Home / Solana: incredibile 2023 | La Foundation punta però…

SOLANA 2024

Solana: incredibile 2023 | La Foundation punta però…

Un grande 2023 per Solana. La Foundation ripercorre le notizie più importanti, e punta a un 2024 che...

In chiusura di 2023 non potevamo che dedicare qualche riga al grande ritorno di Solana. Network con ambizioni importanti, poi fiaccate dal crollo di FTX, ha visto la sua criptovalute tornare su livelli di prezzo interessanti e superiori ai 100$. Qualcosa sul quale nessuno avrebbe mai scommesso soltanto qualche settimana fa.

L’ondata di acquisti che ha impegnato una parte rilevante dell’ultimo trimestre dovrà certamente essere accompagnata da altri tipi di segnali, a partire da una crescita della TVL e delle Dapps sviluppate sul suo network.

Per chi comunque è entrato in tempi utili su $SOL, si tratta di un 2023 da chiudere con grande soddisfazione. E la stessa Solana Foundation ha pubblicato una lunga lista di motivi per essere ottimisti, sempre in chiusura di un 2023 che sarà certamente da ricordare.

Solana: la grande corsa del 2023

È stato un 2023 assolutamente incredibile per Solana. Oltre alla corsa di prezzo sono arrivati dei segnali molto importanti per quanto riguarda i movimenti interni, la forza della community e anche qualche progetto meme che, in una fase di mercato almeno all’inizio complicata, ha dato una grossa mano.

Il primo spazio dell’analisi della Solana Foundation è infatti dedicato a Bonk, arrivato a fine 2022 e che è stato per buona parte di inizio 2023 segnale del fatto che c’era qualcuno che aveva intenzione di mantenere l’ecosistema vivo e vegeto. La corsa di Bonk è stata importante e su più riprese.

Lo stesso boom di Bonk, nella sua versione più recente, ha portato al tutto esaurito di un progetto partito con il freno a mano: i Saga, gli smartphone marchiati Solana, dopo vendite non entusiasmanti sono andati esauriti proprio perché ad ogni dispositivo era associata una quantità (che in certi momenti valeva più del prezzo dello smartphone stesso) di token $BONK.

Importante anche, lo ricorda sempre la Solana Foundation, l’arrivo di Helium, che ha abbandonato la sua chain per finire appunto su quella di $SOL. Vedremo se questa infrastruttura distribuita per la connettività spiccherà davvero il volo nel 2024.

Un plauso anche agli sviluppatori

Nonostante qualche problema tecnico in passato, Solana ha continuato a sviluppare e soprattutto ad attirare una buona quantità di sviluppatori, per quanto si è all’interno di un anno che ha visto meno capitali impiegati nel settore blockchain.

Agli sviluppatori che sono arrivati, puntando su un network con fee assai basse, è dedicata l’ultima parte del messaggio della Solana Foundation.

Senza dimenticare l’arrivo di Mastercard in aprile, l’arrivo di USDC, EURC, VISA, Shopify. Un anno dunque ricco di novità, per quanto almeno in parte offuscate dall’incredibile corsa del prezzo.

La domanda ora per gli appassionati e per gli investitori è se Solana sarà in grado o meno di riproporre una corsa del genere anche nel 2024. I presupposti, almeno in termini di interesse generato, sembrano esserci tutti.

Iscriviti
Notificami
guest

1 Comment
Più votati
Più nuovi Più vecchi
Inline Feedbacks
View all comments
Klaus Marvin
Klaus Marvin
2 mesi fa

Siamo ancora a livelli pionieristici per cui guardiamo solo al mercato e rimaniamo piazzati nonostante tutto il gain da inizio anno. Ci sarà sicuramente un ritracciamento ma è normale dato che ciò che conta attualmente è solo il mercato. E’ probabile che in futuro qualche gigante come ad esempio Apple si avvicinerà a SOL e i valori allora saranno diversi e il treno non sarà più fermo alla stazione anche se BTC e ETH per me rimangono la prima scelta. Sicuramente ci sarà spazio per tutti. Auguro a tutti un nuovo anno pieno di soddisfazioni.