Siamo su:

Yahoo FinanceMilano FinanzaAffari italianiAdnkronosilSole24 oreIl Tempo.itAskanews

Home / Bitcoin: Bank of America parte con i futures, mentre Wall Street…

Bitcoin: Bank of America parte con i futures, mentre Wall Street…

Prima ti ignorano, poi ti deridono, poi ti fanno la guerra e infine, dice la popolare frase di Gandhi, vinci. È quello che è successo a Bitcoin nei confronti di Bank of America, uno dei più importanti gruppi bancari del paese.

L’apertura da parte di BoA nei confronti di BTC ora si può dire totale, dato che la banca ha iniziato a negoziare futures basati sul prezzo della criptovaluta – una mossa che denota un’attenzione massima, almeno a livello finanziario, per il complesso mondo che ruota intorno alle criptovalute.

Bank of America apre ai futures su Bitcoin – e intanto Wall Street..

Un’altra importantissima vittoria per Bitcoin – per un processo di adozione finanziaria e non che sembra ormai inarrestabile e che sta coinvolgendo anche banche che, almeno in passato, si erano dichiarate avverse a questo tipo di operazioni. Anche questa è una notizia bullish, nonostante il mercato stia attraversando una fase relativamente complessa, con gli orsi che hanno dominato le ultime 48 ore.

Possiamo investire su questa news con la piattaforma eToro (qui per il conto di prova gratis full optional), che permette a tutti, senza spendere nulla, di testare anche funzionalità avanzate come il CopyTrading (per copiare i migliori, con possibilità di spiare anche posizioni e movimenti). O in alternativa con i CopyPortfolios che ci permettono di investire su Bitcoin e sulle aziende che li hanno a bilancio.

Bank of America fa il salto: entra nel mercato dei futures Bitcoin

La notizia è di quelle importanti per Bitcoin, che pur viene ormai considerato come un asset finanziario da diversi tra i grandi gruppi bancari internazionali. L’aggiunta di Bank of America ha però una particolare valenza, perché da un lato si tratta di una delle banche più importanti del mondo, dall’altro perché questo apre a nuove possibilità per un numero non enorme, ma rilevante di clienti USA.

Wall Street si starebbe preparando – e questo è un tema che abbiamo discusso già molte volte negli ultimi giorni – ad un ingresso in pompa magna su questo mercato, approfittando anche dei prezzi relativamente bassi ai quali viene scambiato in questi giorni anche BTC.

  • Si spiega così l’allargamento del team dedicato alle cripto

Poco più di una settimana fa avevamo già raccontato della nuova ricerca di specialisti di criptovalute per un nuovo team di Bank of America, notizia che aveva dato il via ad una serie di speculazioni che oggi, almeno in parte, possono giungere alla loro ovvia conclusione.

Bank of America parte alla ricerca di un suo equilibrio – e di un suo nucleo di servizi – intorno al mercato delle criptovalute – partendo da quella che tanto da chi investe quanto dagli appassionati del comparto è definita, senza alcun dubbio, regina.

Le ripercussioni sul prezzo di Bitcoin

Bitcoin continua a vivere una fase di movimenti laterali, con la settimana che però lo ha visto spostarsi maggiormente in prossimità di quota 31.000$, e non verso il limite superiore del canale.

Una situazione del genere però favorirebbe il mondo di Wall Street che, secondo indiscrezioni che si fanno sempre più fondate, starebbe scaldando i motori per un ingresso importante nel mercato, approfittando di prezzi che sono meno della metà di quelli che abbiamo avuto ai massimi storici.

Se questo dovesse essere effettivamente il caso – il prezzo attuale al quale viene scambiato Bitcoin in questi giorni sarebbe di fortissimo sconto – e questo sta cominciando a muovere una quantità relativamente importante di acquisti spot, che nel momento in cui scriviamo hanno aiutato BTC a tornare sopra quota 32.000$.

Le nostre previsioni Bitcoin, che puntano come è noto a livello di prezzi molto elevati, sono per noi completamente confermate, nonostante i movimenti laterali delle ultime settimane abbiano scoraggiato i più.

Info su Gianluca Grossi

Laureato in Giurisprudenza, è esperto di investimenti in criptovalute. Ha già investito in passato in BitCoin, DogeCoin, Ethereum e XRP.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *