Siamo su:

Yahoo FinanceMilano FinanzaAffari italianiAdnkronosilSole24 oreIl Tempo.itAskanews

Home / Arbistar: Truffa o no? Ecco come funziona – Opinioni e Recensioni 2021

Arbistar: Truffa o no? Ecco come funziona – Opinioni e Recensioni 2021

Negli ultimi mesi si è parlato molto di Arbistar e Arbistar 2.0, la sua evoluzione. E – si intende – non sempre se ne è parlato positivamente, con molti utenti che ci hanno segnalato malfunzionamenti nel programma (tant’è che è spesso offline, come accade nel momento in cui stiamo redigendo questa recensione, grazie a un intervento Consob).

Cos’è Arbistar

In primo luogo, permettici una piccola premessa. Quando parliamo di Arbistar ci riferiamo contemporaneamente anche ad Arbistar 2.0, la nuova fase di sviluppo  di questo programma. Dunque, non sorprenderti se in questa recensione di Arbistar useremo entrambi i termini in maniera alternativa!

Ciò predetto, Arbistar è un robot per il trading automatico, ovvero un software che, al posto nostro, sceglierà come investire su Bitcoin facendo arbitraggio.

In altri termini, Arbistar 2.0 è un programma che ci consente di effettuare degli investimenti in criptovaluta in maniera automatica, concentrandosi solo ed esclusivamente su Bitcoin, e cercando il lucro mediante strategie di arbitrage.

Il che, in fin dei conti, include due piccole consapevolezze che dobbiamo assolutamente fissare in queste righe:

La pagina principale di una delle poche versioni internazionali di Arbistar rimaste attive.

Cos’è l’arbitraggio di criptovalute

Nelle scorse righe abbiamo capito che Arbistar  vorrebbe farci diventare ricchi attraverso l’arbitraggio di Bitcoin. Ma che cosa si intende?

L’arbitraggio delle cripotvalute è una strategia che sfrutta le inefficienze del mercato per poter trovare il profitto nelle differenze di condizioni tra le varie piattaforme che quotano Bitcoin. Chiaro? Forse no ma… facciamo un esempio.

Immaginiamo di voler comprare delle mele in un mercato cittadino, al costo di – semplifichiamo – 2 euro al chilo. Le stesse mele, però, nel mercato del paese vicino hanno un costo di 2,50 euro al chilo. Teoricamente, potremmo dunque acquistare un chilo di mele nel  mercato cittadino a 2 euro, e poi recarci in quello del paese vicino per poterle vendere a 2,50 euro, ottenendo un profitto di 0,50 euro.

Certo, l’esempio che abbiamo appena formulato è una mera esemplificazione che non tiene conto di diversi fattori, ma che ci è utile per capire quanto possano essere inefficienti i mercati, e quanto – potenzialmente – ogni investitore potrebbe essere in grado di trarre beneficio da tali inefficienze.

Teoricamente, peraltro, l’arbitraggio potrebbe essere considerata come un’attività priva di rischio. D’altronde, si compra e si vende lo stesso asset contemporaneamente, in un intervento che potrebbe anche essere privo di fondi propri.

La realtà è invece molto diversa. Fare arbitraggio oggi (di criptovalute o di altri asset finanziari) è molto difficile, perché se ci sono, le inefficienze di mercato sono corrette in tempi molto rapidi. E perché nessuna operazione è priva di costi, che potrebbero dunque cercare di erodere ogni possibile margine.

Dunque, chiunque ti dica che con l’arbitraggio si possono fare soldi sicuri, ti sta mentendo. Non è mai possibile fare investimenti finanziari che non comportino rischi di perdita di soldi, e questo vale anche con l’arbitraggio di Bitcoin e di altre criptovalute!

Come funziona Arbistar

A questo punto dovresti essere in grado di decifrare con maggiore correttezza che cos’è Arbistar e come funziona.

Questo algoritmo cerca infatti di far fruttare i tuoi fondi attraverso investimenti finanziari in Bitcoin, compravendendo l’asset a seconda di dove c’è maggiore convenienza.

Per poter avere accesso a questo programma ti basterà effettuare una registrazione gratuita, disponibile dietro codice di invito che verrà inviato da un investitore che è già entrato nella community di Arbistar 2.0.

Arbistar 2.0 non sembra aver avuto una vita troppo lunga

Come registrarsi su Arbistar: aprire un conto

Aprire un conto su Arbistar era abbastanza semplice (per capire perché stiamo parlando al passato, salta direttamente al prossimo paragrafo!).

Tutto quello che dovevi fare è infatti tenere a portata di mano quattro semplici cose:

  • la tua documentazione di identità in corso di validità;
  • un indirizzo Wallet Bitcoin;
  • una quantità minima di 0.1 Bitcoin (senza il quale non si può utilizzare uno dei prodotti Arbistar);
  • un indirizzo email.

A quel punto, ti rimaneva solo di andare sul sito ufficiale Arbistar e compilare il form di inserimento dei dati, inserendo il codice di invito necessario per poter far parte della community di Arbistar.

Quindi, bisognava completare l’iscrizione e, infine, effettuare il trasferimento di BTC dal tuo wallet e attivare l’account.

Arbistar Consob: qualcosa non va…

Come abbiamo già precisato, quando oggi parliamo di Arbistar Italia dobbiamo riferirci al passato.

A settembre 2020, infatti, la Consob è intervenuta su questo operatore chiudendo il sito italiano con un messaggio di questo tenore:

Consob mette fine all’avventura di Arbistar in Italia.

Insomma, nonostante le avvertenze della Consob, pare che Arbistar abbia continuato a proporre i propri servizi nel mercato italiano senza avere tutte le autorizzazioni del caso.

Arbistar truffa o funziona?

Ciò premesso, è difficile non guardare con un occhio sospetto Arbistar, considerato che anche la Consob ha dovuto fare luce sulle autorizzazioni (mancanti) con cui operava il programma.

Ma basta questo per poter parlare di truffa Arbistar e truffa Arbistar 2.0?

In realtà, non sappiamo se il programma di Arbistar potesse in qualche modo mantenere fede a ciò che prometteva, considerato che non abbiamo fatto in tempo a operare con questo strumento per molto tempo.

Tuttavia, il fatto che Consob sia intervenuta in maniera così netta nei confronti di Arbistar, lasciando intendere che non operasse nel rispetto delle regole vigenti in Italia, non gioca certamente in favore di questo operatore. Come vedremo, ci sono alternative molto più sicure per chi vuole fare trading anche senza grandi conoscenze finanziarie!

Bot Arbistar e Bot Arbistar 2.0

Ma, in sintesi, come operava Arbistar? In che modo era possibile (e magari, sarà ancora possibile, se il sito internet sarà riattivato) utilizzare questa piattaforma per il trading automatico?

Il primo Bot Arbistar 2.0 è quello community. Il suo utilizzo era completamente gratis, tanto che agli investitori interessati ad usarlo era solo richiesto di scaricare e configurare il software, e versare la cifra minima di 0,1 BTC. Era, insomma, il prodotto “base” dedicato alla generalità dei trader interessati a comprendere come funzionasse il mondo dell’arbitraggio finanziario.

Si è poi fatto strada il Bot Pro Arbistar 2.0, che come suggerisce lo stesso nome era destinato agli utenti un po’ più avanzati,  tanto che Arbistar lo vendeva a un numero ristretto di investitori alla cifra di 3.000 euro per due anni.

Chi c’è dietro Arbistar?

La società che si cela dietro a Arbistar e Arbistar 2.0 è un’azienda che si chiama Global Marketing EOOD e ha sede in Bulgaria. La stessa società ha anche una sede nell’isola di Tenerife, in Spagna.

Per quanto concerne il management, questo è l’organigramma secondo le ultime informazioni disponibili:

  • CEO: Santi Fuentes,
  • CTO: Viktor Franz;
  • COO: Diego Felipe;
  • CTO: Nikolay Shakov.

Purtroppo, parte di questi nomi in passato sono stati ricollegati ad altre velleitarie iniziative di investimento finanziario, aventi ad oggetto anche le criptovalute. Un altro motivo in più per poter abbandonare questa strada e rivolgersi  a percorsi più sciuri e regolamentati, no?

Problemi Arbistar 2.0: come recuperare i propri fondi

Il 13 settembre 2020 Arbistar ha interrotto le proprie attività sul mercato italiano. Un bel problema per tutti coloro i quali avevano depositato i propri fondi sul programma, e si sono trovati come unica possibilità quella di cercare di recuperare il capitale inviando un’email all’indirizzo di posta elettronica support[@]arbistar.com. Ma a che punto siamo? Come recuperare i fondi bloccati in Arbistar?

In realtà, la situazione sembra essere molto eterogenea. Alcuni  utenti ci hanno scritto lamentando il fatto di non aver ricevuto alcuna risposta. Altri invece sostengono di aver recuperato solamente in parte il denaro depositato in Arbistar.

Dal canto suo la società ha emanato un comunicato nel quale, in maniera secondo noi molto confusa, faceva riferimento a errori tecnici e alla possibilità di sistemare tutto a breve…

Alternative a Arbistar: eToro e il copytrading

A questo punto della nostra recensione su Arbistar dovresti aver capito che parliamo di un progetto che non solo è naufragato, ma che ti consigliamo comunque di evitare anche nell’ipotesi (sempre possibile) di una sua rinascita sotto altro nome o brand.

Un progetto che ha fatto breccia nei cuori di molti investitori alle prime armi, illusi che sarebbero potuti diventare ricchi anche senza grandi impegni, ma che ha lasciato con l’amaro in bocca ben più di qualche trader.

eToro, il leader mondiale del copytrading.

Ad ogni modo, non disperare. Anche se non hai grandi conoscenze finanziarie alle spalle, puoi pur sempre cercare il guadagno sui mercati finanziari ricorrendo ad alcuni sistemi validi e sicuri. Quali?

Il primo percorso sicuro e alternativo che vogliamo proporti è quello di eToro (sito ufficiale), da tempo leader mondiale assoluto del copytrading. Sai di che si tratta?

Come abbiamo spiegato in questa recensione completa al broker, il copytrading è un metodo gratuito che ti permetterà di copiare quello che fanno i trader più bravi di eToro.

Tutto quello che ti sarà richiesto è dunque selezionare gli investitori le cui operazioni vuoi copiare, e stanziare un capitale per questo scopo.

A quel punto, eToro replicherà nel tuo portafoglio tutte le posizioni che i trader copiati stanno realizzando nei propri.

Evidentemente, il copytrading di eToro non è un modo sicuro e garantito per fare soldi, ma è una interessantissima opportunità che i trader alle prime armi (e non solo loro) possono vantare per poter cercare di diversificare i propri impieghi e, nel contempo, cercare di apprendere le migliori strategie dai trader esperti.

Clicca qui per aprire un conto di trading con eToro fare copytrading

Alternative a Arbistar: Capital.com e l’intelligenza artificiale

Un’altra alternativa a Arbistar, lecita, autorizzata e regolamentata, è quella legata a Capital.com (sito ufficiale).

Capital.com non propone un vero e proprio servizio di trading automatico, o di copytrading come eToro, ma una piattaforma di investimento che consente di avvalersi di un interessante ed evoluto strumento di intelligenza artificiale.

L’intelligenza artificiale di Capital, un ottimo modo per investire!

Pertanto, rispetto al copytrading di eToro Capital.com ti richiederà un intervento più diretto nello scegliere che cosa comprare e che cosa vendere, ma grazie ai suoi rischi strumenti di intelligenza artificiale ti permetterà di avvicinarti a queste operazioni con grande consapevolezza, scoprendo – ad esempio – se il tuo portafoglio include degli investimenti che non sono in linea con il tuo profilo di rischio / rendimento, e così via.

Clicca qui per aprire un conto di trading con Capital.com e investire con l’intelligenza artificiale

Opinioni Arbistar

In questo nostro approfondimento abbiamo cercato di fare il punto su Arbistar, un programma di investimento sulle criptovalute con arbitraggio.

Abbiamo cercato di capire come funziona Arbistar e Arbistar 2.0, e quali siano le caratteristiche di questo progetto di investimento.

Purtroppo, abbiamo anche toccato con mano quanto Arbistar non operasse con le necessarie autorizzazioni, e quanto possa dunque essere rischioso affidare i propri investimenti a una piattaforma che non dispone di tutte le regolamentazioni e le licenze utili.

Proprio per questo motivo ti consigliamo di investire in criptovalute – e più in generale in qualsiasi altro asset finanziario – solo ed esclusivamente con operatori riconosciuti da Consob, come eToro (sito ufficiale) e Capital.com (sito ufficiale).

Con i loro servizi e strumenti di alta qualità potrai riservarti un trading sicuro e soddisfacente, al riparo da qualsiasi tipo di sgradita sorpresa…

Info su Roberto Rossi

Giornalista pubblicista, specializzato in tematiche economiche e valutarie. Appassionato di fintech, è consulente degli investimenti finanziari.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *