Home / Bored Ape Yacht Club: arriva Otherside | Metaverse di $APE

OTHERSIDE APE

Bored Ape Yacht Club: arriva Otherside | Metaverse di $APE

Cominciano a bollire in pentola i primi casi d’uso per $APE, criptovaluta legata al progetto NFT Bored Ape Yacht Club e che è stata il tema della settimana sui mercati.

Si chiama Otherside, vede coinvolto Yuga Lab insieme ad Animoca Brands e, almeno per il momento, non è chiaro di cosa si tratti, ma sarà con ogni probabilità un progetto legato anche ad altre serie di NFT direttamente su metaverse.

BYAC e APE metaverse Otherside
Ecco il metaverse di $APE e Bored Ape Yacht Club

Cosa prevedibile, nel senso che la nascita di $APE non poteva essere soltanto legata alla governance del protocollo. Notizia che probabilmente avrà degli effetti anche sul prezzo di medio e lungo e sulla quale possiamo investire con eTorovai qui per ottenere un conto virtuale gratuito e con i migliori STRUMENTI di trading – intermediario broker che è stato il primo ad inserire $APE a listino, poche ore dopo la sua pubblicazione.

Tramite questo intermediario possiamo accedere anche a strumenti quali il CopyTrader, sistema di copia in 1 click per replicare le posizioni dei migliori trader, nonché gli Smart Portfolios per investire su panieri cripto già diversificati. Con 50$ possiamo passare al conto reale.

Arriva Otherside? Ecco cosa potrebbe essere

Tutto è nato da un Tweet di Yuga Labs, che ritrae una delle Bored Ape in un momento di relax. Momento di relax accompagnato dalla scoperta di una pozione che porta la scimmia ad incontrarsi con altri progetti NFT di grande spessore e con molto seguito.

Un video che non ha potuto che innescare l’ennesima ondata di hype intorno ad un progetto che, almeno in termini di token $APE è estremamente giovane. Si tratterà soltanto di un progetto tra diversi NFT? Oppure ci sarà qualcosa di più?

Sarà qualcosa legato al mondo dei metaverse su chain e anche al gaming? Otherside, questo il nome del progetto, partirà in aprile e sarà il primo passo di un lungo percorso dell’intero ecosistema, nonché un’ulteriore spinta al prezzo di $APE, probabilmente su un orizzonte di medio/lungo periodo.

Già fatto redeem dell’82% dei token

Come abbiamo specificato nella nostra prima presentazione del protocollo, il 15% dei token emessi è stato destinato a chi è possessore di una BYAC. Secondo le statistiche più recenti, oltre l’80% dei token di questo drop sono stati già richiesti da parte dei legittimi destinatari. Anche questo segno di un successo di un token che, per quanto inaspettato, sarà probabilmente uno di quelli ad essere circondati da maggiore hype nel corso del 2022.

Manca utilità? Il mondo delle cripto ci ha insegnato che tanti progetti sono spesso legati a fenomeni di costume in grado di raccogliere somme estremamente importanti. Cosa che è ben visibile anche dalla serie di NFT che ha dato il via a questo ecosistema, che a mercato richiede per ogni singolo pezzo delle somme decisamente importanti.

Poco male, c’è spazio anche per questo nel vasto mondo delle criptovalute. E se di sola speculazione si tratterà, anche in questo caso non avremo davanti nulla di nuovo e nulla di preoccupante. Sull’opportunità di investire in questo momento, ci sono almeno un paio di considerazioni da fare.

La prima è che il prezzo con ogni probabilità continuerà ad essere piuttosto volatile nei prossimi giorni. La seconda è che anche in questo caso sarà il caso di guardare alla tenuta sul medio e lungo periodo del progetto.

Chi ritiene, con gli elementi che abbiamo già oggi a disposizione, che il token $APE potrà continuare a crescere potrà anche acquistarlo direttamente su Binancevai qui per aprire un conto gratuito – intermediario che come gli altri grandi player del settore offre già il token in acquisto diretto.

Info su Gianluca Grossi

Analista per Criptovaluta.it - divulgatore per blockchain, Bitcoin e criptovalute in generale. Solida formazione tecnica, si occupa del comparto dal 2015. Segue da vicino gli ecosistemi di Ethereum, Solana e Fantom.

Iscriviti alla newsletter

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *