Siamo su:

Yahoo FinanceMilano FinanzaAffari italianiAdnkronosilSole24 oreIl Tempo.itAskanews

Home / Enjin Coin: il prezzo vola grazie a NFT e Twitter – Analisi

Enjin Coin: il prezzo vola grazie a NFT e Twitter – Analisi

Che Enjin Coin sia uno dei progetti più importanti dell’universo cripto e NFT, non dovrebbe più essere un mistero per nessuno. Anche qui su Criptovaluta.it ne abbiamo parlato a più riprese, includendolo nei progetti da seguire.

Il token guadagna nella giornata – sulle 24 ore – oltre il 30% – riavviandosi verso massimi storici che rimangono, tuttavia, lontani. Cosa che potrebbe essere un buon segno per la durata della fase bullish.

Enjin coin vola sul mercato - analisi di Criptovaluta.it
Boom per Enjin su social e mercato

Il progetto continua ad essere, a prescindere dai valori di mercato, uno dei più solidi anche per hype e per reach e sta iniziando a farsi conoscere anche in aree geografiche lontane dalla sede naturale del progetto. I segni sono d’altronde evidenti: l’account ufficiale del progetto ha raddoppiato (portandoli a 200.000) i propri follower su Twitter – con tante altre novità che sono in fase di lancio.

Enjin Coin è presente su Coinbase (qui per un conto gratis), exchange di prima fascia che ci permette di acquistare il token sia con carta, sia con bonifico – e con Earn, il programma che permette di ottenere criptovalute gratis semplicemente rispondendo a dei quiz.

Enjin Coin: tra NFT via QR Code e crescita del seguito online

Il seguito online di Enjin Coin è raddoppiato nel giro di una settimana e lo ha fatto su quello che è il social network di riferimento per il mondo cripto, ovvero Twitter. Si è passati da 100.000 a 200.000 follower nel giro di poco più di 7 giorni, spinti anche da un’originalissima campagna di diffusione di NFT tramite QR Code, partita proprio all’inizio della scorsa settimana.

Per quanto si possa essere magari poco interessati a quanto avviene nello spazio dei NFT, soprattutto se si è investitori, si deve rilevare la popolarità e la pubblicità che Enjin Coin ne sta ricavando. Per un token che, come avevamo indicato correttamente sulle nostre pagine, nonostante sia estremamente popolare ha ancora delle ampie fette di mercato da conquistare.

L’airdrop da 50.000 NFT

Il programma per un Airdrop da 50.000 NFT si è appena concluso – all’interno della campagna MyFirstNFT – che aveva come obiettivo quello di avvicinare più persone possibili al mondo dei non fungible tokens. Operazione, almeno a guardare i numeri, più che riuscita.

Il risvolto per Enjin e per il suo progetto, al netto delle persone che hanno partecipato, è importante. Perché contribuirà, in particolare presso il grande pubblico, ad associare il nome di questo protocollo ad uno dei temi caldi – tra cripto-appassionati e non – del momento.

L’operazione ha inoltre aumentato – e di molto – il numero di possessori di Enjin Wallet – il wallet ufficiale del progetto e quintessenziale per la partecipazione a tutti i servizi legati al protocollo.

Il boom di mercato? Potrebbe non essere l’unico

In una giornata piuttosto fiacca per il mercato delle criptovalute, Enjin ha fatto registrare un aumento di oltre il 30% del suo valore di mercato. Qualcosa che trova i suoi spunti proprio in queste ultime attività e traguardi raggiunti.

Entrare adesso sul mercato per il breve potrebbe esporre a qualche rischio, ma per chi invece guarda al medio e lungo periodo potrebbero comunque esserci degli ottimi spunti. Enjin sta dimostrando una solidità progettuale e tecnologica non da tutti – e questo non potrà che riflettersi anche sul prezzo futuro del token ENJ.

Info su Gianluca Grossi

Laureato in Giurisprudenza, è esperto di investimenti in criptovalute. Ha già investito in passato in BitCoin, DogeCoin, Ethereum e XRP.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *