Siamo su:

Yahoo FinanceMilano FinanzaAffari italianiAdnkronosilSole24 oreIl Tempo.itAskanews

Home / Ethereum “sparisce” dagli exchange | Spinta realzista ETH a long term?

Ethereum fuga exchange

Ethereum “sparisce” dagli exchange | Spinta realzista ETH a long term?

Continua la fuga di Ethereum dagli exchange. Da un lato aumentano gli staking sulla rete che poi sarà oggetto di merge con quella principale, dall’altro procede il burn a ritmi piuttosto sostenuti.

Non è però soltanto questo che può giustificare dei livelli così bassi di Ethereum disponibili sui principali centri di scambio. Segno che in molti li stanno portando via per accumularli sul medio e lungo periodo. Una situazione interessante per chi è già hodler e per chi sta invece pensando di esserlo.

Ethereum fuga dagli exchange - la guida di Criptovaluta.it
Per Ethereum è ancora fuga dagli exchange

Possiamo decidere di investire su questo specifico movimento con eToro – vai qui per il conto demo gratis con tutti i migliori servizi fintech disponibili, come il trading automatico garantito dal CopyTrader, sistema che permette di copiare il top dei trader sulla piattaforma.

Al tempo stesso abbiamo anche i CopyPortfolios – che offrono Ethereum insieme ad altre criptovalute di grande spessore. Per passare ad un conto reale ci basteranno 50$ di investimento minimo.

I dati parlano chiaro: siamo ai minimi da 3 anni

I dati che arrivano da Glassnode parlano d’altronde più che chiaro. Fatta eccezione per qualche rialzo nel corso delle correzioni che si sono avute, in 3 riprese, nel corso del 2021, siamo davanti ad un trend discendente netto, anche a fronte di un prezzo che è in fase di movimento laterale ormai da qualche tempo.

Grafico calo exchange
Ethereum sugli exchange ancora in calo

Se Ethereum si è mostrato più solido del resto delle criptovalute top anche durante l’ultima fase di crescita, questo può importarsi in parte anche al macro-trend che viene chiaramente spiegato dall’infografica che riportiamo qui.

Ci sono sempre più Ethereum che lasciano gli exchange, per finire o in cold storage oppure in altro tipo di attività di custodia – che a vario titolo sono anche legati agli investimenti istituzionali, ormai sempre più interessanti anche per $ETH. D’altronde soltanto ieri sono nati anche i micro-futures che riguardano questo specifico asset cripto – segno del crescente interesse del mondo della finanza classica.

Cresce anche il burn – per un Ethereum sempre più scarso

Il burn nel frattempo procede a ritmo sostenuto. Non sempre riesce ad essere totalmente deflativo, ma comunque contribuisce a rendere minore la disponibilità nelle mani di chi vorrebbe rivendere o acquistare.

Questo, facendo il paio con quanto è stato fatto anche in termini di staking, completa un quadro forte e rialzista con il quale Ethereum ha deliziato i suoi investitori anche nel corso della ripresa dall’ultima correzione, confermandosi come il token da battere all’interno di un mercato tanto rialzista quanto incerto.

Il grande appuntamento sarà per il passaggio alla 2.0?

Noi crediamo di no, nel senso che il passaggio dovrebbe essere stato ormai fortemente scontato da parte di tutti i principali soggetti che operano su questo mercato, cosa che ci permette di investire con una certa organicità anche per il medio e lungo periodo.

Riteniamo che il passaggio a PoS, magari sconsigliabile per altri tipi di blockchain – ma che nel caso di Ethereum è diventata una mossa ormai non più rinunciabile. Questo nonostante sidechain come Matic stiano capitalizzando le difficoltà offrendo proprio subchain più efficienti.

Un passaggio che non risolverà tutti i problemi di ETH, ma che potrebbe essere comunque di spinta per una sua maggiore adozione anche in termini di utilizzo concreto.

Info su Gianluca Grossi

Analista per Criptovaluta.it - divulgatore per blockchain, Bitcoin e criptovalute in generale. Solida formazione tecnica, si occupa del comparto dal 2015. Segue da vicino gli ecosistemi di Ethereum, Solana e Fantom.

Iscriviti alla newsletter

2 commenti

  1. Rubens Rainelli

    Mi dispiace dire che il motivo a dire il vero è un Fork
    https://help.abcc.com/hc/it/articles/4411296366489-Upcoming-Ethereum-ETH-Arrow-Glacier-Network-Upgrade

    Quindi non c’entra nulla le motivazioni millantate 😅

    • Ciao Rubens, grazie per la segnalazione. Da dove arriva tutta questa rabbia nei nostri confronti? Nemmeno il buongiorno ci hai dato, eddai su: calmo e ragioniamo per gradi.

      Cosa c’entra il tutto con quanto abbiamo scritto noi? Dai su, ripassiamo le basi e poi torniamo ad approcciare in modo più cordiale e rispettoso.

      Un abbracciane

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *