Home / Bitcoin a 30.000 USD! É RECORD! Ed ora che succede?

Bitcoin a 30.000 USD! É RECORD! Ed ora che succede?

Le nostre previsioni erano giuste. Nella giornata di oggi la più famosa criptovaluta del mondo ha superato quota 30.000 USD e non sembra volersi arrestare.

Una soglia psicologica estremamente importante, che conferma quanto analisti di spessore e non ultimo Criptovaluta.it prevedeva già per i primi mesi 2021. Con il debunking delle valute fiat più apprezzate, come USD e EUR, continua la corsa (che ormai non ha più senso definire folle) di BitCoin, a tutti gli effetti primo asset rifugio digitale, la controparte crypto dell’oro.

Crescono gli acquisti e cresce l’hype

A spingere il prezzo verso l’alto una nuova ondata di acquisti, complici anche le incertezze che continuano a permanere a livello mondiale, sul fronte economico e non. Le banche centrali dovranno con ogni probabilità continuare a sostenere importanti programmi di acquisto (e dunque stampare indirettamente moneta), con importantissimi movimenti inflattivi previsti già per il 2021.

In una situazione del genere Bitcoin, che è per design anti-inflattivo, non può che farla da padrona. Incertezza, inflazione e un grande hype, spinto da tutti gli appassionati di crypto, non ha potuto che spingere la criptovaluta su livelli mai raggiunti prima, e al massimo storico anche se dovessimo tenere conto dell’inflazione maturata dal 2018 ad oggi.

Fino a quanto può durare la corsa?

Le previsioni degli specialisti indicano come soglia psicologica di Bitcoin, per il 2021, addirittura i 100.000 USD, una somma che sarebbe di 33 volte il valore attuale e che frutterebbe a chi investe per tempo ritorni mai visti prima, per nessun tipo di asset.

Bitcoin dovrebbe inoltre riuscire a fare da traino, nel complesso, per tutto il settore, cosa che si sta già verificando con rialzi importanti per Ethereum, Litecoin, Bitcoin Cash e Algorand.

Prevedere oggi la fine della corsa è impossibile, se non inutile – in molti continuano a considerare un retracing, seppur minimo, inevitabile a questo punto. Tuttavia, vale la pena di segnalare che la corsa verso il target price di 100.000 USD per fine 2021 è ancora lontano e che dunque tutto lascia pensare, a queste condizioni, un investimento di medio e lungo termine su Bitcoin possa essere ancora molto intelligente.

Anche i piccoli risparmiatori guardano a Bitcoin con fiducia

Anche i piccoli risparmiatori, in genere maggiormente versati verso mercati classici come quello delle azioni o delle obbligazioni, cominciano a guardare con fiducia e interesse a Bitcoin. Questo anche grazie allo sforzo di diversi broker, CFD e ad accesso diretto, che permettono di accedere al mondo delle migliori criptovalute dalle stesse piattaforme utilizzate per gli investimenti classici.

Piattaforme che si possono anche testare gratuitamente – qui ad esempio con la demo di eToro – che permette di acquistare sia in modalità accesso diretto, sia invece con CFD e dunque con leva finanziaria. Con questo tipo di piattaforme abbiamo a disposizione tutti gli strumenti per l’analisi degli investimenti, nonché piattaforme avanzate per la gestione degli ordini.

C’è spazio per i piccoli risparmiatori anche su piattaforme classiche per comprare e vendere criptovalute e Bitcoin – con Coinbase puoi comprarli subito e avere accesso a tutte le principali criptovalute del mondo, per sfruttare l’effetto traino che abbiamo già descritto.

Conviene investire adesso su Bitcoin?

Al raggiungimento di un nuovo massimo crescono le preoccupazioni di aver perso il treno, di essere arrivati troppo tardi. Se le nostre previsioni, che oggi si sono già dimostrate come attendibili alla prova dei fatti, dovessero continuare ad essere valide anche per il futuro prossimo, ci sono ancora degli ottimi spazi per fare trading BTC o investire sul lungo periodo su Bitcoin e raccogliere dei buoni frutti.

Su Criptovaluta.it continuiamo a tenere aggiornati su tutti i cambi di prospettiva di btc, su tutte le analisi e gli importanti aggiornamenti di prezzo. Continuate a seguirci.

Info su Gianluca Grossi

Laureato in Giurisprudenza, è esperto di investimenti in criptovalute. Ha già investito in passato in BitCoin, DogeCoin, Ethereum e XRP.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *