Siamo su:

Yahoo FinanceMilano FinanzaAffari italianiAdnkronosilSole24 oreIl Tempo.itAskanews

Home / Cardano e Nexo: arriva l’accordo. Bullish per ADA?

Cardano e Nexo: arriva l’accordo. Bullish per ADA?

Arriva l’ufficialità per qualcosa di cui ormai si parlava da qualche tempo tra gli esperti e tra chi segue molto da vicino il progetto Cardano ADA – e che potrebbe dare una grande mano, anche in termini di prezzo, al progetto.

IOHK – Input Output Hong Kong – che è il gruppo che gestisce l’espansione di ADA anche sotto il profilo commerciale, ha infatti annunciato ieri sul suo canale ufficiale di aver stretto una collaborazione con la piattaforma Nexo, una collaborazione che permetterà in futuro agli utenti di Cardano – o meglio – a chi ha in portafoglio ADA – di prendere in prestito e/o offrire liquidità, nonché di acquistare e vendere la criptovaluta attraverso questa piattaforma.

Nexo ADA Cardano accordo - l'analisi di criptovaluta.it
Per ADA arriva l’accordo con Nexo

L’annuncio è stato dato tramite il sito ufficiale del gruppo, per una news fortemente bullish e che conferma il fatto che ADA, seppur forse a ritmi meno sostenuti ed esplosivi di un tempo, continua con la sua fortissima espansione commerciale e in termini di servizi.

Possiamo puntare su questa notizia? Certamente – e troviamo ADA sulla piattaforma eToro (che offre anche lo staking automatico su ADA), intermediario che propone anche il CopyTrading per chi vuole copiare i migliori investitori (oppure curiosare nei loro portafogli e nelle loro posizioni) – e con i CopyPortfolios per investire in panieri equilibrati e bilanciati di criptovalute.

Cosa c’è dentro la collaborazione tra Nexo e Cardano

In realtà si tratta di una collaborazione importantissima per Cardano, la cui criptovaluta di riferimento ADA verrà integrata in uno dei sistemi e hub più interessanti dell’economia cripto e in uno di quelli con i più alti volumi di cambio, in particolare nella nicchia degli utenti entry level.

Nexo inizierà ad integrare, almeno secondo l’annuncio, ADA in tutti i servizi che offre. Cosa che permetterà agli utenti della piattaforma di comprare la criptovaluta, di prestarla o ottenerla in prestito e di venderla sul Nexo Exchange. Molto incoraggianti anche gli interessi offerti a chi depositerà ADA, che saranno dell’8%. Una somma che farà concorrenza a chi mette in staking ADA e oggi – e almeno per ora – guadagna qualcosina in meno.

Le organizzazioni blockchain come Nexo e Cardano hanno un grande potenziale per sostenersi a vicenda nel mondo della finanza digitale e sono entusiasmato perché questo sta già accadendo. Nexo crea valore per ADA, riducendo la selling pressure, aumentando il suo valore e creando un flusso in ingresso di nuovi utenti, comprese persone che sono alla prima esperienza nel mondo delle cripto. In modo reciproco Cardano allarga il nostro mercato potenziale ed espande la nostra base di clienti già esistente.

Questo il commento di Antoni Trenchev – cofondatore e managing partner di Nexo. Parole alle quali si sono aggiunte quelle di Romain Pellerin – che è CTO di IOHK.

Inserire Nexo nel nostro ecosistema in crescita offrirà alla community di Cardano ancora più opzioni e modalità d’uso per ADA. Lavorando insieme con Nexo per rendere questo processo user-friendly per chi è nuovo nel comparto delle criptovalute incoraggeremo un allargamento della base utenti.

Anche noi ci accodiamo all’entusiasmo dimostrato da entrambi i progetti per questa collaborazione, che potrebbe avere delle ripercussioni molto importanti in anche in termini di valore per ADA.

Cosa significa questo per il futuro e il prezzo di ADA?

Quella con NEXO è una collaborazione estremamente importante e che avrà la capacità di allargare effettivamente la base di utenti di ADA – nonché la domanda per la criptovaluta. Domanda che è già importante, tenendo conto del fatto che la maggioranza dei coin si trovano attualmente in staking.

Per i nostri analisti questa notizia rinforza le previsioni Cardano verso quota 2$ entro l’anno, per un progetto che ha ancora tantissimo in cantiere che potrebbe spingerne il prezzo in alto.

Info su Gianluca Grossi

Laureato in Giurisprudenza, è esperto di investimenti in criptovalute. Ha già investito in passato in BitCoin, DogeCoin, Ethereum e XRP.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *