Home / BAT e Filecoin BOOM: raddoppiato il valore

BAT e Filecoin BOOM: raddoppiato il valore

Incredibile: Basic Attention Token, la criptovaluta che è stata lanciata dal browser Brave, supera quota 1$, un valore che soltanto pochi giorni fa sembrava assolutamente incredibile. Nelle ultime 24 ore il token ha fatto registrare un aumento del 40%, dopo una settimana che è stata per tutto il comparto tutto fuorché entusiasmante.

BAT Filecoin
L’incredibile corsa delle due cripto

Non è l’unica delle criptovalute emergenti ad aver fatto il botto nelle ultime 24 ore. Come vi avevamo già raccontato ieri, anche Cardano si trova al centro di un’incredibile bull run, insieme a FileCoin, l’innovativo token della blockchain che vuole operare come storage condiviso.

Per investire su questi progetti – e per cercare di continuare a cavalcare l’onda, non possiamo però muoverci sempre con i broker. Per Cardano abbiamo a disposizione eToro (qui per iscriversi al conto di prova), broker anche di criptovalute che si è recentemente quotato al NASDAQ di New York. Per le altre, possiamo affidarci ad exchange che offrono altcoin come Binance (qui per aprire il conto gratuito), che permette di investirci tramite il suo scambio rapido interno.

Cosa c’è dietro il boom?

Nulla di particolare, almeno sulla carta. I progetti che stanno guadagnando di più sono in realtà sulla cresta dell’onda da diverse settimana, anche se non con questa incredibile spinta propulsiva. Di Basic Attention Token avevamo già parlato ai nostri lettori nella nostra guida alle criptovalute emergenti. È un token con obiettivi molto ambiziosi: offrire un metodo di pagamento per i content creator – siano essi scrittori, creatori di video o di musica – che non derivi dalle pubblicità invasive del web.

Il tutto abbinato ad un browserBrave, che si impegna proprio ad eliminare i cookie di tracciamento e le pubblicità invasive, retribuendo anche gli utenti per l’utilizzo del suo browser. Un sistema innovativo, ormai in circolazione da più di 3 anni, che è cresciuto costantemente (ma lentamente) fino ad oggi, per poi esplodere nelle ultime 24 ore.

Filecoin: il token per lo storage condiviso

Quando offerto da Filecoin, almeno in ambito della blockchain, è molto innovativo. Filecoin infatti si propone di offrire sistemi di storage condiviso, che possono essere messi a disposizione anche dagli utenti che partecipano al network. Filecoin è il token che serve per gli scambi all’interno di questa rete e per pagare il consumo del “network” e nonostante sia un progetto che seguiamo da tempo, neanche noi ci aspettavamo un boom così consistente.

Boom che ha portato Filecoin a diventare la ventiquattresima criptovaluta per capitalizzazione, sfruttando anche le performance, nelle ultime 24 ore, non esattamente esaltanti da parte del resto del comparto. Filecoin sta diventando, inoltre, sempre più utilizzato e sta attirando un numero maggiore di persone interessate al progetto. Con la crescita di rilevanza e di utilizzo del network, il token di riferimento non potrà che diventare sempre più importante. Conviene puntarci? Con cautela: le grandi crescite come questa possono anche innescare delle brevi correzioni. Rimane però il fatto che Filecoin è e rimarrà uno dei progetti attualmente più interessanti presenti sul mercato. Per un utilizzo effettivamente originale e utile della blockchain.

Info su Gianluca Grossi

Laureato in Giurisprudenza, è esperto di investimenti in criptovalute. Ha già investito in passato in BitCoin, DogeCoin, Ethereum e XRP.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *