Siamo su:

Yahoo FinanceMilano FinanzaAffari italianiAdnkronosilSole24 oreIl Tempo.itAskanews

Home / Bitcoin: tutte le notizie per capire come investire!

Bitcoin: tutte le notizie per capire come investire!

Dopo essere tornato di nuovo sopra il suo massimo storico, Bitcoin è stato protagonista di una correzione che lo ha riportato sotto quota 60.000$, seppur mantenendo una parte considerevole dei guadagni accumulati nella scorsa settimana. Sebbene si parli relativamente poco, in questi giorni, di Bitcoin, sono tante le cose che sono successe nel settore.

Bitcoin ottimo momento
Sì, per Bitcoin è ancora un ottimo momento

Per chi vuole cercare di comprendere come potrebbe muoversi il mercato di Bitcoin, soprattutto sul medio e lungo periodo, il riassunto che offriamo su tutte le principali notizie della settimana potrà essere di grande aiuto. A muovere il prezzo su distanze maggiori delle poche ore o dei pochi giorni sono grandezze, notizie e aspettative diverse. Non serve l’analisi tecnica – che ha orizzonti di pochi giorni – ma capire cosa stanno facendo gli investitori sui mercati e anche fuori dagli stessi.

Per investire su Bitcoin adesso abbiamo diverse alternative a disposizione. eToro (puoi iscriverti qui per il dimostrativo gratis) offre accesso alla criptovaluta sia direttamente, sia tramite CFD. Con l’aggiunta di CopyTrading – per copiare i trader più bravi – e anche di social trading, per scambiarsi informazioni con gli altri investitori in tempo reale.

In alternativa abbiamo anche quanto viene offerto da Capital.com (qui per il conto di prova gratuito) – che offre CFD con spread ridotto e tutti gli strumenti di analisi utili per il breve e lungo periodo.

Le notizie su Bitcoin dai mercati che contano

Non dovrebbe essere più un mistero per nessuno. Anche l’alta finanza ormai considera Bitcoin un asset finanziario a tutti gli effetti. Negli ultimi mesi vi abbiamo raccontato dei diversi prodotti strutturati che utilizzano BTC come sottostante. Dai futures agli ETF, che sono ormai realtà ubiqua tanto sui mercati americani che sui mercati europei. Anche sotto questo specifico aspetto ci sono però delle novità molto importanti, che dovranno essere considerati in ottica futura, per chi vuole investire in Bitcoin velocemente.

  • Tra meno di due mesi pronto l’ETF di VanEck

VanEck è uno dei gestori i fondi più importanti del mondo e ha già inviato regolare documentazione a SEC per l’abilitazione del suo ETF basato su Bitcoin. La notizia adesso è che SEC, da regolamento, dovrà decidere entro 45 giorni. Tutto lascia pensare che gli USA potranno godersi un nuovo ETF con Bitcoin a replica fisica. Prodotti che purtroppo, almeno in Europa, sono ancora particolarmente rari. Per chi ha investito su Bitcoin attraverso altri canali, questa notizia è comunque positiva.

VanEck infatti può intercettare la domanda di una clientela fedelissima e aumentare in modo rilevante la domanda di Bitcoin sui mercati finanziari. Non è l’unica che ha ETF in approvazione, ma sicuramente la più importante.

  • Il primo ETF anche in Sudamerica

Gli ETF (o ETP, in modo più proprio) non sono prodotti richiesti soltanto negli USA. È notizia di poche ore fa l’approvazione dell’ETF di QR Capital. Notizia bomba, perché nonostante i volumi attesi siano inferiori rispetto a quelli di VanEck, l’ETF starà comunque a rappresentare opportunità di investimento su Bitcoin anche per l’intero Sud America. Il reach di una criptovaluta come Bitcoin va misurato anche in termini geografici.

  • Morgan Stanley e Bitcoin… con qualche limitazione

Morgan Stanley offrirà dei fondi alla propria clientela basati su Bitcoin, con la collaborazione di SGR terze. La grande notizia che è stata fatta rimbalzare in Italia è che per accedere a tali fondi si dovranno avere depositati presso la banca almeno 2 milioni di dollari. E che l’investimento non potrà essere superiore al 2,5% del proprio capitale. Qualcuno urla al classismo, ma è quello che Morgan Stanley fa da una vita: offrire guide sugli investimenti ai propri clienti e proibire certe pratiche. Nulla di nuovo.

Bitcoin nel resto del mondo

Continuano ad arrivare notizie dall’India di una possibile stretta sulle criptovalute. Cosa che è nel complesso poco preoccupante tanto per Bitcoin quanto per le restanti criptovalute da investimento. Non è la prima volta che il governo indiano minaccia tali misure e non è assolutamente detto che abbia un impatto sui mercati, per quanto ci sia una buona riserva di Bitcoin oggi detenuta proprio da residenti in India.

Mentre in America, in Europa e in Asia si aprono le porte al mondo di BTC – soprattutto tramite gli investitori che contano – una notizia di questo tipo non farebbe che coprire di ridicolo il governo di un paese con oltre 1 miliardo di abitanti, che dall’utilizzo delle criptovalute potrebbe solo guadagnarci.

Intanto il prezzo di Bitcoin si riavvicina al suo massimo storico sopra ai 60.000$, segno del fatto che la criptovaluta è in salute e che le nostre previsioni Bitcoin – che lo proiettano sopra i 100.000$ entro la fine dell’anno sono sempre più probabili. Un ottimo momento per tutto il comparto delle criptovalute, che oggi è in salute anche grazie alla straordinaria forza di Bitcoin. Per chi vuole investire, tenendo conto dei rischi che sicuramente esistono, non è ancora troppo tardi.

Info su Gianluca Grossi

Laureato in Giurisprudenza, è esperto di investimenti in criptovalute. Ha già investito in passato in BitCoin, DogeCoin, Ethereum e XRP.

2 commenti

  1. Si possono investire anche poche centinaia di euro

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *