Siamo su:

Yahoo FinanceMilano FinanzaAffari italianiAdnkronosilSole24 oreIl Tempo.itAskanews

Home / Bitcoin a El Salvador è un successo | Tutti i numeri del boom

Bitcoin a El Salvador è un successo | Tutti i numeri del boom

Si apre un’altra giornata di scambi molto complicata per Bitcoin e per l’intero comparto delle criptovalute, con forti pressioni ribassiste che si sono organizzate durante la nottata e che hanno già portato a casa un paio di importanti vittorie.

Tuttavia – come spesso ripetiamo sulle pagine di Criptovaluta.it – si tratta dell’ennesimo rumore di breve periodo, un alternarsi più che sano tra tori e orsi, all’interno di un quadro di medio e lungo periodo che diventa sempre più chiaro. Uno dei segnali in questo senso? L’enorme successo che sta ottenendo Chivo – il wallet BTC governativo – nell’esperimento sicuramente riuscito di El Salvador.

Successo Bitcoin El Salvador
Sì, è già un incerdibile successo!

Una situazione che apre ad ulteriori spiragli rialzisti – per motivi che indagheremo a fondo nel nostro approfondimento – con Bitcoin che è disponibile anche sulla piattaforma eToro (qui per ottenere un conto dimostrativo con capitale virtuale e funzionalità illimitate).

Un intermediario che oltre ad offrire un sistema di test gratuito, ha anche l’esclusivo CopyTrading – per copiare gli investitori più bravi o spiare come si stanno muovendo – e i CopyPortfolios per investire in Bitcoin insieme ad altre criptovalute. Per passare ad un conto reale basta un investimento di 50$.

A El Salvador Bitcoin è già un grande successo

In molti farebbero bene a smetterla di nascondersi dietro un dito. La maggioranza degli analisti e dei commentatori economici, in Italia come all’estero, puntavano ad un rapido fallimento dell’operazione Bitcoin avviata a El Salvador – o nel migliore dei casi la indicavano come una vetrina pubblicitaria per l’autoritario Nayib Bukele, presidente della piccola repubblica centroamericana. Invece i dati, a poco meno di un mese dall’avvio dell’operazione Ley Bitcoin sono estremamente incoraggianti, anzi, anche per noi che credevamo nella riuscita dell’operazione, assolutamente incredibili.

Bukele ha diffuso tramite Twitter alcune statistiche su Chivo – il wallet offerto dal governo di El Salvador. E i numeri, che analizzeremo uno per uno, sono già incredibili.

  • Più di 2 milioni di utenti

Il che vuol dire quasi un terzo dell’intera popolazione di El Salvador. In rapporto con l’Italia, sarebbe come avere 20 milioni di italiani con un wallet Bitcoin, che, tra le altre cose, utilizzano concretamente. Per dare ulteriore prospettiva, possiamo dire che nessuna delle banche di El Salvador ha un numero di clienti così alto. E questo è avvenuto in meno di un mese, e nonostante qualche problema tecnico che ha colpito il sistema nei primi giorni di operazioni.

  • 199 ATM attivi

All’inizio ne erano 200. Soltanto 1 non è più operativo, dato che è stato dato alle fiamme durante una protesta organizzata dai partiti di opposizione. Qualcosa di aspettato, che dice poco o nulla sull’effettivo successo di Bitcoin nel paese centroamericano.

  • Quasi 15.000 transazioni al giorno

Un numero destinato a crescere – dato che El Salvador ha ancora una media superiore ai 100.000 iscritti al giorno. Un numero anche questo impressionante, in particolare per una blockchain che per moltissimi era incapace di gestire micropagamenti, dati costi e tempistiche coinvolte. In questo caso a fare la differenza è stato l’arrivo di Lightning Network – che seppur ancora a caccia di una massa critica si sta affermando come la soluzione ideale per tutti coloro i quali vogliono pagamenti in Bitcoin rapidi e indolore.

C’è poco da preoccuparsi per la situazione di prezzo attuale

Settembre è, storicamente, un pessimo mese per Bitcoin, che durante la sua ormai decennale storia difficilmente è uscito indenne da settembre. Il mese però sta, fortunatamente, per finire e i movimenti degli ultimi giorni, al netto del solito FUD Cinese sembrano indicare una fase di accumulazione.

In mattinata gli orsi hanno ripreso il controllo del mercato, dopo aver provato per tutta la giornata di ieri – anche attraverso vendite spot decisamente importanti – a buttare Bitcoin sotto i 42.000$. Nella mattinata ci sono riusciti – e almeno nel momento in cui scriviamo – sembrano avere ancora il controllo del mercato.

Una situazione di mercato che però, sul breve, può cambiare rapidamente – con gli orsi che puntano dritti a 39.000$ – mentre i tori vorrebbero riconquistare la quota di tranquillità a 43.000$.

Saranno gli ultimi fuochi d’artificio di settembre – mentre Bitcoin si avvicinerà nelle prossime settimane in modo inesorabile ai suoi target di breve periodo. Target che abbiamo messo nero su bianco nelle nostre previsioni Bitcoin – che puntano, come quelle di Bloomberg, a 100.000$. Il prezzo scontato di queste ore profuma sempre di più di grande opportunità.

Info su Gianluca Grossi

Laureato in Giurisprudenza, è esperto di investimenti in criptovalute. Ha già investito in passato in BitCoin, DogeCoin, Ethereum e XRP.

5 commenti

  1. Leggo da molto la vostra convizione sui 100k… Io da investitore lo spero, ma se dovesse cambiare il mercato e BTC andasse sotto i 40k per dicembre credo che rischiate di perdere molta credibilità…

    Comunque speriamo nei 100K che così siamo tutti contenti 😀

    • Buongiorno Federico, ci tengo però a puntualizzare una caratteristica delle previsioni – e non per mettere le mani avanti. Le previsioni sono da noi costantemente aggiornate, su tutte le criptovalute presenti sul nostro sito, per un motivo molto semplice: valgono alle attuali condizioni di mercato. Shock esogeni imprevedibili non possono essere computati nelle previsioni, in particolare su asset volubili come le criptovalute. Alle attuali condizioni di mercato – e siamo in ottima compagnia a dirlo, il target più credibile è quello. Grazie e continua a seguirci!

  2. I dati di Chivo sono così favorevoli perché il governo ha regalato ad ogni cittadino 30 dollari in bitcoin. Purtroppo la maggior parte di essi li ha scambiati in contanti reali o li ha regalati ad altre persone. L’app è stata scaricata solo per poter accedere ai 30 dollari.

  3. Caro claudik ti sbagli di grasso quel 30 dollari in bitcoin non possono essere cambiati o spesse in dollaro informati bene

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *