Siamo su:

Yahoo FinanceMilano FinanzaAffari italianiAdnkronosilSole24 oreIl Tempo.itAskanews

Home / Request triplica il suo valore | Analisi protocollo e bull run di $REQ

Bull Run Request

Request triplica il suo valore | Analisi protocollo e bull run di $REQ

Ieri abbiamo lanciato un piccolo gioco sul nostro account Twitter ufficiale, dandovi qualche indizio sulla criptovaluta top della quale avremmo parlato oggi. Qualcuno dei nostri follower ha indovinato: è Request – protocollo da molti pionieri ormai dimenticato, ma che è tornato prepotentemente alla ribalta dopo una crescita importante nelle ultime 24-48.

Request bull run e accordo con The Sandbox
Request vola sul mercato – la nostra analisi

Un protocollo che per molti sarà nuovo e sconosciuto e che approfondiremo all’interno di questo nostro speciale – cercando di capire anche dove potrà arrivare nel futuro di medio e lungo periodo.

$REQ è disponibile su Crypto.com – vai qui per ottenere un conto gratis con 25$ di bonus – intermediario che è tra i migliori per chi vuole investire anche su criptovalute non esattamente di blasone.

Possiamo utilizzare questo intermediario anche per la gestione delle rendite passive, sia tramite Staking, sia con funzionalità esclusive di questo exchange, come il Supercharger.

Request vola sul mercato – un breve recap sulla natura di questa criptovaluta

I grandi gain nel giro di poche ore suscitano l’interesse di tutti, sia dagli speculatori di breve periodo, sia degli investitori con un orizzonte un po’ più ampio. Request in realtà non è nulla di nuovo, nel senso che era in circolazione già durante il primo boom di tutto il comparto nel 2017.

Durante quella fase raggiunse livelli di prezzo mai più visti, poi fortemente compressi dal primo grande bear market della storia delle criptovalute, con molti investitori che, giustamente, l’avevano dimenticata perché incapace anche del benché minimo spunto.

Request è un protocollo che offre un framework completo di pagamento, che comprende fatturazione per freelance e aziende e la possibilità di accettare BitcoinEthereum, nonché DAI e anche USDC. Il primo aspetto interessante è che oltre alle due principali criptovalute sono presenti due stablecoin di grande prestigio.

La seconda parte interessante del sistema è la possibilità di fare fatture che sono compliant con le diverse legislazioni, così da permettere a professionisti e aziende di operare nella massima legalità quando accettano pagamenti in criptovalute.

Il sistema Request Create permette di creare pagamenti e di richiederli in modo semplice. Il vantaggio? Poco tempo da dedicare a queste operazioni, cosa che pochi protocolli, anche di intermediazione, oggi possono offrire in questo senso.

È presente, come quarto aspetto del protocollo, anche un plugin di WooCommerce – uno dei più diffusi e-commerce del mondo, per accettare pagamenti anche sul proprio sito. È praticamente tutto ciò che serve per farsi pagare in criptovalute anche quando si gestisce un business legittimo.

La prima domanda che dovremmo farci è come sia possibile che un protocollo del genere, che viene utilizzato già da 750 compagnie e da moltissime DAO non abbia ripreso a crescere prima di questa settimana. Misteri della blockchain e dei cripto-investimenti. La seconda domanda riguarda invece il boom delle ultime ore. La domanda che probabilmente ha portato voi lettori su questo approfondimenti. Risponderemo subito.

La collaborazione con The Sandbox fa volare $REQ

A far volare $REQ negli ultimi 2 giorni è stato, ancora una volta, il mondo dei metaverse, ormai capace di spingere non soltanto i propri token, ma anche i progetti che vi entrano in contatto. L’accordo è stato diffuso poco più di 72 ore fa – e permetterà a The Sandbox di implementare payroll e fatture per chi vuole far denaro sul suo protocollo anche tramite $SAND.

Dato il grande successo che stanno avendo i protocolli di metaverse – e in particolare The Sandbox, non è difficile capire come si sia potuto raggiungere questo risultato, con la FOMO che è partita anche tra chi non aveva mai sentito parlare di Request.

Per noi rimane un protocollo che vale molto, che potrebbe correggere dopo una run di questo livello, ma che ha delle ottime prospettive di medio e lungo periodo – in particolare adesso che è tornato alle luci della ribalta grazie all’accordo con The Sandbox.

Info su Gianluca Grossi

Analista per Criptovaluta.it - divulgatore per blockchain, Bitcoin e criptovalute in generale. Solida formazione tecnica, si occupa del comparto dal 2015. Segue da vicino gli ecosistemi di Ethereum, Solana e Fantom.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *