Home / Customers Bank allarga il team cripto | “Investiamo sul lungo periodo”

CUSTOMERS BANK CRIPTO

Customers Bank allarga il team cripto | “Investiamo sul lungo periodo”

Il mondo bancario continua ad aprirsi alle criptovalute e agli asset digitali, in un trend che senza ombra di dubbio continuerà per tutto il 2022. Ultima, ma non meno importante, in ordine temporale è Customers Bank, che ha appena rafforzato il suo team di analisti e di operatori dedicati proprio a questo comparto.

Un passo avanti importante per un gruppo che già durante la scorsa estate aveva dato il via ad un round di assunzioni, ora rinforzato con l’inclusione di esperti di compliance anche legale, in un settore che anche negli USA manca ancora di una regolamentazione chiara.

Customers Bank vs Unicredit - due banche diverse rispetto al futuro
Customers Bank va all in nel mondo cripto

Altro segnale bullish, in particolare in termini di reach, su tutto il comparto in ottica di medio e lungo periodo. Possiamo investirci con Capital.com – vai qui per ottenere la demo gratis con CAPITALE VIRTUALE ILLIMITATO – per un intermediario che oggi offre 235+ criptovalute – tutte scelte tra le migliori sul mercato sia in prospettiva di breve che di lungo periodo.

Sempre tramite questo intermediario abbiamo a disposizione il passaggio sul mercato tramite TradingView e MetaTrader – sistemi che ci garantiscono la possibilità di investire con strumenti professionali, tanto di analisi quanto invece di operatività. Sempre qui troviamo l’intelligenza artificiale in grado di offrirci insight sul nostro portafoglio, segnalando anche errori. Con 20€ possiamo passare ad un conto reale.

Customers Bank all-in nel mondo cripto: ecco come

Abbiamo già parlato diverse volte del grande impegno, seppur spesso indiretto, di gruppi come JP Morgan o anche Goldman Sachs nello spazio cripto, anche oltre quanto viene offerto da Bitcoin. Ma non sono soltanto questi nomi altisonanti a guidare il mondo bancario all’interno dello spazio cripto.

Customers bank, gruppo nato nel 2009 e tutto teso verso un banking retail di ultima generazione, ha infatti avviato le proprie operazioni per diventare un punto di riferimento del settore degli asset digitali e dunque nominalmente del mondo delle criptovalute.

Tutto è iniziato con un primo round di assunzioni partito già quest’estate, con il team che è stato di recente allargato includendo sette nuove professionalità, per offrire un pacchetto completo tanto ai business, quanto ai privati che hanno bisogno di investire all’interno di questo settore.

Il nostro investimento per costruire il miglior team di esperti cripto e digital asset segnala che siamo dei partecipanti di rilievo in questo spazio e che siamo decisi a investire nel comparto sul lungo periodo.

Questo il commento di Sam Sidhu, che è CEO del gruppo e che si sta personalmente occupando dell’hiring che punterà a creare in seno alla banca un team di esperti in grado di analizzare e sviluppare servizi.

Tutto questo mentre Unicredit…

Tutto questo mentre è scoppiato lo scandalo Unicredit con la banca italiana che per policy interna e senza che sia presente nel contratto ha affermato pubblicamente che potrebbe chiudere quei conti che inviano denaro ad exchange crypto o ad altri tipi di intermediari.

Una situazione che dice molto anche sullo stato dell’arte in Italia – dove gruppi bancari di assoluto rilievo continuano a comportarsi come se la rivoluzione cripto – e anche della finanza decentralizzata – non fosse mai esistita. Sarà il tempo a dare ragione però alla tecnologia migliore, come è sempre avvenuto.

Info su Gianluca Grossi

Analista per Criptovaluta.it - divulgatore per blockchain, Bitcoin e criptovalute in generale. Solida formazione tecnica, si occupa del comparto dal 2015. Segue da vicino gli ecosistemi di Ethereum, Solana e Fantom.

Iscriviti alla newsletter

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *