Home / Asics con STEPN Crypto! | Arrivano le scarpe… fisiche

ASICS STEPN

Asics con STEPN Crypto! | Arrivano le scarpe… fisiche

Il brand di sportswear giapponese ASICS lancia un nuovo paio di scarpe da corsa in collaborazione con STEPN, protocollo move-to-earn costruito su Solana. Le nuove limited-run GT-2000 11 sono acquistabili in $USDC tramite Solana Pay e danno la possibilità agli acquirenti di entrare una lotteria per vincere uno tra i 2000 NFT ad edizione limitata di ASICS x STEPN GT-2000.

Le nuove scarpe ASICS in partnership con STEPN costano 200 $USDC e sono acquistabili tramite Solana Pay, salendo di livello dalla prima collaborazione tra il marchio sportswear giapponese e il protocollo move-to-earn iniziata ad aprile di quest’anno. L’acquisto di questo ultimo modello include un ASICS Badge NFT e l’ingresso a una lotteria con premio un NFT a edizione limitata della collezione di 2000 pezzi ASICS x STEPN GT-2000. Il badge NFT servirà inoltre in futuro per accedere a contenuti esclusivi e inediti di ASICS.

Fisico e digitale che si uniscono ancora. Fisico e digitale che percorrono anche il mondo del gaming on chain e che replicano, questa volta con un paio di scarpe vere. Un buon segnale anche per un protocollo, quello di STEPN e della sua criptovaluta $GMT, che è apparsa leggermente in difficoltà anche rispetto al comparto. E che ora possiamo trovare anche su Capital.comvai qui per ottenere un conto virtuale gratuito con INTELLIGENZA IA inclusa – per un intermediario che offre nel complesso 476+ cripto asset – tutti scelti tra i più performanti e interessanti anche per il futuro.

E abbiamo anche spazio per l’intelligenza artificiale che è inclusa all’interno del WebTrader. Per i più pro, c’è anche la possibilità di appoggiarsi a MetaTrader 4 e TradingView. 20€ di investimento permettono di operare con il conto reale.

ASICS rinnova la propria partnership con STEPN

Il brand sportswear nipponico ASICS rinnova il proprio lavoro insieme al protocollo move-to-earn STEPN e lancia un nuovo modello di scarpa da corsa, le limited-run GT-2000 11. Questo modello è specialmente mirato per gli utenti del Web3, dal costo di $200 pagabili in $USDC su Solana Pay e con un gran numero di caratteristiche interattive destinate ai clienti.

STEPN continua le proprie collaborazioni con grandi nomi dello sport dopo quella con l’Atletico Madrid per la produzione di 1001 scarpe da calcio. La nuova partnership con ASICS presenta un insieme di benefici per gli acquirenti come un ASICS NFT Badge che aprirà l’accesso ai suoi possessori a servizi ed esperienze esclusivi ASICS. Oltre al Badge NFT, gli acquirenti delle GT-2000 11 potranno vincere una tra i 2000 token non fungibili edizione limitata della collezione NFT ASICS x STEPN GT-2000.

Il modello fisico sarà disponibile in una Light mode e una Dark mode, e avranno caratteristiche ispirate da Solana che la ricorderanno e riporteranno a un equilibrio tra l’uso di smartphone e computer e l’attività fisica. ASICS ha lanciato la prima propria collezione NFT a luglio 2021, chiamandola Sunrise Red, e ha deciso di continuare le proprie seguenti collaborazioni con Solana per via della sua tecnologia accessibile, veloce, scalabile e a bassi costi, che la rendono adatta a un pubblico più vasto.

Solana alla ribalta con partnership e grandi innovazioni

Solana è una delle top10 crypto non a caso, continui grandi investimenti e innovazioni supportati da grandi partnership, il tutto condito da un enorme ecosistema, particolarmente funzionale per la scena NFT. Lo stesso A.C. Milan ha aperto una partnership con un progetto di token non fungibili costruito su Solana, MonkeyLeague.

Ma Solana punta in alto, come con la creazione del metodo di pagamento Solana Pay, in grado di utilizzare $USDC in collaborazione con Circle per effettuare pagamenti, come nel caso delle nuove scarpe ASICS, con basse fees, tempi veloci e la possibilità di integrare sistemi NFT al suo interno. proprio per via dei bassi costi e l’alta scalabilità, uno dei più grandi investitori del progetto Chamath Palihapitiya sostiene che possa entrare in concorrenza con i colossi dei network di pagamento Mastercard e VISA, i quali impongono spese di transazioni molto più alte e non possono vantare la decentralizzazione P2P delle criptovalute.

L’ultimo grande salto tecnologico firmato Solana è stato annunciato a maggio di quest’anno con il progetto di uno smartphone creato in un’ottica Web3, Saga. Il telefono è completato da un WEB3 developer kit dal nome Solana Mobile Stack per aumentare la collaborazione con tutti i builder che vogliano contribuire all’ecosistema Solana.

Info su Alessio Sibiriu

Scrittore freelance appassionato di crypto, da aprile 2021 dedicato interamente al Web3 e attivamente occupato nella ricerca e divulgazione degli sviluppi del settore DeFi.

Iscriviti alla newsletter

4 commenti

  1. I progetti vanno avanti ei migliori asset iniziano a diventare appetitosi. Solana si mostra ancora un’ottima progetto

  2. Solana è una chain terribile, programmata da poche persone e pure insufficientemente competenti (altrimenti non si spiegherebbero i continui stop e riavvii subiti dalla chain, per non parlare degli hackeraggi ai wallet che non criptavano nemmeno la seed frase), iper centralizzata, con l’intera defi programmata da DUE fratelli usando un sistema di scatole cinesi per fingere volumi inesistenti, che fu un tempo pompata a dismisura da venture capitalist e amichetti vari.
    A differenza di tutte le altre altcoin decenti non riesce a salire da mesi (è ferma sotto ai 35 dollari da eoni, mentre al suo picco la ricordiamo a 250 dollari) perché chi ci ha investito soldi sta vendendo le sue quote finché può farci qualcosa. Ormai le L2 di eth la stanno superando anche in transazioni al secondo, l’unica cosa che le rimaneva; tempo qualche mese e perderà del tutto anche quella piccola fetta di mercato che un tempo si era fatta. Un cellulare basato su solana è come una porta blindata costruita usando cioccolato al posto di acciaio. Comprare oggi stoppana vuol dire diventare la exit liquidity di quei VC che hanno capito da mesi che il progetto è destinato ad una lenta morte. Attualmente ci sono almeno 10 chain (che dico, 30) più promettenti. Son proprio curioso di vedere Benetazzo per quanto la tiene… sempre che non abbia già iniziato a disfarsene 🙂
    Parere personale, ovviamente!

    • Mi sa che il buon Eugenio ne sta comprando invece visto che sta facendo un 14% oggi.
      Comunque anch’io non l’ho presa alla fine, sarà che il nonno non si è espresso in merito ma non mi è simpatica…..sono andato di avax….vediamo cosa fa btc sto progettando una fuga a tappe……su avax ovviamente

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *