Siamo su:

Yahoo FinanceMilano FinanzaAffari italianiAdnkronosilSole24 oreIl Tempo.itAskanews

Home / Bitcoin vola con le borse ferme: dove si fermerà? L’analisi di Criptovaluta.it

Bitcoin vola con le borse ferme: dove si fermerà? L’analisi di Criptovaluta.it

Dove può fermarsi Bitcoin? Questa mattina avevamo parlato della battaglia intorno ai 44.000$, che sembrerebbe essere ormai definitivamente persa per gli orsi. Si sono superati i 46.000$, in una corsa incredibile che è caratterizzata, nel momento in cui scriviamo, da un’altissima volatilità.

Impossibile parlare del breve periodo, dominato da chi sta comprando e vendendo opzioni e futures a leva altissima ma sulla scia di acquisti concreti e reali. Tuttavia, qualche elemento per inquadrare i prossimi giorni di Bitcoin – e anche la situazione attuale – possiamo metterlo insieme.

Il volo di Bitcoin - dove si fermerà - analisi di Criptovaluta.it
Bitcoin batte borse e indici: è il migliore della giornata

Sì, ci sono grandi opportunità sul mercato che possiamo sfruttare con eToro (qui per un conto demo gratuito e senza limiti), intermediario ideale anche per queste situazioni di mercato. Offre un’interfaccia ricca di strumenti tecnici facili da utilizzare, il CopyTrading per copiare i migliori e per spiarli e anche i CopyPortfolios per investire su panieri che contengono anche Bitcoin. A soli 50$ per aprire un conto reale di trading e investimento.

Importanti volumi di acquisto, che il mercato non riesce ad assorbire

Quello che si è verificato su Bitcoin nelle ultime ore di mercato è di lettura relativamente semplice. Ci sono stati importanti acquisti spot, che il mercato non è riuscito ad assorbire, e che come nella più classica delle bull run, hanno portato il prezzo di parecchio verso l’alto.

Nel momento in cui scriviamo BTC è intorno ai 46.000$, ma potrebbe essere un punto di prezzo già inutile da commentare nei prossimi minimi. C’è grande volatilità di prezzo e non è detto che la corsa non riesca a continuare.

  • Da dove arrivano i grandi volumi di acquisti?

Per quanto riguarda gli acquisti sugli exchange di criptovalute, per il momento regna il mistero. Non è detto che non ci siano dietro delle grandi manovre, così come non è detto che una parte rilevante non siano piccoli investitori che sono spinti all’acquisto proprio dall’acclarata bull run che sarebbe sotto gli occhi di tutti.

Sempre un occhio alle condizioni macro

Le condizioni macro andranno sempre analizzate prima di leggere il quadro che riguarda Bitcoin. La notizia più importante delle ultime ore riguarda il possibile assottigliamento degli acquisti da parte di Federal Reserve. Sarebbe una sorta di ritorno alla normalità, che i mercati attendono ma che temono al tempo stesso.

Fed tapering - effetti su Bitcoin
Fed apre alla riduzione di acquisti, ma tenendo aperte tutte le opzioni

L’ultima dichiarazione in tal senso è stata di Raphael Bostic, che ha annunciato che Fed dovrebbe cominciare a ridurre i suoi acquisti tra ottobre e dicembre. Rimanendo però aperto alla possibilità che i programmi, nel caso in cui i mercati dovessero avere bisogno, potrebbero cambiare. Una dichiarazione di elasticità da parte della più importante banca centrale del mondo, che contribuirà probabilmente all’aumento della fiducia anche verso Bitcoin e il mondo delle criptovalute in generale.

Amazon? A questo punto non importa

I giornali italiani continuano a parlarne, sebbene si tratti di una questione già chiusa. Qualche giorno fa si era diffusa la notizia di una possibile implementazione di Bitcoin all’interno dei sistemi di pagamenti adottati da Amazon. Questo è stato smentito categoricamente, mentre in realtà BTC raggiunge sempre più realtà commerciali.

Il punto è che non importa, almeno per ora. L’adozione di Bitcoin, secondo noi e anche secondo i massimalisti sarà ad un certo punto inevitabile. Come lo è stata, ve lo abbiamo raccontato oggi, per Philipp Plein, che accetterà BTC nei suoi negozi, insieme alle altre principali criptovalute.

Analisi tecnica in positivo, anche se per il momento serve a poco

L’analisi tecnica, che abbiamo già affrontato stamattina, serve in realtà a poco in queste circostanze, che sono dominate da volumi unidirezionali che medie mobili e indicatori tecnici non sono in grado di valutare correttamente. Tutto verde, sia in termini di medie mobili che di indicatori per l’analisi tecnica. Anche se questo lascia, almeno sul brevissimo periodo, il tempo che trova. Perché la battaglia sarà tra tori che hanno deciso di riportare Bitcoin al massimo storico e orsi che proveranno ad incassare qualche margine spingendo BTC verso il basso.

Un aspetto interessante dell’analisi tecnica di queste ore è che BTC ha superato, come fosse fatta di burro, la MA200. Cosa che in genere tende a innescare gli algoritmi per l’acquisto. Staremo a vedere se il trading algoritmico dei grandi gruppi del mondo Bitcoin sosterranno, per le prossime ore, un’altra bull run. Tutto dipenderà da come si chiuderà la giornata.

Livelli da guardare per le prossime ore

I livelli da guardare per le prossime ore saranno i 47.800$ per confermare la forza della bull run, e i 44.700$ affinché la corsa, almeno di brevissimo, sia invalidata. Sono livelli che possono cambiare molto rapidamente.

Nel frattempo le nostre previsioni Bitcoin potranno essere utili a chi vuole guardare a BTC con un orizzonte di medio e lungo periodo. Un orizzonte che riteniamo comunque essere il più corretto per quanto riguarda la principale delle criptovalute. Il re è tornato, checché ne dicano le solite cassandre, che ancora una volta avevano organizzato funerali precoci. Con il morto che, almeno per ora, è vivo e vegeto.

Info su Gianluca Grossi

Laureato in Giurisprudenza, è esperto di investimenti in criptovalute. Ha già investito in passato in BitCoin, DogeCoin, Ethereum e XRP.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *