Siamo su:

Yahoo FinanceMilano FinanzaAffari italianiAdnkronosilSole24 oreIl Tempo.itAskanews

Home / Ethereum arriva su BBVA Svizzera | Ecco come e dove si potrà investire

BBVA - Ethereum

Ethereum arriva su BBVA Svizzera | Ecco come e dove si potrà investire

Sì, Ethereum è sulla scia di Bitcoin, almeno per quanto riguarda il mondo dell’alta finanza e delle banche. È infatti notizia di poche ore fa l’interessamento diretto a $ETH da parte del gruppo bancario spagnolo BBVA.

Gruppo che ha deciso di iniziare ad offrire dei servizi di custodia e scambio su Ethereum, seguendo le orme di quanto aveva fatto soltanto qualche mese fa in relazione a Bitcoin.

BBVA Ethereum - ecco cosa ha scelto la banca spagnola in Svizzera
BBVA raddoppia e inserisce anche Ethereum a listino

Un’ottima notizia per una criptovaluta che oggi è in forte sofferenza – come tutto il settore – e che viene scambiata sui mercati ad un prezzo di forte sconto. Possiamo trovarla sulla piattaforma sicura eToro – vai qui per ricevere un conto demo di prova gratuita con tutti i servizi top disponibili – intermediario che possiamo sfruttare anche per il crypto-trading automatico.

È infatti qui che troviamo servizi come il CopyTrader per la copia dei top trader disponibili sulla piattaforma, nonché i CopyPortfolios che includono $ETH affiancandolo anche ad altre criptovalute top, scelte tra le 40+ che sono disponibili all’interno del listino di eToro. Con 50$ possiamo investire con un conto reale.

BBVA lancia i suoi servizi Ethereum in Svizzera

Seguendo passo per passo quanto già fatto con Bitcoin, il gruppo bancario spagnolo BBVA inizierà ad offrire servizi di custodia e di Trading anche su Ethereum. Non lo farà però, almeno per ora, nel suo paese di origine, ma in Svizzera.

In questo stesso paese aveva lanciato i suoi servizi su Bitcoin soltanto qualche settimana fa, probabilmente come pilota per studiare la risposta del mercato e poi iniziare ad offrire i medesimi servizi anche in Spagna.

Abbiamo deciso di aggiungere Ethereum alla nostra offerta perché insieme a Bitcoin è la criptovaluta che riscuote il maggior interesse presso gli investitori – e perché offre anche spazio per la compliance regolamentare.

Questo il commento di Alfonso Gomez, che guida il branch svizzero della banca spagnola. Una questione che dunque, possiamo leggerlo tra le righe – arriverà in Europa extra-Svizzera quando le leggi si faranno più chiare, almeno per i grandi e grandissimi investitori.

L’iniziativa, sempre secondo quanto diffuso da BBVA, avrebbe già generato entusiasmo tra i suoi clienti, segno del fatto che la domanda di Ethereum a scopo speculativo e finanziario è esistente, alta e può rivaleggiare a breve con quella per Bitcoin.

Cosa significa questo per Ethereum?

BBVA, per quanto sia un istituto bancario di grande rilevanza, non potrà da solo muovere volumi molto importanti, o comunque importanti al punto tale da esercitare grandi spinte rialziste sul prezzo di Ethereum. Tuttavia siamo davanti ad un importantissimo endorsement per la seconda criptovaluta per capitalizzazione di mercato, cosa che potrà aiutare un miglioramento della percezione anche tra i non addetti ai lavori.

Un ottimo segno per Ethereum, che ormai in diversi luoghi del mondo ha piena dignità di strumento finanziario anche per chi tradizionalmente è distante dal mondo ideale delle criptovalute. Per un’adozione che, questo è il nostro parere, ha ancora molta strada da fare.

Segnale bullish? Assolutamente sì, perché un inserimento a listino da BBVA – banca che ha grande ascendente anche tra le colleghe – non è qualcosa che capita tutti i giorni.

Info su Gianluca Grossi

Analista per Criptovaluta.it - divulgatore per blockchain, Bitcoin e criptovalute in generale. Solida formazione tecnica, si occupa del comparto dal 2015. Segue da vicino gli ecosistemi di Ethereum, Solana e Fantom.

Iscriviti alla newsletter

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *