Siamo su:

Yahoo FinanceMilano FinanzaAffari italianiAdnkronosilSole24 oreIl Tempo.itAskanews

Home / Bitcoin Suisse porta $BTC nello spazio | Il veicolo sarà ad energia solare

Bitcoin Suisse porta $BTC nello spazio | Il veicolo sarà ad energia solare

Bitcoin nello spazio? È questo il progetto di Bitcoin Suisse, che tramite una partnership con SolarStratos, vorrebbe portare a termine entro il 2023. La partnership porterà un veicolo completamente alimentato ad energia solare nella stratosfera.

Una missione pioneristica, che pur non essendo legata direttamente a Bitcoin, sarà un segnale importante anche per uno dei temi più scottanti che circondano $BTC – ovvero il suo impatto in termini di emissioni.

Bitcoin Suisse Solar Stratos - di Criptovaluta.it
Bitcoin Suisse porterà un veicolo solare nello spazio – a tema $BTC

Una collaborazione – così come ha sottolineato il CEO di Bitcoin Suisse – che aiuta a definire la mission del gruppo – che rimane e rimarrà un importante intermediario per gli investimenti su Bitcoin, in particolare sulla piazza svizzera, ma con un’attenzione particolare all’innovazione, quando questa è in grado di ridurre emissioni, anche per missioni pioneristiche nello spazio che non sono esattamente il core business del gruppo.

La collaborazione tra Bitcoin Suisse e SolarStratos

Si tratterà di una partnership finanziaria e tecnologica, che secondo i programmi dovrà portare un innovativo veicolo alimentato esclusivamente ad energia solare nella stratosfera. Un progetto molto ambizioso, che punta, secondo il materiale già diffuso dalle due aziende, a rendere possibile qualcosa che oggi è appunto impossibile.

Vogliamo arrivare sulla luna. Ma essere pionieri vuol dire andare dove nessuno è mai stato prima. Sì, tutti possono mandare un razzo nello spazio. Ma raggiungerlo con un veicolo alimentato ad energia solare è qualcosa di totalmente nuovo. Per rispondere a quello che ci chiederanno in molti: sì, se tutto andrà secondo i piani, sarà un passeggero del SolarStratos.

Questo il commento per la stampa di Niklas Nikolajsen – fondatore e CEO di Bitcoin Suisse – che non è nuovo al supporto di imprese di questo tipo. Secondo le indiscrezioni – Bitcoin Suisse parteciperà con corposi finanziamenti dell’opera- a scopo ovviamente pubblicitario.

Possono esserci ripercussioni positive per Bitcoin?

Sì, anche se probabilmente solo in senso lato. Perché si tratterà di una grande pubblicità per un comparto, quello di Bitcoin – che da qualche mese è sotto il fuoco di fila di attivisti e stati per i suoi supposti consumi energetici – consumi che si traducono ancora troppe volte nell’utilizzo di fonti energetiche non rinnovabili – sempre secondo i detrattori di questo protocollo.

In realtà durante tutto il 2021 c’è molto che si è mosso in senso opposto – ovvero con un maggiore utilizzo di energie rinnovabili, le stesse che porteranno SolarStratos nello spazio. È quello, tra le altre cose che sta provando a fare anche il Bitcoin Council, che raccoglie i principali miner di Bitcoin degli Stati Uniti.

Un’iniziativa, quella di Bitcoin Suisse, che seppur per vie molto più metaforiche, punta in questo senso. Dimostrando che $BTC e il mondo delle criptovalute possono essere una forza positiva anche all’interno del mondo della sostenibilità.

La verità? Enormi capitali da reinvestire per le società che si occupano di cripto

Altro fatto che aiuta a comprendere la mossa di Bitcoin Suisse: le società che sono arrivate sul mercato delle cripto da qualche tempo hanno accumulato quantità di capitale importanti, che ora possono essere reinvestite anche in eventi pubblicitari di enormi proporzioni.

D’altronde lo stiamo anche vedendo con le sponsorizzazioni sportive – con tre dei principali club italiani della Serie A che hanno sulla divisa sponsor a tema cripto – e con l’interesse di grandi società anche per l’NBA USA e per il baseball. Il mondo delle sponsorship, anche quando si tratta di eventi pioneristici per tecnologia e viaggi nello spazio, sta cambiando rapidamente.

Dovremo aspettare il 2023 – anno per il quale SolarStratos dovrebbe essere pronto e entrare nella stratosfera. Sarebbe un altro incredibile successo – anche se indiretto – per il mondo delle cripto.

Info su Gianluca Grossi

Analista per Criptovaluta.it - divulgatore per blockchain, Bitcoin e criptovalute in generale. Solida formazione tecnica, si occupa del comparto dal 2015. Segue da vicino gli ecosistemi di Ethereum, Solana e Fantom.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *