Siamo su:

Yahoo FinanceMilano FinanzaAffari italianiAdnkronosilSole24 oreIl Tempo.itAskanews

Home / Con le sneaker virtuali Gucci si prepara agli NFT?

Con le sneaker virtuali Gucci si prepara agli NFT?

Gucci lancia un paio di sneakers al prezzo incredibile di 12,99€. Falso venduto all’angolo della strada? Truffa su internet? Niente affatto. Quelle appena commercializzate dalla nota Maison fiorentina sono un paio di sneaker virtuali, che possiamo acquistare tramite Wanna Kicks, innovativa App in realtà aumentata che permette di provare scarpe… virtualmente.

Gucci sneakers virtuali
Per ora solo un sogno, anche se…

Una mossa, quella del direttore artistico Alessandro Michele, che ha per il momento poco significato per chi investe in criptovalute, ma che per chi sa leggere tra le righe potrebbe anche significare un avvicinamento del famoso marchio del lusso al settore degli NFT, il meglio in circolazione oggi per questo tipo di mercato virtuale.

Sembrerà a molti una mossa azzardata – ma iniziare ad investire nelle blockchain e nei token che supportano NFT potrebbe essere una buona idea. Possiamo farlo con eToro (qui per iscriversi al conto dimostrativo gratis) – che offre Ethereum, Cardano e tante altre criptovalute di grido. In aggiunta al CopyTrading – che permette di copiare i migliori trader della piattaforma.

In alternativa su Capital.com (qui per il conto dimostrativo gratuito) possiamo trovare non solo le principali criptovalute, ma anche quelle più nuove, con la possibilità di scegliere tra decine di progetti innovativi anche sugli NFT.

Perché un paio di Gucci a questo prezzo?

Perché non ci porteremo a casa delle scarpe vere, ma una rappresentazione digitale tramite Wanna Kicks, che potremo utilizzare sui social e su Roblox. Un vezzo digitale? Non solo. Questa App è già in collaborazione con grandi marchi, come anche Puma e Rebook e offre un servizio, se vogliamo, utile. Perché potremo vedere le scarpe che vogliamo comprare direttamente sui nostri piedi, utile prima di comprare delle scarpe, magari online.

Cosa c’entra la blockchain e perché noi di Criptovaluta.it ci stiamo occupando di questa notizia? Semplice: questa potrebbe essere l’apertura di Gucci, uno dei brand più importanti del mondo, all’universo della proprietà intellettuale digitale, e quindi al mondo degli NFT. La finanza decentralizzata gioca già un ruolo importante nel settore e token innovativi come VeChain si occupano di questioni collaterali ma altrettanto importanti per il mondo della moda, come ad esempio la tracciabilità della filiera.

Cosa possiamo aspettarci per il futuro?

Non è ancora dato saperlo, anche se l’interesse di Gucci per il mondo della moda virtuale potrebbe non finire qui. Già diversi brand e diversi artisti si sono mossi per tempo sul settore degli NFT – basti ricordare le incredibili aste da Sotheby’s e Christie’s – e quello che tutti gli analisti si aspettano è una maggiore esposizione anche di brand storici come Gucci verso questi nuovi mercati.

Le sneakers vendute tramite Wanna Kicks ci dicono ancora poco dei piani futuri della grande maison, ma l’apertura del genio artistico di Alessandro Michele potrebbe essere una buona nuova per chi ha già iniziato a fare trading in Ethereum e nelle altre criptovalute che offrono già supporto per gli NFT. Il mondo della proprietà digitale e quello della blockchain vanno ormai di pari passo – e i collezionisti, anche quando si tratta di moda virtuale, sono pronti ad investire miliardi di euro.

Info su Gianluca Grossi

Laureato in Giurisprudenza, è esperto di investimenti in criptovalute. Ha già investito in passato in BitCoin, DogeCoin, Ethereum e XRP.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *