Siamo su:

Yahoo FinanceMilano FinanzaAffari italianiAdnkronosilSole24 oreIl Tempo.itAskanews

Home / Fondi tedeschi su Bitcoin | Pronti miliardi di investimenti

Fondi tedeschi su Bitcoin | Pronti miliardi di investimenti

Finalmente anche in Europa i grandi gruppi cominciano a valutare investimenti in Bitcoin. La notizia che riportiamo arriva dalla Germania, dove Union Investment – che è il braccio d’affari del gruppo DZ, starebbe pensando di aggiungere Bitcoin ai propri fondi.

Una mossa per molti a sorpresa, nonostante per i fondi tedeschi possano farlo ormai da qualche settimana – che rilancia un sentiment positivo, almeno in Europa, in una giornata che si preannuncia molto movimentata.

BTC - investimenti in germania - l'analisi di Criptovaluta.it
Union Investment pronto a puntare il 2% su BTC

Nonostante le turbolenze, sono in molti tra gli istituzionali che continuano ad investire su Bitcoin. Noi possiamo farlo con eToro (qui per aprire un conto dimostrativo gratuito e illimitato), che offre BTC insieme a 30+ criptovalute tra le migliori, con un interfaccia web ricca di strumenti tecnici per cavalcare anche i momenti di turbolenza come quello di oggi.

Abbiamo in aggiunta il CopyTrader per copiare i movimenti dei migliori o per spiarli, insieme ai CopyPortfolios per avere investimenti più strutturati su criptovalute diversificate. Bastano solo 50 dollari per aprire un conto reale.

Il gestore da 500 miliardi che punta su Bitcoin

Quando parliamo di Union Investment siamo davanti ad una sotto-divisione di DZ, che gestisce capitali per 500 miliardi di euro. Un gestore importante, anche se sicuramente non tra i primissimi in Europa, che lancia però un segnale molto importante per Bitcoin.

Secondo quanto è stato riportato da Bloomberg – che pur si sta spendendo nella solita campagna di FUD alla quale ci ha abituato in passato – il gruppo vorrebbe aggiungere tra l’1% e il 2% di Bitcoin su diversi fondi gestiti – partendo con gli acquisti durante il prossimo trimestre. Tutto questo spinto sia dagli interessi dei manager dei fondi sia dalle richieste della clientela. Qualcosa che in poche parole abbiamo già visto con JP MorganMorgan Stanley e diversi grandi gestori negli Stati Uniti. Con DZ Group che potrebbe fare adesso da apripista per i migliori gruppi europei.

Cosa vuol dire per Bitcoin?

Si tratta dell’ennesima mossa dei grandi fondi e delle grandi banche per rendere Bitcoin un asset finanziario a tutti gli effetti. Sì, ci sono già centinaia di migliaia di persone che lo trattano in questo modo – principalmente per investimenti privati e personali.

Ma quando sono i fondi – in particolare se di queste dimensioni – a muoversi, le cose possono cambiare rapidamente. Un 2% sui fondi che sono gestiti da Union vorrebbe dire, circa 10 miliardi di dollari, una somma consistente e che ad esempio supererebbe di molto l’investimento in BTC di Tesla. Un acquisto che, lo ricorderanno i nostri lettori, innescò un’incredibile bull run per tutto il comparto.

Outlook su Bitcoin: cosa sta succedendo?

Siamo davanti ad una correzione che è spinta – come abbiamo visto ieri – principalmente da chi investe tramite contratti derivati e futures. Una correzione naturale, che per qualcuno ha però dei mandanti.

Ci sarà probabilmente da fare i conti ancora con una certa volatilità, con i target di prezzo che sembrano essere piuttosto incerti. Per BTC oggi i livelli importanti da mantenere sono i 45.000$ prima e i 43.500$ poi. Le nostre previsioni Bitcoin sul breve, medio e lungo periodo rimangono tuttavia più che solide e ancora attendibili. Perché un piccolo incidente di percorso non inficia l’outlook positivo nostro e dei principali analisti.

Info su Gianluca Grossi

Laureato in Giurisprudenza, è esperto di investimenti in criptovalute. Ha già investito in passato in BitCoin, DogeCoin, Ethereum e XRP.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *