Home / Ethereum: nasce un nuovo ETF di Evolve

Ethereum: nasce un nuovo ETF di Evolve

Evolve Funds, che i nostri lettori conosceranno già per aver annunciato, presso le autorità, l’avvio di un ETF di replica fisica su Bitcoin, ha annunciato oggi di aver avviato le medesime procedure per un ETF basato su Ethereum.

Borsa canadese ethereum - ETF
Ethereum: nasce un nuovo ETF sulla borsa canadese

Una notizia che non cambierà nulla in termini di possibilità di investimento per noi italiani – che abbiamo tutti accesso, tramite Capital.com (puoi iscriverti gratis senza vincoli qui) al trading su ETH (la sua piattaforma è dotata di intelligenza artificiale) . Farà la differenza però per tutti coloro i quali, soprattutto in Canada, vorranno accedere ad un fondo a gestione passiva, equotato in borsa per investire su Ethereum.

Per chi ha posizioni long – e dunque rialziste, su Ethereum, cosa cambia? Non sarà il primo ETF su ETH, ma il vento ha iniziato a tirare in una direzione ben precisa e le notizie, per chi investe, potrebbero essere veramente buone.

Un fondo a replica fisica

Questa è la prima buona notizia. Perché Evolve Funds dovrà acquistare e affidare al custode gli Ethereum che saranno rappresentati dalle quote del suo fondo. Questo, come già avvenuto per i fondi ETP/ETP su Bitcoin, aumenterà la domanda di token e dunque, fermi restando gli altri fattori, il prezzo di Ethereum.

Questo ovviamente dipenderà da quanto il fondo sarà popolare presso gli investitori e da quanto capitale riuscirà a raccogliere. Se i dati delle prime settimane saranno positive, ci potrebbe essere la necessità di rivedere ulteriormente al rialzo le nostre previsioni su Ethereum.

I fondi a replica fisica sono sicuramente più interessanti per chi vuole investire in Ethereum, perché obbligano il fondo ad acquistare fisicamente la criptovaluta e tenerla bloccata presso dei custodi (in questo caso Gemini). Un modo più sicuro da un lato e più interessante dall’altro per i prezzi a mercato.

Tutto questo mentre il caos regna sovrano tra le mura di Ethereum

Curioso il tempismo con il quale è arrivata questa notizia. Ethereum vive forse uno dei momenti più complessi della sua storia.

La criptovaluta sta perdendo trazione nel suo settore di riferimento, sia per la concorrenza di Cardano, sia invece per le fee, che durante la scorsa settimana hanno raggiunto il massimo storico e reso, per i progetti DeFi, molto poco conveniente rimanere sulla piattaforma.

Ethereum, nonostante oggi sia un rialzo convinto ha attraversato una delle peggiori settimane della sua storia, con perdite che hanno superato nettamente quelle già importanti riportate dall’intero settore.

L’arrivo di un nuovo ETF basato su questa criptovaluta, potrà dare ossigeno quando il progetto sembrerebbe averne più bisogno?

Non è però il primo: anche Galaxy e CI Financial hanno inviato i documenti necessari per avviare un ETF su Ethereum simile – che potrebbe avere una portata più importante di quello che partirà tramite Evolve. Sempre in Canada, che si sta trasformando nel nucleo finanziario fondamentale di tutto quanto ruoti intorno alle criptovalute. Con l’Europa e gli Stati Uniti ancora molto indietro, anche se in proporzione diversa.

Se è stato il mercato a punire Ethereum durante l’ultima settimana, potrebbe essere l’altro… mercato a tirarla fuori dai guai. Se la domanda dovesse crescere come ci aspettiamo, potrebbe partire davvero un nuovo trend rialzista, per una criptovaluta che soltanto poche settimane fa ha toccato il suo massimo storico, in quota 2.000$.

Info su Gianluca Grossi

Laureato in Giurisprudenza, è esperto di investimenti in criptovalute. Ha già investito in passato in BitCoin, DogeCoin, Ethereum e XRP.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *