Siamo su:

Yahoo FinanceMilano FinanzaAffari italianiAdnkronosilSole24 oreIl Tempo.itAskanews

Home / A El Salvador mining Bitcoin con i vulcani | È tutto pronto – VIDEO

A El Salvador mining Bitcoin con i vulcani | È tutto pronto – VIDEO

Siamo stati tra i primi al mondo a raccontarvi dell’impegno di El Salvador per il mining tramite energia geotermica. Un impegno che è passato, almeno sulla stampa tradizionale, in secondo piano rispetto all’accettazione di Bitcoin come valuta avente corso legale.

Il presidente del paese centro-americano, Nayib Bukele, ha condiviso poche ore fa tramite il suo account Twitter un video che mostra l’avvio dei lavori per le prime mining rig che faranno mining di Bitcoin. Un’altra promessa confermata – questa forse presa meno sul serio dalla stampa internazionale – per un impegno su Bitcoin per El Salvador che inizia a farsi molto concreto.

Mining a El Salvador - si parte con i vulcani - analisi di Criptovaluta.it
Avviate le prime macchine: a El Salvador si farà mining con l’energia geotermica dei vulcani

Un’ottima notizia anche per Bitcoin – a nostro avviso rialzista – perché in grado di invertire la narrativa sull’impatto ambientale della prima criptovaluta al mondo. Possiamo fare news trading su eToro – (vai qui per ottenere un conto demo gratuito e illimitato). La piattaforma ci offre accesso a BTC sia direttamente sia tramite i portafogli intelligenti CopyPortfolios, dove troviamo Bitcoin insieme ad altre criptovalute.

Per i meno esperti è anche possibile copiare i migliori tramite il CopyTrading, che si può usare anche per spiare i movimenti degli altri. Con soli 50$ possiamo passare ad un conto reale.

Il primo video della centrale geometermica… e di qualche rig

Il video condiviso da Nayib Bukele su Twitter è tanto interessante quanto breve. Si intravede una centrale geotermica – che sfrutta gli abbondanti vulcani presenti nel paese – insieme alle prime operazioni di scarico di materiale – e anche di messa in rete di computer e macchine ASIC.

Primi passi…

Con qualche primo piano del luogo che ospiterà le operazioni e un camion con il marchio del governo, che sarebbe pertanto direttamente coinvolto nelle attività di mining. Si tratta però, almeno per il momento, di supposizioni che andranno confermate, quantomeno nei dettagli.

Sebbene si vedano delle macchine che vengono collegate alla rete, non è dato infatti sapere quando saranno effettivamente operative e quando cominceranno a macinare hashrate per la rete di Bitcoin. Non è neanche chiaro quale sarà, in termini di investimento, il coinvolgimento diretto del paese guidato da Bukele, per un’operazione che, come è naturale che sia, ha incontrato anche qualche resistenza interna.

Una svolta green per Bitcoin

Anche su queste pagine abbiamo dovuto a parlare a fondo del problema dell’impatto sull’ambiente di Bitcoin – con tutto il comparto, in particolare tramite le società e i personaggi più in vista e più legittimi, che sta spingendo per un maggiore utilizzo di fonti di energia rinnovabile.

La soluzione offerta da El Salvador – ovvero il mining tramite energia ricavata dai vulcani – è 100% rinnovabile, sicura e praticamente a zero impatto. Una soluzione che più green non si può e che potrebbe trasformare BTC in una criptovaluta ecologica a tutti gli effetti.

Ovviamente non potrà essere ospitato qui tutto il mining di Bitcoin, ma è comunque un buono spunto, che contribuirà al cammino complessivo di $BTC verso un minore impatto sull’ambiente. Cosa che potrà anche mettere a tacere tanti detrattori, anche a Washington, che attaccano gli elevati consumi del network.

Quando saranno attive le operazioni?

Non possiamo saperlo adesso. Bukele ha parlato di primi passi, lasciando intendere che non si è ancora pronti per partire – o comunque che ci saranno degli ulteriori interventi da fare.

Conoscendo la frequenza con la quale il presidente di El Salvador comunica sui Social Network, siamo piuttosto sicuri che sapremo, nel momento esatto in cui si inizierà a fare mining, dell’avvio delle operazioni.

Info su Gianluca Grossi

Laureato in Giurisprudenza, è esperto di investimenti in criptovalute. Ha già investito in passato in BitCoin, DogeCoin, Ethereum e XRP.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *