Home / Snoop Dogg a tutto tondo sulla blockchain | Ecco cosa ha detto…

SNOOP DOGG DIFESA

Snoop Dogg a tutto tondo sulla blockchain | Ecco cosa ha detto…

L’impegno di Snoop Dogg per il mondo blockchain e NFT a molti sarà sembrato essere vacuo e modaiolo, ma non è affatto così. E questo possiamo dirlo anche in virtù dell’ultima intervista del popolare rapper, che vede nella blockchain un sistema in grado di superare il vecchio modo di distribuire proprietà intellettuale.

Uno Snoop Dogg che forse in pochi si aspettavano, a pochi giorni dall’uscita del suo nuovo pezzo e video insieme ad Eminem a tema Bored Ape Yacht Club. Il bear market? Darà una mano a dividere il grano dal loglio, dice in parafrasi il cantante. E noi non possiamo che essere d’accordo con lui.

Un punto di vista bullish sul medio e lungo periodo, sul quale chi concorda con Snoop Dogg può operare anche con la piattaforma sicura Capital.comvai qui per ottenere un conto virtuale gratuito e senza limiti in capitale virtuale – intermediario che ci offre 476+ cripto asset scelti tra i migliori sia per il presente che per il futuro.

Un intermediario che ci offre accesso al mondo di MetaTrader 4, la piattaforma più utilizzata dai professionisti del trading. E abbiamo anche TradingView in abbinamento al WebTrader accessibile via web, dotato anche di intelligenza artificiale per l’analisi del portafoglio. Con soli 20€ possiamo passare al conto reale.

La lucida analisi di Snoop Dogg sul mondo cripto

Ci piacerebbe leggere analisi di questo tipo anche da chi almeno in apparenza conduce una vita più morigerata di quella del popolare rapper. Perché durante la sua ultima intervista con CNBC il popolare Snoop Dogg ha avuto occasione di mettere in chiaro diversi aspetti del ciclo che stiamo attraversando e del futuro dell’ecosistema blockchain.

Credo che questo inverno cripto abbia fatto fuori tutte le persone che non sarebbero dovute essere comunque nell’ecosistema e che stavano abusando delle opportunità che offre.

Snoop Dogg contro le case discografiche
Snoop Dogg attacca anche le major

Una visione piuttosto lucida, nonché se vogliamo molto ottimistica sul futuro del settore, che non morirà (nessuno ha questo tipo di dubbi oggi) e che continuerà a crescere in futuro non solo sul piano finanziario, ma anche su quello di utilità. Perché un musicista di questa importanza non poteva che guardare anche all’industria discografica in relazione alla blockchain.

Prima o poi [le case discografiche] dovranno entrare in questo spazio. Si dovranno sedere e capire che i loro cataloghi e le loro proprietà vivranno una vita migliore sulla blockchain invece di fare la muffa altrove.

Visione che è inoltre appoggiata anche dalle sue ultime mosse in termini di investimenti, mosse che vedono l’acquisto di una casa discografica che ha già rilasciato musica via NFT.

Snoop Dogg continuerà a spingere avanti l’adozione

Snoop Dogg è forse il personaggio pubblico più coinvolto nel mondo blockchain. Dalla presenza in The Sandbox fino alla partecipazione anche ad altri metaverse; passando anche per l’acquisto di Bored Ape Yacht Club e al suo ultimo video con Eminem, nel quale viene appunto celebrata questa collezione di NFT.

L’impegno è virtuale, ma anche molto solido in termini finanziari. Segno del fatto che il settore è vivo e vegeto, nonostante una compressione enorme della liquidità disponibile e al crollo di valore di diversi protocolli. Ma questo, in condizioni macro come quelle che stiamo affrontando, è più che comprensibile.

Info su Gianluca Grossi

Analista per Criptovaluta.it - divulgatore per blockchain, Bitcoin e criptovalute in generale. Solida formazione tecnica, si occupa del comparto dal 2015. Segue da vicino gli ecosistemi di Ethereum, Solana e Fantom.

Iscriviti alla newsletter

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *