Home / Crypto news: annuncio SHOCK su BINANCE da giustizia USA! | Conferenza Stampa [LIVE]

ANNUNCIO SHOCK USA

Crypto news: annuncio SHOCK su BINANCE da giustizia USA! | Conferenza Stampa [LIVE]

Il Dipartimento di Giustizia annuncia conferenza stampa per le 21:00 ora italiana. Cosa c'è in ballo per le crypto?

SEGUI LA DIRETTA IN ESCLUSIVA (IN ITALIANO) SUL NOSTRO CANALE TELEGRAM!

AGGIORNAMENTO: secondo il The Wall Street Journal CZ avrebbe accettato di abbandonare il suo ruolo di CEO. Comparirà, sempre secondo il giornale, davanti a un giudice in serata.

Il Dipartimento di Giustizia torna a far preoccupare il mondo crypto con un annuncio dell’annuncio, cosa che in realtà non è nuova nel modus operandi di uno dei dipartimenti più rilevanti del governo federale degli Stati Uniti. La cosa preoccupa, perché appunto tra poche ore si saprà di più su quello che lo stesso DoJ ha descritto come un’azione di enforcement molto rilevante per il mondo crypto.

Per qualche minuto i mercati hanno fatto registrare vendite molto importanti, se non fosse che poi è arrivata una soffiata da Bloomberg che ha indicato in un possibile accordo con Binance quanto verrà comunicato alle 21:00. Intanto $BNB si gode una buona corsa, per un evento che, come avevamo detto ieri, è da interpretarsi in modo positivo.


Alle 21:00 daremo in diretta la notizia che emergerà dalla conferenza stampa del Dipartimento di Giustizia sul nostro canale Telegram. Ti aspettiamo, anche per commentare eventuali ricadute sul mercato crypto e Bitcoin.

I pezzi grossi del governo federale parleranno alle 21:00

La lista di invitati a tenere la conferenza stampa include i veri pezzi da 90 della politica e del governo USA. Ci sarà infatti il capo di CFTC, l’agenzia che si occupa di derivati e mercati commodities, ci sarà anche Janet Yellen, del Dipartimento del Tesoro e ci sarà anche il Procuratore Generale degli Stati Uniti. Un parterre che può riunirsi solo per notizie importanti.

La notizia dovrebbe essere – fino a quando non ce ne sarà certezza dovremo utilizzare il condizionale – la comunicazione delle condizioni offerte a Binance per chiudere tutte le questioni di carattere penale delle quali l’exchange sta discutendo in privato con il DoJ da tempo.

Si tratta di una buona notizia per Binance, che così avrà una sorta di seconda chance di operare negli USA nel pieno rispetto della legge.

Per tutto il resto non potremo che rimandarvi ai futuri aggiornamenti sul tema, anche per spiegare in dettaglio i motivi di questo accordo e le potenziali conseguenze per il mercato crypto.

Rimane da valutare la posizione del CEO del gruppo, Changpeng Zhao, che per il momento dubitiamo possa passarla completamente liscia senza un deciso passo indietro.

La notizia – lo ripetiamo – è fondamentalmente positiva per il mercato cripto, con una delle questioni più assillanti che sarà finalmente storia del passato, a patto che l’accordo si faccia davvero.

Iscriviti
Notificami
guest

5 Commenti
Più votati
Più nuovi Più vecchi
Inline Feedbacks
View all comments
francesco
francesco
4 mesi fa

passi l’accordo di binance con i criminali e terroristi (DoJ, SEC, Dem. e compagnia bella), ma non vedo come anche le possibili dimissioni di CZ possano essere una buona notizia… sarebbe un cataclisma ed infatti il token sta già crollando… le uniche dimissioni che voglio sentire sono da parte di quello schifoso di gensler…

Ettore
Ettore
4 mesi fa
Reply to  francesco

condivido in toto!

Ettore
Ettore
4 mesi fa

Una bella altalena le quotazioni di BNB. Ottimo per chi, come me, usa algoritmi di trading fondati sulle piccole oscillazioni: si stanno materializzando ordini eseguiti a pioggia!

Roby
Roby
4 mesi fa
Reply to  Ettore

Sono d’accordo con Francesco

Ettore
Ettore
4 mesi fa
Reply to  Roby

Anche io sono d’accordo con lui nell’analisi della situazione. La quale si presenta cosí controversa (da un lato positiva, per la definitiva chiusura della vicenda, dall’altro negativa, visto che gli USA hanno decapitato Binance, e questo é un male), che i trader ancora non hanno capito che direzione prendere. L’altalena conseguente favorisce indubbiamente i trader come me (c.d. “scalper”, anche se io lo sono in modo “personalizzato” utilizzando un algoritmo di scalping re-ingegnerizzato e migliorato da me)