Siamo su:

Yahoo FinanceMilano FinanzaAffari italianiAdnkronosilSole24 oreIl Tempo.itAskanews

Home / Febbre da criptovalute! Riesplode l’interesse.. anche ad agosto! Analisi Coinmarketcap

Febbre da criptovalute! Riesplode l’interesse.. anche ad agosto! Analisi Coinmarketcap

Troppa attenzione ai grafici, a trovare la divergenza che permetta di spararla più grossa. Di cianciare di crolli e cripto-calisse (così si è espresso un grande giornale nazionale), mentre basterebbe aprire Coinmarketcap per rendersi conto che lo stato di salute del mondo cripto è più che ottimale. 

Nel giro di 24 ore cresce il market cap totale di oltre il 3,4%, che non sembrerà molto, ma in soldi veri vuol dire più di 50 miliardi di dollari freschi che sono arrivati sui mercati. Persone che, al contrario degli analisti di sventura, hanno puntato il loro capitale. 

Criptovalute - scoppia la febbre, anche ad agosto
Scatta la febbre da criptovalute, anche in un mese storicamente fiacco come agosto

Uno stato ideale, sul quale si può puntare con eToro (qui per ottenere un conto virtuale gratuito), intermediario che offre 29+ criptovalute scelte tra le migliori per prospettiva, in aggiunta a servizi come il CopyTrading – per copiare i top trader o spiare i loro movimenti – e i CopyPortfolios per investire su panieri di cripto di qualità, con la possibilità di iniziare il real crypto-trading con soli 50 usd !

Coinmarketcap parla chiaro: pioggia di miliardi sulle criptovalute

Coinmarketcap parla chiaro. Anzi chiarissimo. Nel momento in cui vi scriviamo ci sono oltre 1,85 triliardi di dollari, o per chi ha dimestichezza con questo tipo di numeri, 1.860 miliardi di verdoni, ovvero una capitalizzazione vicina a grandi gruppi come Microsoft o Apple. Niente male per una criptocalisse alle porte, con Bitcoin che dovrebbe continuare (?) a perdere valore. 

Di Bitcoin abbiamo parlato poco fa. Una bull run che non si vedeva da tempo, resistenze tagliate come se fossero di carta velina e una performance settimana su settimana che supera il 15% di incremento di valore.  Lo stesso possiamo dire per Ethereum, che cresce settimana su settimana addirittura più di Bitcoin.

Ancora una volta dati che non sono letti da grafici arcani o applicando indicatori segreti. Tutti disponibili su Coinmarketcap. Che forse qualche analista della domenica, o del lunedì, dovrebbe iniziare a consultare prima di fare le sue profezie. Un settore tutto verde. Dalle più famose alle meno famose, con qualcuna, come ICP, che recupera dai suoi minimi storici, in una run incredibile e che ha lasciato di stucco anche i più ottimisti. 

Si può praticamente pescare ad occhi chiusi

O quasi – perché comunque c’è da analizzare i migliori progetti, prima di inserirli nel nostro portafoglio. Un lavoro che svolgiamo ogni giorno qui su Criptovaluta.it, ancora una volta per cercare di offrire un quadro realistico di quanto sta avvenendo all’interno di questo comparto. Indicando anche i progetti minori, che ad esempio possiamo trovare su Capital.com (qui per ottenere un conto virtuale gratuito), che offre +235 cripto, con una buona presenza, anzi ottima, anche di progetti cosiddetti minori. Per investire con l’intelligenza artificiale, ma anche con MetaTrader 4 e TradingView, con conto reale che possiamo aprire con soli 20 euro.

Le nostre previsioni sulle criptovalute? Sono rialziste da tempo, anche quando i mercati sembravano pronti a capitolare. Qualcosa che ci ha attirato la canzonatura costante da parte di quei profeti di sventura che oggi devono nascondersi dietro formule altisonanti ma vuote di prospettiva reale. 

Bull run? Parlano i miliardi

Quello che sfugge a molti di questi analisti è che per muovere l’intero comparto delle criptovalute anche soltanto del 3% servono soldi veri. E non elucubrazioni. 50 e più miliardi che nelle ultime 24 ore hanno raggiunto i mercati, da portafogli di giacenza.

Soldi e rischi veri che gente forse più preparata dei profeti di sventura ha deciso di investire sulla nuova bull run per Bitcoin e company. Una bull run che forse non potrà essere inevitabile, ma che ha già fatto crescere, in poche settimane, il settore di oltre il 50%. Niente male per una classe di asset morti.

Info su Gianluca Grossi

Laureato in Giurisprudenza, è esperto di investimenti in criptovalute. Ha già investito in passato in BitCoin, DogeCoin, Ethereum e XRP.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *