Siamo su:

Yahoo FinanceMilano FinanzaAffari italianiAdnkronosilSole24 oreIl Tempo.itAskanews

Home / Crypto.com e Visa: accordo bomba per le cripto!

Crypto.com e Visa: accordo bomba per le cripto!

Soltanto ieri vi avevamo raccontato di VISA e della ferma intenzione del gruppo di portare le criptovalute nelle oltre 70 milioni di location dove le sue carte sono accettate. Oggi arriva la notizia bomba, ovvero della stipula di una Partnership con uno dei più importanti player del settore delle cripto, ovvero il popolarissimo Crypto.com.

Crypto e VIsa partnership
Una notizia bomba, che nessuno del settore si aspettava

Una notizia che arriva come un fulmine a ciel sereno, dato che nonostante il proclami di qualche giorno fa del CEO di VISA in molti, noi compresi, si aspettavano un passaggio più graduale a sistemi in grado di supportare le criptovalute. E c’è molto di più, perché non si tratterà soltanto di pagamenti: Crypto.com avrebbe in cantiere molto di più della semplice possibilità di pagare all’interno degli shop utilizzando Bitcoin o altra criptovaluta.

In arrivo anche i prestiti con collaterale in cripto

L’altra parte interessantissima dell’annuncio di Crypto.com sarà l’avvio di un programma di prestiti dove potremo fornire, come collaterale, le nostre criptovalute. Il principio di funzionamento ricorda molto da vicino quello di diversi progetti DeFi. Bloccheremo una certa quantità di criptovaluta, che ci darà la possibilità di avere credito istantaneo in qualunque tipo di fiat currency, ovvero in Dollari, Euro, Yen o quello che preferiremo.

Il programma avrà interessi molto bassi e modalità di copertura molto convenienti e duttili. L’accesso a questo tipo di prestiti sarà istantaneo. Il progetto si chiama Spending Power e potrà essere integrato, almeno così sembrerebbe, con tutte le carte VISA che supporteranno la partnership con Crypto.com.

Una partnership che ormai dura da anni

Crypto.com è un player importantissimo del settore delle criptovalute. Opera ormai da diversi anni sia come custode, sia fornendo dei metodi di pagamento che permettono di sfruttare il bilancio da noi detenuto in criptovalute. È oggi attivo in oltre 30 paesi, offrendo proprio carte del circuito VISA.

La partnership tra i due gruppi è dunque durevole, ma nessuno, anche tra i più esperti, si sarebbe mai immaginato la partenza di programmi tanto importanti. Il comunicato stampa del gruppo comunque non escluderebbe, almeno per il momento, anche ulteriori integrazioni, in via interna, di VISA.

Mastercard resta al palo?

Mastercard, che soltanto qualche settimana fa aveva annunciato di voler spingere decisa sull’adozione delle criptovalute, sembrerebbe essere rimasta, almeno per il momento, indietro. L’uno due di VISA è stato letteralmente micidiale e si è passati, nel giro di pochi giorni, dalla manifestazione di un interesse per il mondo di Bitcoin & co. ad un’implementazione pronta a partire in diversi paesi del mondo.

Si parte comunque dall’Australia, che sarà il paese pilota per il progetto. Nel caso di risposta positiva da parte del pubblico, il progetto potrà arrivare in Europa. Nel frattempo noi europei potremo attivare anche delle carte virtuali, direttamente erogate da Crypto.com e su base VISA.

Per il mondo della blockchain – e anche delle criptovalute più nuove – si apre ad una stagione di riconoscimento impensabile soltanto qualche settimana fa. Come dicono molti appassionati… l’arrivo delle Criptovalute presso il grande pubblico è, oggi, assolutamente inevitabile. Nel frattempo la criptovaluta interna di Crypto.com, come vi avevamo raccontato solo questa mattina, è fortemente rialzista.

Info su Gianluca Grossi

Laureato in Giurisprudenza, è esperto di investimenti in criptovalute. Ha già investito in passato in BitCoin, DogeCoin, Ethereum e XRP.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *