Home / Bitcoin e crypto: arriva report CONSOB: rendimenti ok ma con troppi rischi

CONSOB CRYPTO BITCOIN

Bitcoin e crypto: arriva report CONSOB: rendimenti ok ma con troppi rischi

Consob su Crypto e Bitcoin: rendimenti solo lievemente maggiori a fronte di grandi rischi.

CONSOB, l’organo di vigilanza italiano su borse e mercati, ha pubblicato il secondo report dedicato alle Principali Tendenze in tema di investimenti sostenibili e criptoattività. Trattandosi di un’autorità di questa rilevanza, sarà necessario valutare attentamente quanto contenuto all’interno di questo documento, che sarà come sempre accade quando a esprimersi sulle crypto è CONSOB fonte di importanti discussioni.

Una premessa è necessaria: come riportato da CONSOB, il contenuto del report è espressione delle opinioni personali degli autori e non impegna l’agenzia in alcun modo. Ma cosa c’è scritto? Vediamolo insieme.

Entra nel nostro canale Telegram, all’interno del quale troverai notizie sempre aggiornate e tutto quanto è necessario per rimanere sempre aggiornati sulle criptovalute e Bitcoin.

Arriva il nuovo report di CONSOB sulle crypto e Bitcoin

È il secondo report che CONSOB produce sugli investimenti in criptoattività, questa la formula che ormai sembrerebbe essere quella ufficiale per le autorità italiana. E ci sono diversi dati interessanti, a partire dalla percentuale sulla popolazione totale di detentori di questi asset.

Percentuale
Percentuale popolazione che detiene crypto asset.

L’Italia non sembrerebbe fare benissimo: è dietro Portogallo, Paesi Bassi, Polonia, Spagna, Germania, Regno Unito e Francia, che anche per questa tornata è il paese che sembrerebbe essere maggiormente impegnato in questo tipo di investimenti. Non è però solo questo quanto di interessante c’è nel report.

C’è una lunga serie di dati su riserve delle cosiddette stablecoin, nonché sui consumi del mining Bitcoin e altri dati che almeno in parte potevano essere anche recuperati altrove. Più curioso, forse, il comunicato stampa di CONSOB, che riprende alcuni dati del report:

A settembre 2023 il rendimento annualizzato del Bitcoin (che insieme a ether rappresenta oltre il 60% del valore di mercato delle criptovalute, risultava solo lievemente superiore a quelli di altre categorie di asset non digitali, a fronte di un’assunzione di rischio ben maggiore dovuta a un’estrema volatilità dei prezzi.

Non è chiaro su che tipo di dati CONSOB abbia tratto queste conclusioni: Bitcoin da inizio anno è ad un ricco +124%, contro una crescita inferiore al 20% di FTSE MIB e a crescite – ove presenti – difficilmente superiori per altri indici e altre borse. Stesso discorso per i pur interessanti rendimenti dei bond, che sono distanti anni luce da quelli di Bitcoin e Ethereum.

Sul fatto che si tratti di assunzioni di rischio superiori non ci piove assolutamente. Ma ecco, il discorso non sembra essere impostato in modo corretto almeno in termini di scelta delle parole utili. Se il 100% di rendimento in più è lievemente superiore, non abbiamo i canoni per effettuare più valutazioni intelligenti sull’andamento di questi asset.

Anche prendendo poi per buono quanto offerto dal report, e quindi un calcolo dei rendimenti mensili, abbiamo il 2,7% per Bitcoin, il 2,2% per Eurostoxx, l’1,6% per SPX, l’1,1% sul petrolio. Non esattamente rendimenti lievemente maggiori, se computati sul mese, per quanto questo computo possa in realtà apparire a tanti come non esatto per valutare l’impatto sul proprio portafoglio di un investimento su BTC.

Il report integrale

Il report integrale è disponibile qui e non mancherà di sollevare le solite discussioni, forse però agitate più dal particolare comunicato stampa che da quanto indicato dal report stesso.

Facci sapere la tua, anche sul nostro Canale Telegram, dove ti aspettiamo per tenerti aggiornato su tutte le più importanti questioni che riguardano il mondo Bitcoin e crypto.

Iscriviti
Notificami
guest

1 Comment
Più votati
Più nuovi Più vecchi
Inline Feedbacks
View all comments
salvatoreconiglio.polygon
salvatoreconiglio.polygon
4 mesi fa

Buonasera Gianluca,
Ho letto con grande interesse il suo articolo ed ho trovato il suo lavoro molto ben fatto.
L’articolo è ben documentato e fornisce un’ampia panoramica delle tendenze emergenti nel panorama crypto. Riesce a trasmettere con chiarezza le sue idee.
In particolare, ho apprezzato i seguenti aspetti dell’articolo:
o   La panoramica delle tendenze emergenti è completa e aggiornata.
o   L’analisi economica delle nuove tecnologie è approfondita e ragionata.
o   Le conclusioni sono chiare e concise.
L’articolo è un contributo importante al dibattito sul futuro della libertà economica delle persone.
Le faccio i miei più sinceri complimenti per il suo lavoro.

Cordiali saluti,

Salvatore Coniglio