Siamo su:

Yahoo FinanceMilano FinanzaAffari italianiAdnkronosilSole24 ore

Home / Ripple, il prezzo sale: arriva l’accordo con Novatti!

Ripple, il prezzo sale: arriva l’accordo con Novatti!

Ripple non si ferma e rimane stabilmente sopra quota 1$. Questo anche grazie alla notizia di poche ore fa: è stato perfezionato l’accordo con Novatti, compagnia che si occupa di gestione dei pagamenti in Australia, che inizierà ad utilizzare i servizi della blockchain per i suoi pagamenti internazionali.

Ripple e Novatti insieme - boom per XRP sul mercato
Grande partnership conclusa da Ripple

Una grande notizia per Ripple Labs. Novatti gestisce un volume enorme di rimesse degli immigrati in Australia, soprattutto verso le Filippine – e sarà, una volta perfezionato l’accordo, uno dei partner più importanti per XRP.

Sul token, almeno noi europei, possiamo continuare a puntare nonostante la causa intentata da SEC, causa che – come abbiamo raccontato negli scorsi giorni, si sta sgonfiando e che non dovrebbe vedere, a meno di clamorosi stravolgimenti, Ripple soccombere. Chi vuole entrare al rialzo sul mercato, troverà XRP quotato su eToro (qui per un conto demo gratuito), broker che quota le migliori 18 criptovalute al mondo e che le offre sia in accesso diretto, sia invece tramite CFD.

Possiamo anche investire su Ripple tramite con Capital.com (qui per il conto dimostrativo gratuito), broker professionale che permette di operare anche con MetaTrader e TradingView, due piattaforme professionali per il trading, da sfruttare anche per le criptovalute.

Il boom di Ripple? Non dipende soltanto dalla causa contro SEC

In molti stanno leggendo la situazione attuale di Ripple, fortemente rialzista ormai da una settimana, soltanto in funzione della causa contro SEC, che ormai si va sgonfiando. Questo è sicuramente uno degli aspetti più importanti, che hanno portato XRP a tornare su livelli superiori al prezzo pre-causa. Ma non l’unico.

Ci sono tante altre questioni positive che stanno coinvolgendo questa criptovaluta, anziana oggi ma con una grande forza propulsiva, sia tecnologica che commerciale. L’accordo con Novatti ne è l’ennesima riprova, con Ripple che – pur non facendo parte del movimento di finanza decentralizzata che domina oggi il mercato – continua la sua penetrazione in Asia, Australia e Africa.

Perché questo accordo è importante?

Perché Novatti è il primo payment processor in Australia e perché gestisce importanti volumi di rimesse degli immigrati, soprattutto verso i paesi del Sud-Est Asiatico. Una situazione operativa per la quale Ripple diventa particolarmente utile, abbattendo costi e tempi di transazione.

Il CEO di Novatti, Peter Cook, si è espresso inoltre con toni entusiastici sulla collaborazione appena avviata con Ripple.

Siamo felici di aver concluso l’accordo, che sarà di beneficio sia per Novatti che per Ripple, in così poco tempo. La partnership con Ripple permetterà ai clienti di Novatti di accedere a nuove forme di pagamento innovative, sottolineando come le partnership di Novatti si traducono in profitto per tutti.

Novatti si sarebbe inoltre attivata per l’avvio di un sistema di pagamento tra criptovalute, anche se i dettagli non sono ancora chiari, né sulle criptovalute che verranno sopportate, né sul tipo di network.

Ripple continua a portare colpi a segno e le previsioni su XRP, soprattutto sul medio e lungo periodo, non possono che farsi sempre più interessanti. Criptovaluta.it, come fa da sempre, continuerà a tenere i suoi lettori aggiornati sulle prossime novità che riguarderanno questa grande criptovaluta.

Info su Gianluca Grossi

Laureato in Giurisprudenza, è esperto di investimenti in criptovalute. Ha già investito in passato in BitCoin, DogeCoin, Ethereum e XRP.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *