Home / Nascono i Futures su Ethereum – il prezzo può salire alle stelle!

Nascono i Futures su Ethereum – il prezzo può salire alle stelle!

futures su Ethereum sono ufficialmente disponibili al Chicago Mercantile Exchange, il più importante scambio del mondo per i contratti futures, che hanno per sottostante materie prime classiche – e dove da qualche tempo sono scambiati anche i principali futures su Bitcoin.

I futures su Ethereum nella più grande borsa del mondo, insieme a oro, petrolio, materie prime alimentari e anche Bitcoin

Un’ottima notizia questa per chi ha iniziato ad investire da poco e potrà godere di un interesse, ora più che giustificato, anche da parte degli investitori istituzionali. Ma cerchiamo di capire cosa vuol dire questa apertura, dei mercati che contano, verso ETH.

Tutto sul contratto future di Ethereum

Riportiamo, per gli interessati, le caratteristiche dei contratti che sono disponibili già da adesso al CME su ETH:

  • Unità del contratto: 50 ETH
  • Fluttuazione minima di prezzo: 0,25$ per singolo Ether e dunque 12,50$ per singolo contratto
  • Codice del prodotto: ETH
  • Contratti disponibili: a 1, 2, 3, 4, 5, 6 mesi di distanza dal rolling, ovvero dal contratto con la scadenza più breve

Caratteristiche molto simili a quelle dei futures su Bitcoin che ormai tradano da diverso tempo presso la piazza più importante del mondo.

Cosa vuol dire per chi investe in Ethereum?

L’arrivo sul mercato di un future che rappresenti ETH come sottostante è un’ottima notizia sia per chi investe direttamente in Ethereum, sia per chi invece fa trading su ETH. Questo perché i futures hanno diverse caratteristiche molto interessanti, in grado di attirare gli investitori istituzionali.

  • Costi bassi di transazione: dato che il mercato del CME è molto efficiente e spesso con spread ridotti anche rispetto gli exchange;
  • Garanzia di CME: che è, lo ripetiamo ancora una volta, il principale mercato mondiale per questo tipo di contratti. Ogni giorno transitano da CME contratti e prezzi di tutte le principali commodities del mondo;
  • Regolamentato: al contrario degli exchange CME è un mercato aperto e regolamentato, che presenta garanzie maggiori per i grandi investitori;
  • Indice pluri-mercato: nel senso che il valore del future al CME si basa sulle quotazioni di tutti i principali exchange, tra i quali anche Kraken e Coinbase.

Ed è già partito l’interesse dei grandi investitori istituzionali, con 77 contratti acquistati durante le primissime ore di contrattazioni. Con i primi investitori istituzionali che si interessarono ai tempi dei futures su Bitcoin che sembrerebbero, secondo i primi report, già in prima linea nel trade.

Per i piccoli investitori – che difficilmente hanno accesso al CME – continua ad essere più conveniente fare trading su ETH con eToro (qui per aprire il conto demo gratis), che offre contratti CFD di taglia decisamente più abbordabile, oppure anche l’acquisto diretto di una quantità qualunque di Ether.

In alternativa Capital.com (con conto dimostrativo gratis) offre gli stessi strumenti, compresa l’analisi tecnica e i CFD, anche con un minimo di leva.

Volumi ancora bassi, ma cresceranno

I volumi per la prima giornata di trading dei futures ETH non sono stati eccellenti, ma non era assolutamente lecito aspettarsi di più. 77 contratti sono più che sufficienti per dare il benvenuto ad Ethereum nel mondo della finanza che conta.

Un mondo della finanza che è sempre più interessato alle criptovalute e che potrebbe iniziare a spendersi, grazie ai futures al CME, anche su Ethereum, portandone ancora più su il valore.

Info su Gianluca Grossi

Laureato in Giurisprudenza, è esperto di investimenti in criptovalute. Ha già investito in passato in BitCoin, DogeCoin, Ethereum e XRP.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *