone Ridge: alla SEC l’autorizzazione per comprare BTC

Cerchiamo di capire perché, tenendo conto sia dell’importanza dell’intermediario e delle ripercussioni che questo potrà avere sull’intero settore dei fondi di investimento – che per il momento, almeno allo scoperto, erano rimasti lontani da BTC.

Chi è Stone Ridge e cosa ha fatto

Stone Ridge Asset Management è un manager di asset conto terzi, che offre prodotti finanziari diversificati anche ad altri fondi di gestione. L’asset manager ha appena inoltrato a SEC – la CONSOB statunitense – quanto necessario in termini legali per acquistare Bitcoin in quanto investitore regolamentato.

Questo risponde alle norme che regolano i mercati e gli intermediari finanziari negli Stati Uniti ed è un passaggio necessario per avere accesso a qualunque tipo di mercato. Stone Ridge, con quello che in inglese chiamano filing – ovvero invio dei documenti – si è abilitato ad operare all’interno del mercato delle criptovalute e in particolare di Bitcoin.

Cosa significa questo per il mercato?

Molto, anzi, moltissimo. Stone Ridge è un operatore importante del mercato americano e il suo filing permetterà anche a fondi venduti ai consumatori di avere in portafoglio Bitcoin. Questo, sul breve, medio e lungo periodo, aumenterà le possibilità di BTC come asset finanziario puro, aiutando anche la domanda e dunque il prezzo di questa criptovaluta.

  • Perché riteniamo questa mossa di impatto superiore rispetto all’acquisto di Tesla

Perché con ogni probabilità quello di Tesla sarà un acquisto una tantum e che comunque non comporta il coinvolgimento di chi muove denaro importante, come i fondi americani. Con l’arrivo di Stone Ridge sul mercato, potrebbe esserci un ulteriore boom per la criptovaluta, trainata ovviamente dalla domanda (con l’offerta che rimane vincolata a 21 milioni di BTC).

Come sfruttare questo momento sul mercato?

Possiamo prendere, per sfruttare questo momento sul mercato, posizione lunga, ovvero acquistare Bitcoin puntando sul rialzo di prezzo. Ci sono diverse alternative che presentiamo all’interno del nostro sito per prendere posizioni di questo tipo.

Con eToro (qui per il conto virtuale gratuito senza impegno) possiamo iniziare ad operare nel giro di pochi minuti e soprattutto possiamo investire anche per frazioni e facendo utilizzo degli strumenti di analisi principali.

Difficile in queste circostanze di mercato che diventi conveniente shortare Bitcoin, ovvero venderlo allo scoperto puntando al ribasso. Ma anche in quel caso, dal broker che abbiamo appena citato, potremo prendere posizione in modo semplice.

Leggi anche: Cos’è e come funziona eToro

Bitcoin al gala della finanza internazionale

Il filing di Stone Ridge è l’ultimo interessamento in ordine temporale della finanza che conta su Bitcoin. Siamo in una fase di grande espansione per BTC, che ha già portato il prezzo ormai stabilmente intorno a quota 50.000$. Con una supply limitata per algoritmo, il prezzo di BTC potrebbe letteralmente esplodere. Come d’altronde confermano le previsioni Bitcoin che teniamo sul nostro sito.

Questo a patto che l’hype del momento non vada a scemare nel medio e lungo termine. Cosa che però sembra essere ancora lontana, dato ingressi sul mercato come quelli di Stone Ridge possono dare il via ad un effetto a cascata, in grado di integrare anche operatori che erano, almeno fino ad oggi, disinteressati.

Info su Gianluca Grossi

Laureato in Giurisprudenza, è esperto di investimenti in criptovalute. Ha già investito in passato in BitCoin, DogeCoin, Ethereum e XRP.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *