giovedì , 29 Settembre 2022

Home / Bitcoin vola! Liquidati 110 milioni di short grazie ad Amazon!

Bitcoin vola! Liquidati 110 milioni di short grazie ad Amazon!

La notte più bella di sempre per il mondo delle criptovalute. Bitcoin torna, con uno scatto repentino, in quota 39.000$, trascinandosi dietro tutto il settore, per un guadagno di oltre il 10% giornata su giornata.

Qualcosa che neanche i più ottimisti su Bitcoin si sarebbero aspettati, anche se, come abbiamo detto più volte su Criptovaluta.it, da un mercato così “leggero” sotto il piano dei volumi ci si sarebbe potuti aspettare di tutto.

Bitcoin vola 39.000 analisi
Indiscrezione da Amazon e gli short piangono tutta la notte

La crescita potrebbe non essere finita qui (ne parleremo a fondo in questo speciale) e chi vuole cavalcare l’onda può scegliere la piattaforma eToro (qui per il conto virtuale gratuito e illimitato), intermediario che ci propone 26+ criptovalute a listino e servizi esclusivi come il CopyTrading per copiare i migliori o spiare le loro mosse – e i CopyPortofolios per investire in panieri di cripto ben bilanciati.

110 milioni di dollari di short annientati

Una notte da favola per chi ha sempre creduto in Bitcoin e una notte da incubo per gli orsi, che ormai credevano di avere in pugno il mercato e di poter fare il bello e il cattivo tempo. Il momento chiave è stata l’ultimo supporto di Bitcoin a 29.000$.

Ovvero, mai andare short su un mercato con basso livello di scambi: nottataccia per orsi e shorters

Quando BTC ha dimostrato di poter fare le barricate a quel livello, il sentiment è iniziato a cambiare, mutando in positivo giorno dopo giorno, fino all’esplosione della scorsa notte. Un’esplosione che è stata inoltre foraggiata da uno short squeeze importante, che ha costretto oltre 110 milioni di dollari di posizioni corte a chiudersi automaticamente nel giro di pochi secondi, innescando un’incredibile corsa al rialzo che sta continuando anche mentre vi scriviamo.

L’annuncio dell’insider di Amazon: “Presto accetteremo Bitcoin”

A lasciar intendere che non sarebbe stata una domenica come le altre è stato un annuncio, ripreso da più testate specializzate, della prossima accettazione di Bitcoin da parte di Amazon. Una notizia che ha invertito il solito trend mediamente fiacco della domenica e ha iniziato a far capire che… qualcosa di diverso sarebbe potuto accadere.

Una notizia che avrebbe dell’incredibile e che sarebbe probabilmente più importante dell’accettazione di Bitcoin da parte di Apple. Parliamo infatti di Amazon, il gruppo degli e-commerce e dei servizi in cloud più importante al mondo, capace di spostare quantità di denaro enormi. Un biglietto da visita estremamente importante per Bitcoin e di riflesso per l’intero comparto delle criptovalute. La notizia è, ancora per il momento, un’indiscrezione da verificare.

Non dipende soltanto dal leak di Amazon

Tuttavia non sembrerebbe esserci soltanto questa notizia a spingere Bitcoin in alto. Ne abbiamo parlato ieri nel corso del nostro editoriale domenicale: il clima è fortemente cambiato anche il FUD che periodicamente arriva da stati, banche centrali e banche d’affari si è fortemente affievolito.

Dall’annuncio di JP Morgan a quello di Morgan Stanley, passando per le aperture morbide di tanti altri istituti e ingranaggi della finanza tradizionale, è stata una grande settimana per Bitcoin. L’aria, intorno alla principale criptovaluta del mondo per capitalizzazione, sembrerebbe essere fondamentalmente cambiata, con la narrativa positiva che sembrerebbe aver ripreso il dominio.

Prossime ore di grande volatilità: FOMO ok, ma con prudenza e con occhio all’orizzonte

Nel momento in cui vi scriviamo Bitcoin sta continuando la sua corsa verso quota 40.000$, con volumi che sono letteralmente impazziti e difficoltà degli shorter che permangono. Sembrerebbe esserci una grande spinta agli acquisti da parte dei clienti retail, ovvero di chi sta acquistando direttamente la criptovaluta e non operando tramite futures e opzioni.

Potrebbe esserci un po’ di volatilità e il tentativo da parte degli orsi di riprendere, anche se momentaneamente, il controllo del mercato. Una situazione del genere può essere cavalcata adeguatamente con gli strumenti corretti, che sono offerti da Capital.com (qui per ottenere un conto dimostrativo gratuito e con tutte le funzionalità, intermediario di trading sulle criptovalute che oltre all’intelligenza artificiale ci propone anche la possibilità di investire con MetaTrader 4 e con TradingView, incorporando anche il servizio di segnali professionale Trading Central.

La grande corsa di Bitcoin non è finita: è al lungo periodo che bisogna guardare

Per quanto possa essere attraente muoversi all’interno di un mercato che sta battendo tutti i record, ricordiamo sempre che il migliore orizzonte per il mondo di Bitcoin è il medio-lungo. Le nostre previsioni su Bitcoin parlano molto chiaro e individuano dei prezzi molto più alti di quelli attuali già entro la fine dell’anno.

Un’opinione che non siamo gli unici ad avere: è il target price ricavato dalle analisi dei principali specialisti – e che è molto più sfizioso del comunque enorme guadagno che Bitcoin ha conseguito sul brevissimo periodo. La rivoluzione Bitcoin – e quanto avvenuto stanotte ne è l’ennesima riprova – è soltanto agli inizi. E il modus operandi migliore è quello di guardare al futuro lontano.

Info su Gianluca Grossi

Capo-redazione ed analista per Criptovaluta.it - divulgatore per blockchain, Bitcoin e criptovalute in generale. Solida formazione tecnica, si occupa del comparto dal 2015. Segue da vicino gli ecosistemi di Ethereum, Solana e Fantom.
Criptovaluta.it è su Google News !
Resta aggiornato sulle ultime news elaborate dal centro studi di Criptovaluta.it per Google News - clicca su questo link e poi sulla stellina ⭐ in alto a destra.

Iscriviti alla newsletter

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *