Siamo su:

Yahoo FinanceMilano FinanzaAffari italianiAdnkronosilSole24 ore

Home / Terra Luna torna a volare: la nostra analisi

Terra Luna torna a volare: la nostra analisi

Vola Terra LUNA: la blockchain e criptovaluta relativa che permette l’interazione tra diversi stablecoin cresce anche nelle ultime 24 ore in doppia cifra e si appresta a chiudere la settimana in forte rialzo rispetto alla precedente, con il token di governance del progetto che è ormai stabilmente sopra i 15$.

Ci sono motivi particolari per l’ulteriore crescita del progetto, che vale quasi 30 volte i prezzi di apertura del 2021? Potremo tornare a vederlo sui livelli dei massimi storici, ovvero sopra i 21$?

Ottima la performance settimana su settimana per Terra Luna

Cerchiamo di capire cosa sta succedendo al progetto e perché dovremmo ritenerlo uno dei più interessanti, anche in prospettiva futura. Sia tecnologicamente, sia sul piano degli investimenti di medio e lungo periodo.

Il compleanno di Terra Luna: tra hackaton e quotazione su nuovi exchange

In pochi sapranno che ieri ricorreva il secondo compleanno della mainnet di Terra Luna, che opera dal 24 aprile 2019. Un compleanno festeggiato in grande, con il token che è stato sugli scudi durante tutta la settimana, in una sette giorni che ha visto invece pesanti correzioni per tutte le criptovalute principali del comparto.

Il recente rally di TERRA LUNA non è ovviamente correlato a questa pur importante ricorrenza. Andrebbe messo piuttosto in correlazione con due eventi importanti – e più in generale con la grande crescita, anche tecnologica, del protocollo. Una crescita che abbiamo già descritto ampiamente nella nostra guida completa a Terra Luna, nell’approfondimento più completo (e più imitato) su questa criptovaluta.

  • La quotazione su Crypto.com

Come sempre le quotazioni su scambi che hanno grandi volumi di traffico hanno delle ripercussioni importanti su una criptovaluta. Cresce il numero di persone che possono avervi accesso e cresce anche l’interesse, dato che questi scambi svolgono anche un’opera di selezione tra i progetti da ritenersi validi e quelli che invece andrebbero ignorati.

  • Buona partecipazione all’hackaton

Che oltre che essere una buona iniziativa pubblicitaria, può far nascere progetti interessanti sulle blockchain che vengono coinvolte. Nelle prossime settimane potremo sapere di più su cosa si è riuscito ad ottenere grazie al coinvolgimento di sviluppatori indipendenti in questa gara.

Dove può arrivare Terra Luna?

Noi rimaniamo ben saldi sulle nostre previsioni su Terra Luna, rialziste rispetto ai prezzi ai quali questa criptovaluta viene scambiata sui principali mercati oggi. Prezzi che sono, secondo i nostri analisti e la nostra redazione, ancora bassi rispetto alle prospettive di medio e lungo periodo per il progetto.

Un progetto che continua ad espandersi non solo commercialmente, ma anche tecnologicamente. Non più un progetto per lo scambio di stablecoin, ma un ecosistema oggi in grado di integrare diverse funzionalità aggiuntive, dal prestito con liquidità e collaterale cripto, fino alla tokenizzazione di asset finanziari.

Terra Luna si candida pienamente ad essere una delle protagoniste della rivoluzione della finanza decentralizzata, movimento che è oggi centrale nell’ecosistema blockchain – sebbene ancora in fase embrionale.

Terra Luna può arrivare, se questi presupposti dovessero essere confermati nel tempo, davvero in alto. Anche in termini di prezzo. E con l’ingresso, imminente, sui listini dei migliori broker che si occupano anche di criptovalute, le cose potrebbero diventare ancora più interessanti. Noi di Criptovaluta.it continueremo a tenervi aggiornati su Terra Luna, un progetto che siamo stati i primi a sposare in Italia e a raccontare a chi voleva saperne di più.

Info su Gianluca Grossi

Laureato in Giurisprudenza, è esperto di investimenti in criptovalute. Ha già investito in passato in BitCoin, DogeCoin, Ethereum e XRP.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *