Home / Huobi: che sta succedendo? | Rumors di problemi interni [ANALISI]

HUOBI INTERNI

Huobi: che sta succedendo? | Rumors di problemi interni [ANALISI]

Che succede da Huobi? Nel corso della notte hanno preso a rincorrersi voci piuttosto preoccupanti sullo stato di salute interno dell’exchange di Justin Sun, con una sorta di guerra interna che starebbe condizionando diverse delle attività dello scambio e con una parte dei dipendenti che sarebbe sul piede di guerra.

Al centro le novità, se così vogliamo chiamarle, che la proprietà avrebbe cercato di introdurre in termini di impiego, novità non accettate di buon grado da una parte rilevante – sono rumors – dei dipendenti, che al tempo stesso sarebbero stati tagliati fuori dai canali di comunicazione ufficiali della società.

Una situazione che sta ripercuotendo anche su Huobi Token, che nel momento in cui scriviamo perde oltre il 5%, con la speculazione che continuerà su tutti gli intermediari che lo offrono al di fuori di Huobi. Chi vuole provare a cavalcare questa situazione può farlo anche con KuCoinqui puoi ottenere il tuo conto gratuito e mystery box con fino a 500$ di controvalore – uno degli exchange che offre la possibilità di andare long o short sul token di Huobi.

Che succede da Huobi? Il resoconto di rumors (e meno rumors)

Cosa sta succedendo da Huobi? Diverse delle mosse che Justin Sun avrebbe in mente per rilanciare, almeno a sua detta, l’exchange, non sarebbero state accettate di buon grado da parte dei dipendenti. Dalla notizia di licenziamenti poi smentita allo spostamento del quartier generale in sedi caraibiche, sembrerebbero essere diversi i motivi di attrito tra dirigenza e dipendenti, con diversi (e parecchio strani) messaggi che sono stati diffusi anche via Twitter.

Messaggi che riportano la minaccia di far saltare il banco di Huobi e che stanno causando un certo livello di apprensione, nonostante si tratti di questioni ancora da verificare e che non è detto che abbiano poi riscontro nella realtà.

Difficile, almeno in queste ore, capire quanto ci sia di vero e quanto no. Ripercorrendo la serie di annunci degli ultimi mesi da parte di Justin Sun sembrerebbe infatti chiaro che il gruppo ha tutta l’intenzione di spostare il suo quartier generale ai Caraibi, cosa che fu annunciata dallo stesso Justin Sun il 2 novembre scorso.

Uno dei nostri obiettivi principali è di muoverci ai Caraibi. Ci sono community molto amichevoli nei confronti delle cripto, con Dominica è tra i paesi che guidano [questa attitudine]. Huobi Global si sposterà ai Caraibi, lavorando a stretto contatto con Dominica per sviluppare la sua infrastruttura cripto.

Questo spostamento, almeno secondo report ancora da confermare avrebbe causato non poche tensioni interne tra dipendenti e dirigenza, perché la chiusura dell’attuale configurazione societaria li lascerebbe di fatto senza più i vecchi contratti di lavoro.

Difficile dire per ora quanto ci sia di vero o meno. Nel dubbio “not your keys, not your coins”

In aggiunta, sempre tramite quanto è stato indicato da suddetti rumors, pare che la società abbia intenzione di pagare i propri dipendenti in stablecoin.

Il ballo dei rumors

Difficile dire per ora quanto ci sia di vero, di falso, di esagerato o meno esagerato. A nostro avviso c’è un po’ di tutto, con una situazione che, pur senza grosse ansie, andrà monitorata.

Tenendo anche conto della caratura di certi nemici di Justin Sun, pensare che non tutto quello che sta circolando in queste ore sia vero è forse il modo migliore di procedere.

Info su Gianluca Grossi

Capo-redazione ed analista per Criptovaluta.it - divulgatore per blockchain, Bitcoin e criptovalute in generale. Solida formazione tecnica, si occupa del comparto dal 2015. Segue da vicino gli ecosistemi di Ethereum, Solana e Fantom.

Iscriviti alla newsletter

Iscriviti
Notificami
guest

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments