Home / Ripple: Crypto regolamentate? | Arriva la conferma dal congresso!

Regolamentazione Cripto Ripple

Ripple: Crypto regolamentate? | Arriva la conferma dal congresso!

Abbiamo già analizzato la questione tra Congresso USA e politici e mondo delle criptovalute. Lo abbiamo fatto anche riportando l’opinione forte di CZ di Binance, che si è giustamente rifiutato di bloccare gli account sulla base della nazionalità e in assenza di obblighi di legge in questo senso.

La questione è però più complessa di così e i venti (e la conseguente comunicazione) in tempo di guerra potrebbero aprire uno spiraglio utile per l’attacco di tutto il settore. Il mondo cripto si divide in due, tra chi rifiuta ogni tipo di collaborazione e chi, come Ripple, sta invece tessendo una tela per far parte del processo decisionale.

Ripple pro regolamentazione
Ripple punta sul Congresso – “anche noi dentro!”

Una questione articolata e che non mancherà di innescare polemiche ma che potrebbe anche avere dei risvolti interessanti in termini di prezzo per $XRP. Una criptovaluta che ha ancora margini di crescita e che possiamo trovare su eTorovai qui per ricevere una demo gratis con FUNZIONALITA di AUTO TRADING – intermediario che oggi nel complesso offre a listino 55+ cripto, tutte scelte tra quelle di maggiore prospettiva per il futuro.

Abbiamo anche a disposizione strumenti molto evoluti per il trading automatico, come il CopyTrader per la copia dei migliori trader in un solo click e che permette anche di spiare come si stanno muovendo. Abbiamo poi a disposizione anche gli Smart Portfolios che ci permettono di investire su panieri di cripto asset. Bastano 50$ per passare ad un conto reale.

Ripple vuole cogliere la palla al balzo: “Insieme al congresso per normare sulle cripto”

Che la stance di Ripple fosse diversa da quella della maggioranza del settore non dovrebbe essere un mistero più per nessuno. Ripple opera in un ambiente fortemente controllato, dove l’integrazione con le banche è nel pieno alveo delle regole imposte in termini di KYC e AML.

Il gruppo collabora già con diversi governi (anche in Europa) e ha ovviamente un interesse finanziario nella questione regolamentazione, essendo appunto uno dei protocolli che si presta con maggiore facilità ad un quadro più restrittivo.

Mentre comprendiamo le preoccupazioni espresse dalla Senatrice Warren, la Russia ha enormi difficoltà e ostacoli nell’utilizzare le criptovalute per aggirare le sanzioni. Molte persone all’interno del mondo cripto (compresa Ripple) stanno lavorando proattivamente con il congresso per una regolamentazione intelligente dello spazio degli asset digitali, preservando l’innovazione e proteggendo i consumatori. Questo non è il “Selvaggio West”

Questo da Susan Friedman, che ha un ruolo di spicco nel management di Ripple e che nell’ultima parte del suo Tweet ha fatto riferimento ad una contestata locuzione utilizzata da Gary Gensler, leader di SEC, quell’istituzione che ha tuttora in corso una causa proprio contro Ripple.

Ripple continua per la sua strada: ecco come continuerà a muoversi

La dottrina Ripple non dovrebbe essere difficile da capire. Il gruppo non ha mai avuto problemi, anzi, ha costantemente ricercato un’integrazione chiara e riconoscibile nel mondo delle banche e dei pagamenti internazionali. Per ottenere questo status ha perseguito sempre un atteggiamento più morbido verso le regolamentazioni, puntando a diventarne kingmaker.

Su queste vicende si giocherà il futuro di Ripple anche in termini di prezzo. E siccome siamo tra quelli che ritengono che la linea $XRP, ad un certo livello, potrà prevalere, siamo bullish sul futuro di breve e di medio e lungo periodo su questa criptovaluta. Cosa che rispecchiamo anche nelle nostre previsioni Ripple.

Info su Gianluca Grossi

Analista per Criptovaluta.it - divulgatore per blockchain, Bitcoin e criptovalute in generale. Solida formazione tecnica, si occupa del comparto dal 2015. Segue da vicino gli ecosistemi di Ethereum, Solana e Fantom.

Iscriviti alla newsletter

One comment

  1. Si ma interfacciandosi su banche non dovrebbe prendere prezzi oltre i 100$ per fare un un’esempio?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *