Home / Cardano pronta alla bull run? | Il capo del progetto punta tutto su Vasil

CARDANO VASIL

Cardano pronta alla bull run? | Il capo del progetto punta tutto su Vasil

Sebbene tutti gli occhi fossero concentrati sul Merge di Ethereum, in realtà c’è molto altro che ci aspetta in questo settembre magro per i mercati. Come l’aggiornamento Vasil di Cardano, sul quale si è espresso proprio poche ore fa Charles Hoskinson, leader del progetto e anche il suo sostenitore più agguerrito.

In uno dei suoi recenti video è stata confermata la data per il lancio di Vasil, ovvero il 22 settembre che già tutti conoscevano già, con il leader del protocollo che ha colto l’occasione anche per fare il punto della situazione su un progetto che è forse tra i più polarizzanti per tutto il mondo cripto.

Un’analisi sulla quale potremo anche investire direttamente. $ADA è disponibile anche presso la piattaforma sicura eToroche su Cardano offre anche lo staking in automatico senza dover fare nulla – intermediario che ci permette di investire al meglio su tutti i principali asset del comparto, tra i quali appunto ADA e altri 78+ che sono stati già inseriti a listino.

Abbiamo anche la possibilità di investire con il trading automatico grazie al CopyTrader, sistema che offre la copia istantanea di tutte le posizioni dei più bravi, così come ci permette di spiare le loro mosse. E possiamo scegliere anche gli Smart Portfolios per fare trading su panieri cripto, anche tematici. Con 50$ possiamo poi passare al conto reale.

Charles Hoskinson è bullish su $ADA: ecco perché

Certo, sarebbe come chiedere all’oste quanto in realtà sia buono il vino, ed è comprensibile che Charles Hoskinson dica che quello prodotto da Cardano è di qualità sublime. Questa volta però c’è anche qualcosa di più, perché il 22 settembre prossimo, tra circa 48 ore, sarà attivato l’upgrade Vasil, uno dei più importanti della storia di questo protocollo, a pochi giorni di distanza dal merge del rivale di sempre, Ethereum.

Un video come sempre denso di contenuti almeno per chi segue le vicende legate al mondo di Cardano e che offrirà anche dei buoni spunti per capire come si muoverà in futuro il progetto.

Per quanto riguarda lo sviluppo di $ADA, il leader del progetto da un lato afferma che non dovrebbero esserci problemi per quanto riguarda l’integrazione di Vasil, almeno sul piano tecnico. Integrazione che ricorderanno i nostri lettori è stata già rimandata proprio per problemi emersi in fase di test.

Cardano pronto a spiccare il volo?

L’integrazione, anche questo dovrebbe essere noto ai nostri lettori, introdurrà delle novità che aiuteranno Cardano ad essere più competitivo in un mondo che si sta facendo sempre più affollato, quello delle chain generaliste, dove Ethereum sta ancora dominando il palcoscenico anche grazie al recente aggiornamento.

Chi va piano va sano e va lontano?

È un vecchio adagio che forse ci ripetevano con troppa frequenza le nostre nonne. Sta di fatto però che il modello di sviluppo di Cardano è stato effettivamente sempre questo e lamentarsene oggi, almeno a nostro avviso, non ha poi così senso.

Staremo a vedere se è vero quanto dice Charles Hoskinson, ovvero che l’aggiornamento avrà degli effetti molto positivi sull’intero ecosistema. O se ci sarà da rimanere delusi anche in termini di movimenti di prezzo.

Certo è che con il FOMC che ci aspetta domani potrebbe servire qualcosa in più di un aggiornamento per tornare in positivo in termini di trend. Staremo a vedere. Charles Hoskinson almeno per il momento ci ha messo però la faccia.

Info su Gianluca Grossi

Capo-redazione ed analista per Criptovaluta.it - divulgatore per blockchain, Bitcoin e criptovalute in generale. Solida formazione tecnica, si occupa del comparto dal 2015. Segue da vicino gli ecosistemi di Ethereum, Solana e Fantom.
Criptovaluta.it è su Google News !
Resta aggiornato sulle ultime news elaborate dal centro studi di Criptovaluta.it per Google News - clicca su questo link e poi sulla stellina ⭐ in alto a destra.

Iscriviti alla newsletter

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *