Siamo su:

Yahoo FinanceMilano FinanzaAffari italianiAdnkronosilSole24 oreIl Tempo.itAskanews

Home / Ripple protagonista: scambi Oman-India sul suo network!

Ripple protagonista: scambi Oman-India sul suo network!

Altro successo per Ripple, token che sta affrontando una lunga (e gravosa) causa contro SEC – l’authority che negli Stati Uniti si occupa di vigilanza sui mercati.

Secondo quanto riportato dal sito ufficiale di Ripple BankDhofar, già partner di RippleLabs, utilizzerà RippleNet per i pagamenti via dispositivo mobile tra Oman e India, con un focus specifico sulle rimesse degli immigrati che vivono nel Sultanato.

Tra Oman e India sarà Ripple a gestire gli scambi
Un altro colpo per Ripple e il suo network

Un altro successo per un network che non sembra aver accusato il colpo di una causa incerta – ma che vede RippleLabs momentaneamente in vantaggio. Un network che continua a chiudere accordi importanti e a conquistare posizioni di mercato rilevanti, in particolare in Medio Oriente e in Giappone.

Una notizia anche questa bullish – ovvero rialzista – su Ripple – sulla quale possiamo investire sulla piattaforma eToro (qui per un conto dimostrativo gratuito), intermediario che offre 23 coppie di criptovalute e con l’esclusivo CopyTrading – per copiare le posizioni degli investitori con i maggiori ritorni, oppure per spulciare tra i loro portafogli. E per chi preferisce un investimento diversificato, sono disponibili anche i CopyPortfolios – panieri di criptovalute ben bilanciati e che includono anche XRP.

Cosa offrirà BankDhofar tramite RippleNet?

BankDhofar è già uno dei partner più importanti per Ripple e tra i primissimi ad integrare i servizi del network nella sua offerta. Il nuovo servizio permetterà di trasferire, tramite una App mobile, fondi tra account privati Oman-India ad una frazione dei costi classici e ad altissima velocità.

Un servizio che è nato principalmente per le rimesse degli immigrati, comparto dove Ripple è già piuttosto forte, potendo offrire tempistiche molto ristrette e trasferimenti ad una frazione dei costi dei servizi classici in presenza.

L’utilizzo del mobile banking in tutto il mondo è esploso e la pandemia ha aggiunto ragioni per implementare soluzioni più efficienti ed effettive per i consumatori finali e per le attività commerciali.

Questo il commento di Ripple attraverso il suo blog ufficiale – che sottolinea di nuovo l’importanza di BankDhofar all’interno del sistema bancario del Sultanato, dove il gruppo è il secondo per numero di clienti e per volumi.

Cosa vuol dire questo per Ripple e per il suo futuro?

Non sarà una notizia in grado di rivoluzionare il mercato nel breve periodo, ma è comunque importante, perché segnala la capacità di Ripple di continuare a stringere accordi operativi importanti – che aumentano la rilevanza del network nel banking classico e nell’economia reale.

Tutto a dispetto di una causa con SEC che non dovrebbe terminare a breve, nonostante Ripple sia in vantaggio a detta di tutti i principali commentatori della vicenda giudiziaria.

Conviene investire in Ripple in seguito a questa notizia?

È una notizia che porta ottimismo – anche se tutte le principali previsioni Ripple segnalano un aumento di prezzo sul breve, medio e lungo periodo.

Ripple continua a stringere accordi consistenti – segnale di una forza importante che si tradurrà a breve, secondo il principale partner in Giappone SBI, in una quotazione in borsa. L’outlook è pertanto positivo – ammesso che non arrivino altre sorprese da SEC. Cosa che almeno per il momento, però, sembrerebbe essere scongiurata.

Info su Gianluca Grossi

Laureato in Giurisprudenza, è esperto di investimenti in criptovalute. Ha già investito in passato in BitCoin, DogeCoin, Ethereum e XRP.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *