Siamo su:

Yahoo FinanceMilano FinanzaAffari italianiAdnkronosilSole24 oreIl Tempo.itAskanews

Home / Ethereum è argento digitale | Lo dice Deutsche Bank

Ethereum è argento digitale | Lo dice Deutsche Bank

Anche le banche europee hanno iniziato ad interessarsi di criptovalute, con la Germania che, anche in questo comparto, si conferma il paese dell’Europa continentale più vivace.

Secondo un recente report di uno degli analisti di Deutsche Bank, da un lato Bitcoin avrebbe la possibilità di affermarsi come oro digitale nei prossimi anni, dall’altro Ethereum potrebbe rivestire il ruolo dell’argento su scala globale.

Ethereum argento digitale - l'analisi di Deutsche Bank
Arriva l’appoggio di Deutsche Bank anche per Ethereum

Un’analisi che, oltre la boutade metaforica, è molto bullish per le due principali criptovalute del comparto. Possiamo trovarle entrambe su eToro (vai qui per aprire il conto dimostrativo gratis senza limiti) – con i migliori strumenti per posizionarsi su questa particolare fase di mercato del mondo delle cripto.

eToro offre anche CopyTrading per copiare i migliori investitori del mercato cripto – con operazioni in un solo click – e potremo anche spiare i migliori in tutti i loro movimenti. Per un investimento sulle due principali criptovalute del mondo sono disponibili anche i CopyPortfolios, che le rappresentano in rapporto di capitalizzazione. Chi vuole aprire un conto reale può farlo con soli 50$ di investimento minimo – poco più di 40 euro!

Deutsche Bank crede nelle criptovalute

Il lungo speciale a firma di Marion Laboure ha come scopo l’introduzione delle criptovalute come Ethereum presso il grande pubblico che si informa anche attraverso questi canali.

Un grande pubblico che si troverà davanti un report piuttosto dettagliato, che si occupa delle criptovalute in generale, partendo proprio dalle due principali, ovvero Bitcoin ed $ETH. Criptovalute che stanno attraversando un momento complicato, con una fase di accumulazione che potrebbe esplodere però al rialzo da un momento all’altro. Diversi i temi affrontati dallo speciale – con qualcuno particolarmente degno di nota – anche perché a parlare è una specialista di una delle banche più importanti del mondo.

Ethereum sarà l’argento digitale

Dopo aver lasciato il ruolo di oro digitale a Bitcoin, una lettura che non sempre condividiamo ma che sembrerebbe essere la più in voga in particolare tra gli analisti bancari, la specialista di Deutsche Bank si occupa di Ethereum, definendolo un possibile argento digitale per il prossimo secolo. Un asset che pertanto avrà il suo prezzo determinato sia dalle capacità di riserva di valore, sia maggiormente da quanto sarà utilizzato in futuro.

Un endorsement di primissima fascia, come non ne capitano ogni giorno anche in un mondo vivace come quello delle criptovalute – e che lancia ora anche in Europa le criptovalute principali come asset di investimento, senza se e senza ma.

No, le CBDC non potranno rimpiazzare le criptovalute

In fondo allo speciale, che è in lingua inglese e che consigliamo a tutti di leggere fino in fondo, c’è anche spazio per valutare l’impatto che le valute digitali delle banche centrali potranno avere sul mondo delle criptovalute.

La risposta – che è in linea con quelle che abbiamo fornito in passato su Criptovaluta.it – è che non potranno fare nulla, perché diverse per genere e specie. Le CBDC sono infatti centralizzate e emesse da una banca centrale, a piacimento e senza limiti, proprio come gli euro che siamo abituati ad utilizzare oggi.

Le criptovalute come Ethereum invece continueranno ad essere decentralizzate – con un ledger pubblico e con un livello di sicurezza e indipendenza di molto superiore. Rispedita a casa anche questa (a nostro avviso infondata) polemica, Deutsche Bank conferma che questo secolo – e non solo questo decennio – sarà quello delle criptovalute.

Una previsione che ci trova perfettamente allineati – e che se arriva da un agente così tradizionale – non può che offrire presagi di bull market in preparazione. Tutto questo mentre la volatilità, con ogni probabilità, continuerà a dominare i mercati ancora per un po’. Una situazione ideale per chi investe con Capital.com (qui per ottenere l’esclusivo conto virtuale gratuito e illimitato), intermediario con tutti gli strumenti utili per cavalcare anche mercati imbizzarriti. Per iniziare ad investire bastano 20 euro di minimo.

Finalmente anche l’Europa, attraverso il suo istituto bancario più importante, comincia a parlare la lingua delle criptovalute. E per Ethereum e Bitcoin questo non può che essere un ottimo segno.

Info su Gianluca Grossi

Laureato in Giurisprudenza, è esperto di investimenti in criptovalute. Ha già investito in passato in BitCoin, DogeCoin, Ethereum e XRP.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *