Siamo su:

Yahoo FinanceMilano FinanzaAffari italianiAdnkronosilSole24 oreIl Tempo.itAskanews

Home / EOS: boom sul mercato con l’arrivo di Bullish Exchange

EOS: boom sul mercato con l’arrivo di Bullish Exchange

Ancora boom per EOS, criptovaluta che è stata oggetto – con la relativa blockchain – al centro di importantissime novità sia sul piano tecnologico che su quello commerciale.

Dietro l’enorme aumento di prezzo delle ultime ore però troviamo un’importantissima iniziativa del management del gruppo, che tramite Block.one (che controlla la piattaforma EOS) investirà 10 miliardi di dollari in un nuovo exchange, che si chiamerà Bullish.

EOS vola sui mercati - grazie a Bullish Exchange
Un’ottima notizia per il network

Al centro di questa rivoluzione ci saranno privacybasse commissioni e facilità di accesso, superando diversi dei paradigmi che per il momento fanno sollevare più di qualche sopracciglio a chi è costretto ad utilizzare gli exchange classici. Progetto molto ambizioso e del quale parleremo con dovizia di particolari in questo nostro approfondimento.

Chi vuole cavalcare la notizia, sia al rialzo sia al ribasso, può farlo con eToro (qui per un conto demo gratuito), piattaforma cripto con 19+ token a listino, compreso EOS. È la stessa piattaforma che permette di accedere al CopyTrading – con copia integrata e accesso per spiare ai portafogli dei migliori – nonché ai CopyPortfolios, che sono panieri di investimento che includono tutte le migliori cripto.

EOS.IO ospiterà un grande progetto di exchange. E ci sono 10 milioni di dollari a sostenerlo

La notizia ha fatto rapidamente il giro del web, soprattutto tra chi è maggiormente interessato all’evoluzione dell’ecosistema EOS. Block.io, che è la società ombrello dietro EOSIO, ha infatti annunciato l’avvio di un nuovo progetto, che opererà indipendentemente, ma comunque utilizzando la blockchain di EOS, in forma di exchange.

Cosa ancora più interessante è che per il progetto sono stati già stanziati 10 miliardi di dollari, in forma di finanziamenti cash e di criptovalute e asset digitali. Ad investire ci sarebbero, oltre a Block.io, ci sono Thiel Capital (del co-fondatore di PayPal) Galaxy Digital e la banca giapponese Nomura, player di livello internazionale.

L’exchange Bullish sfrutterà la tecnologia Blockchain e una nuova architettura di mercato per rivoluzionare il panorama del trading high-performance, rendendo automatiche le funzioni oggi molto care gestite da terze parti, offrendo agli individui e alle istituzioni un accesso migliore e più sicuro alle ultime strategie di investimento delle criptovalute.

Questo il commento a caldo del CEO di Block.one Brendan Blumer, nell’annunciare un progetto che ha fatto schizzare in alto anche il progetto blockchain collegato, ovvero EOS. Il tutto condito da investimenti molto consistenti, che potrebbero permettere a Bullish non solo di affermarsi nello spazio degli exchange, ma anche in quello del trading – come sta provando a fare da tempo Binance.

  • La partecipazione di Nomura non è da far passare in secondo piano

C’è una notizia nella notizia. Ovvero la partecipazione al progetto, per ora in termini di socio di capitali, di Nomura. Parliamo di uno dei più importanti gruppi finanziari giapponesi, che è già dentro il mondo delle criptovalute e che con un investimento sostanzioso farà parte di uno dei progetti di exchange più interessanti del momento.

Cosa vorrà dire per il prezzo di EOS?

Siamo stati tra i pochi ad intravedere il livello di prezzo odierno del token, nelle nostre previsioni EOS. Continuiamo ad essere molto rialzisti – e ad esserlo probabilmente più di quanto lo fossimo soltanto qualche settimana fa, anche grazie a questa inaspettata notizia.

EOS è una blockchain che oggi può offrire molto in termini tecnologici e – come conferma la notizia di oggi – anche in termini commerciali. E per questo anche il futuro di medio e lungo periodo oggi non può che apparire come bullish. Esattamente il nome dell’exchange che supporterà.

Info su Gianluca Grossi

Laureato in Giurisprudenza, è esperto di investimenti in criptovalute. Ha già investito in passato in BitCoin, DogeCoin, Ethereum e XRP.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *