Home / Apple strizza l’occhio al Metaverse | Tim Cook ammette gli investimenti

Tim Cook e metaverse

Apple strizza l’occhio al Metaverse | Tim Cook ammette gli investimenti

Svolta sul metaverse anche per Apple, durante la rituale presentazione dei dati finanziari trimestrali del gruppo. Tim Cook, rispondendo ad una delle domande dei giornalisti, ha infatti confermato l’interesse di Cupertino per questo nuovo mondo digitale.

Un impegno che sarà, tra le altre cose, fattivo e non limitato ad un’indagine sulle possibilità che questo tipo di strumenti possono offrire alle grandi aziende, anche in termini di branding e di interazione con i propri clienti.

Apple Metaverse - le rivelazioni di Tim Cook
Anche Apple interessata ai mondi metaverse

Una buona notizia per tutti quei protocolli che operano già nel settore, che possiamo trovare sulla piattaforma sicura eTorovai qui per ottenere un conto virtuale gratuito con funzionalità TOP per il trading – intermediario molto ben rodato anche per quanto riguarda il mondo degli investimenti di lungo periodo.

Qui troviamo in via esclusiva accesso al CopyTrading, sistema che ci permette di investire nella copia delle posizioni dei migliori trader e investitori. In alternativa, per chi dovesse preferire un investimento diversificato anche sul mondo del metaverse possiamo trovare gli Smart Portfolios che permettono di operare su panieri cripto tematici, senza commissioni aggiuntive. Con 50$ possiamo passare ad un conto reale.

Apple pronta a sbarcare nel mondo dei metaverse? Ecco cosa ha rivelato Tim Cook

La diffusione dei dati trimestrali di Apple non poteva che essere occasione anche di qualche domanda sui metaverse, che sono uno dei temi più caldi anche nella Silicon Valley, dopo l’arrivo a gamba tesa di Facebook nel comparto. Tim Cook è prima andato a piede libero ricordando il grande impegno di Apple nel mondo della realtà aumentata, con ARKit framework che è stato uno dei successi più importanti per tutto il comparto, andando poi ad elaborare ulteriormente sul mondo dei metaverse.

Siamo una compagnia che è nel business dell’innovazione. Esploriamo continuamente le tecnologie emergenti e questa è un’area [quella dei metaverse, NDR] molto interessante per noi. Abbiamo 14.000 App sull’AppStre che utilizzano ARKit, che offrono incredibili esperienze di realtà aumentata per milioni di persone già oggi. Vediamo molto potenziale in questo spazio e stiamo investendo di conseguenza.

Cosa che ha portato ad ulteriori domande dei giornalisti presenti, sempre riguardo il metaverse. Una risposta sibillina di Tim Cook, che ricordiamo essere il comandante in capo di questa azienda dalla dipartita prematura di Steve Jobs.

Guardiamo sempre a queste aree dove si intersecano hardware, software e servizi perché è qui che “avviene la magia”. […] Ci sono molti investimenti che si stanno dirigendo verso questo settore, anche se si tratta di prodotti che non sono ancora sul mercato.

Ulteriore apertura pertanto a quanto sta avvenendo anche al di fuori delle aziende tradizionali della Valley, sebbene in realtà ci sia stata già Facebook ad entrare in questo spazio, sebbene con contorni ancora da definire.

Non sarà metaverse, o forse sì?

Le risposte di Tim Cook benché sibilline hanno già innescato fiumi di discussioni online, con chi sottolinea che difficilmente Apple entrerà direttamente nel mondo dei metaverse. Cosa sicuramente probabile, anche se tra kit con visore AR e altri tipi di hardware che potrebbero essere pubblicati nel corso dei prossimi mesi e anni, il gruppo di Cupertino potrà sicuramente dire la sua.

Non starà all’azienda guidata da Tim Cook condurre i giochi, ma offrire strumenti importanti per permettere agli sviluppatori di creare qualcosa che, con ogni probabilità, oggi non siamo neanche in grado di immaginare. Magari con un ruolo gregario, ma comunque in crescita per l’intero settore. Tanto per il metaverse, quanto per il gaming su blockchain.

Info su Gianluca Grossi

Analista per Criptovaluta.it - divulgatore per blockchain, Bitcoin e criptovalute in generale. Solida formazione tecnica, si occupa del comparto dal 2015. Segue da vicino gli ecosistemi di Ethereum, Solana e Fantom.

Iscriviti alla newsletter

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *