Siamo su:

Yahoo FinanceMilano FinanzaAffari italianiAdnkronosilSole24 oreIl Tempo.itAskanews

Home / Bitcoin: è rivoluzione | JP Morgan: “Istituzionali lo preferiscono a oro”

Bitcoin: è rivoluzione | JP Morgan: “Istituzionali lo preferiscono a oro”

Arriva un altro endorsement per Bitcoin – questa volta da uno dei gruppi bancari più importanti del mondo, gruppo che da nemico ha cambiato rotta ed è rapidamente diventato uno dei più importanti sostenitori della rivoluzione $BTC, almeno in termini di investimenti finanziari.

JP Morgan, in un recente dispaccio dei suoi analisti, ha ammesso che gli investitori istituzionali hanno, in questo momento, più appetito per Bitcoin che per l’oro, che è l’investimento classico nelle presenti condizioni di mercato.

Bitcoin - JP Morgan ammette che rimpiazzerà l'oro
Anche JP Morgan si schiera pro-Bitcoin

Un appetito che può avere dei risvolti molto importanti per Bitcoin anche in termini di prezzo. Possiamo investire su Bitcoin con eToro (vai qui per ottenere un conto demo gratuito con tutte le funzionalità e capitale virtuale) – intermediario per investimenti diretti in Bitcoin – ma anche per strumenti distribuiti sulle criptovalute, come i CopyPortfolios.

Per chi preferisce farsi assistere dagli altri è disponibile il CopyTrading – che con un solo click ci permette di copiare i migliori investitori o di spiare come si stanno muovendo. Con 50$ possiamo passare al conto reale di trading.

JP Morgan: “Più Bitcoin, meno oro

Le condizioni generali dell’economia mondiale sono di quelle nelle quali l’oro in genere vola. Inflazione molto alta attesa (e in parte già arrivata), incertezza sul futuro della produzione industriale mondiale, problemi alla supply chain. Una tempesta perfetta che in genere scatena, tra gli investitori istituzionali e tra quelli retail, la corsa all’oro.

E invece le cose non stanno andando così: il prezzo dell’oro è relativamente statico, mentre è stato Bitcoin a fare il balzo che forse gli analisti classici non si aspettavano. Dietro questo balzo, almeno secondo quanto riportato da JP Morgan, ci sarebbe un maggiore interesse attuale dei grandi e grandissimi investitori nei confronti di Bitcoin

Il ritorno delle preoccupazioni sull’inflazione ha rinnovato l’interesse nell’uso di Bitcoin per l’hedging. Il fatto che oggi sia accettato come riserva di valore più dell’oro ha fatto ripartire un buon flow di investimenti proprio verso BTC.

Questo il momento saliente del report di JP Morgan – che conferma un grande interesse da parte dei principali investitori su scala mondiale – ormai alle grandi manovre per cercare di tutelarsi verso un’inflazione che – nonostante le smentite delle principali banche centrali, è come prevedibile arrivata.

Le liquidazioni delle azioni finiranno in criptovalute?

Un altro dei grandi temi che riguardano l’attuale momento economico riguarda la possibile liquidazione di azioni da parte di grandi fondi – in particolare tra hedge e privati – che per loro stessa ammissione stanno ri-creando un buffer di cash per fronteggiare un’eventuale crisi. Questa liquidazione di titoli azionari è già partita da tempo per i più accorti tra i fondi.

Cosa che è stata confermata anche dal fondo di Soros, che ha iniziato ad investire in cripto da poco – notizia da noi data in anteprima nazionale e poi puntualmente fatta circolare da chi di criptovalute si occupa per hobby, pur avendo alle spalle testate e quotidiani ben più blasonati del nostro.

Il fondo di Soros ha ammesso di avere criptovalute in portafoglio – anche se non in enorme quantità – e di essere anche attirato dalla potenziale rivoluzione della finanza decentralizzata, che giocherà, sempre a detta del CIO del fondo, un ruolo più importante dei singoli coin e token.

Intanto l’arrivo degli ETF negli USA potrebbe davvero cambiare le carte in tavola

Tutto questo mentre finalmente potrebbero essere approvati anche degli ETF su $BTC. Il nostro appuntamento è per il 18 ottobre prossimo, quando finalmente SEC dovrà rispondere al primo ETF basato su futures – e quindi realizzato secondo i propri desiderata. Occasione probabilmente per un’altra bull run– mentre BTC si appresta a chiudere la settimana con un forte sentiment positivo.

Info su Gianluca Grossi

Laureato in Giurisprudenza, è esperto di investimenti in criptovalute. Ha già investito in passato in BitCoin, DogeCoin, Ethereum e XRP.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *