Home / Tether ora è integrato anche con Solana

Tether ora è integrato anche con Solana

Tether, il più popolare degli stable coin ancorati al dollaro, è stato appena lanciato anche sulla blockchain di Solana, tra i progetti più performanti per quanto riguarda la finanza decentralizzata (DeFi), che consente adesso al re degli stable di essere scambiato a velocità mai viste prima e soprattutto con costi di transazione estremamente bassi, ovvero di 0.00001$ per scambio.

Tether pronto su Solana
Tether ora è disponibile anche su Solana

Una scelta che era ovvia, dopo che Tether in realtà era già supportato su Algorand, Ethereum, EOS, e anche sulle blockchain meno famose di Liquid Network e Tron. Nonostante ci siano diversi progetti che puntano a minare il dominio di Tether, tra i quali anche lo stable coin sul dollaro lanciato da Coinbase (qui per aprire il conto gratis), USDC.

La prima per liquidità e per supporto su blockchain diverse

Nonostante in passato siano state mosse molte critiche – alcune delle quali decisamente fondate – a Tether, il progetto ha continuato ad essere il riferimento per l’intero ecosistema delle criptovalute, offrendo, ovunque ce ne fosse stato il bisogno, una versione tokenizzata del dollaro che è sostenuta da riserve liquide e bloccate.

Il primo motivo della sua enorme popolarità è proprio questo: su tutte le blockchain che hanno bisogno, vuoi per scambio vuoi per il funzionamento degli smart contract, di un valore solido ancorato al dollaroTether può offrire i suoi servizi.

Come abbiamo visto anche nell’introduzione della nostra news, da poco è supportato anche sul network SOLANA, del quale abbiamo parlato soltanto qualche giorno fa, in fortissima crescita e soprattutto tra i più interessanti in termini di velocità di scambio e di scalabilità dell’intero network. Solana va ad aggiungersi a tanti altri network che oggi supportano USDT (questa la sigla del token ancorato al dollaro USA), che oggi è supportato anche da Ethereum e da tante altre reti “minori“, come anche Algorand EOS.

Ottime notizie per il futuro di Tether, che in molti avevano dato per morto

Il sentimento del mercato intorno a Tether, soprattutto tra i duri e puri delle criptovalute, è sempre stato alternato. Da un lato c’è chi – e riteniamo giustamente – lo ritiene un importantissimo tool per lo sviluppo di blockchain e di smart contract anche in relazione a valori dell’economia reale; poi c’è chi invece lo ritiene una sorta di intruso da debellare, perché sogna la separazione forte tra i due mondi dell’economia.

In realtà il mondo delle criptovalute sta andando avanti e si sta sviluppando anche grazie a questo tipo di progetti, che ormai sono tra i più capitalizzati dell’intero settore e che offrono sponde a chi vuole sviluppare progetti reali utilizzando queste nuove tecnologie.

E se qualcuno non dovesse avere in simpatia Tether, ci sono comunque altri stable coin, tra i quali appunto USD Coin che rappresentano più che dignitosamente il dollaro e che oggi sono comunque parte di altrettante blockchain. Rimane il fatto, almeno per ora che le valute fiat hanno ancora un’estrema rilevanza nel mondo – e che tokenizzarle in modo sicuro, come fa Tether da oggi anche sulla blockchain di Solana, è sicuramente un ottimo passo avanti.

Info su Gianluca Grossi

Laureato in Giurisprudenza, è esperto di investimenti in criptovalute. Ha già investito in passato in BitCoin, DogeCoin, Ethereum e XRP.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *