Home / Vitalik Buterin sponsorizza UkraineDAO | Donazioni Ethereum per i civili

ONG UKRAINEDAO

Vitalik Buterin sponsorizza UkraineDAO | Donazioni Ethereum per i civili

Ormai dovrebbe essere chiaro per tutti. Il conflitto in Ucraina sta diventando rapidamente una questione anche di criptovalute, di community che le animano e di grandi player e nomi noti del settore che si sono schierati apertamente.

Vitalik Buterin, che nonostante le origini russe è apertamente schierato a favore degli ucraini, non le ha mandate a dire anche in pepati scambi con alcuni giornalisti russi – e poche ore fa si è speso pubblicamente a favore di UkraineDAO, nata per supportare le necessità dei civili coinvolti nel conflitto. Una DAO che sta raccogliendo denaro tramite Ethereum da consegnare poi ad una ONG locale

UkraineDAO – arriva l’appoggio di Vitalik Buterin

Il settore, qualunque sia il lato che per nostra coscienza abbiamo preso nel conflitto, sta dimostrando di essere fondamentale in situazioni di crisi come questa. Con un outlook che diventa sempre più bullish in termini di adozione. Possiamo investirci anche con eToro – vai qui per ottenere un conto virtuale gratuito con i servizi TOP per il trading – intermediario che offre il meglio del mercato cripto nel suo listino.

Possiamo investire anche sfruttando il CopyTrader, che permette la copia dei migliori in un solo click. Possiamo in aggiunta scegliere gli Smart Portfolios, che operano in stile ETF ovvero replicando un paniere di cripto. Potremo poi passare ad un conto reale con 50$ di investimento minimo.

Vitalik Buterin in prima fila per il sostegno al popolo ucraino

Vitalik Buterin non è soltanto il comandante in capo di Ethereum, ma anche un personaggio molto in vista e molto seguito nella community di appassionati di criptovalute. Il suo schieramento pro-Ucraina è stato subito chiaro e cristallino, con il capo di Ethereum che si è detto subito contrario alla guerra. Qualcosa che ha favorito anche le donazioni di ETH da parte della community verso i portafogli che l’Ucraina ha attivato pochi giorni fa. Portafogli sui quali Buterin si era detto scettico prima di verificarne l’autentica paternità, ma che poi ha consigliato di utilizzare.

Ora è nata comunque UkraineDAO, organizzazione decentralizzata che sta raccogliendo donazioni in Ethereum, che secondo quanto detto da Vitalik Buterin verrà destinato direttamente alle necessità della popolazione civile. Il passaggio avverrà tramite Come Back Alive, organizzazione di beneficienza che è tra le più affidabili dell’Ucraina. E per chi vorrà, sarà disponibile anche un token LOVE, senza valore intrinseco ma a testimonianza della donazione perpetua.

Come donare

Basta collegarsi al sito della DAO e collegare il proprio wallet. Qualcosa di semplice e relativamente sicuro, che è soltanto l’ultimo dei canali che stanno raccogliendo denaro per quella che sarà la prima guerra cripto della storia.

Nella speranza che il conflitto termini il prima possibile, le criptovalute e anche Bitcoin continueranno a giocare un ruolo fondamentale, in particolare come mezzo di trasferimento di denaro permissionless. Piaccia o meno, le criptovalute hanno trovato un importante caso d’uso, in una guerra tra le più mediatiche di sempre e che volenti o nolenti farà anche da vetrina a quanto si può fare con queste tecnologie.

E stanno anche evaporando i discorsi che riguardano un possibile aggiramento delle sanzioni da parte della Russia sfruttando proprio le cripto. Come era noto, e come abbiamo scritto già su Criptovaluta.it. I profeti di sventura e gli interessati ad abbattere la libertà cripto dovranno riprovarci al prossimo giro.

Info su Gianluca Grossi

Analista per Criptovaluta.it - divulgatore per blockchain, Bitcoin e criptovalute in generale. Solida formazione tecnica, si occupa del comparto dal 2015. Segue da vicino gli ecosistemi di Ethereum, Solana e Fantom.

Iscriviti alla newsletter

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *