Siamo su:

Yahoo FinanceMilano FinanzaAffari italianiAdnkronosilSole24 oreIl Tempo.itAskanews

Home / Terra: Guida definitiva a LUNA Coin

Terra: Guida definitiva a LUNA Coin

Terra è un network in blockchain per i pagamenti digitali, che si appoggia su diversi stablecoin di proprio conio e, per il funzionamento delle sue funzionalità aggiuntive, anche sul token LUNA. È uno dei progetti che ha guadagnato di più nel corso del 2021 ed uno dei più interessanti, sia per il mondo dei tecnici delle criptovalute sia per chi è a caccia di investimenti e diversificazione del proprio portafoglio.

Cos'è e come funziona Terra LUNA - guida completa di criptovaluta.it
Cos’è e come funziona il token Terra (LUNA)? Guida completa di Cripovaluta.it con approfondimenti e infografiche

Partito come sistema di pagamenti rapido, il network ha successivamente incluso ulteriori servizi, creati internamente, che permettono anche lo scambio tramite la piattaforma Mirror di asset finanziari e del mondo reale. In aggiunta ad ulteriori servizi in sviluppo, che non sono stati ancora resi noti e che prendono il nome, per ora, di upgrade Alice.

Principali informazioni su Terra [LUNA] Coin:

❓Nome:TERRA
📑Sigla:LUNA 
👶Nascita:2018 progetto iniziale
📈Previsioni:Previsioni Terra LUNA
🔍Tecnologia:PoS / Blockchain propria 
Comprare:Come Comprare Terra (LUNA)
📱Wallet: Ledger XLedger S, Terra Station
TERRA[LUNA] – Tabella principali caratteristiche introduttive

Cos’è Terra (LUNA)

Terra è un network in blockchain che oggi offre i tre primitivi del mondo finanziario: possibilità di pagamento, possibilità di investimento (e scambio di titoli) e accantonamento risparmi. Come diventerà più chiaro nel nostro approndimento, abbiamo davanti uno dei sistemi più complessi che abbiamo mai avuto modo di recensire all’interno di Criptovaluta.it.

Defi Terra Luna
Terra (LUNA) è un ecosistema completo per la finanza decentralizzata
  • Pagamenti

La genesi di Terra e del suo token si ha nell’ambito degli e-commerce. La società è stata infatti fondata da Daniel Shin e Do Kwon, coreani che erano già stati coinvolti nella creazione di sistemi di pagamenti molto utilizzati nel sud-est asiatico e in Corea e anche nello sviluppo e nella fondazione di diversi sistemi di e-commerce. Con Terra possiamo pagare utilizzando diversi stablecoin sviluppati in proprio, che hanno un controvalore immediatamente convertibile.

  • Risparmi

Tramite il sistema Anchor possiamo bloccare della liquidità all’interno del progetto per ottenere dei rendimenti. Sono rendimenti alti rispetto a quanto possono offrire oggi le banche, ma comunque relativamente bassi nell’ambito del mercato delle criptovalute. La nota positiva è che possiamo – qui come accade su tanti altri network – bloccare somme anche in stablecoin, rimanendo dunque al di fuori delle oscillazioni naturali di token crypto come LUNA.

  • Investimenti

La stessa società che gestisce Terra ha fondato anche il sistema Mirror, che integra nella medesima blockchain un sistema intelligente per la tokenizzazione di asset finanziari e non. Possiamo ad esempio creare un token che rappresenta esattamente il valore delle Azioni Apple, o di qualunque altro titolo quotato in borsa. Il token sarà scambiabile all’interno del network e potrà essere convertito in qualunque momento in denaro.

Il sistema è così integrato lungo i tre primitivi del sistema economico: ovvero pagamenti, investimenti e risparmio, con soluzioni intelligenti e innovative e che hanno reso Terra uno dei progetti più interessanti del 2021. Dovremo però anche capire come, all’interno di questo ecosistema, viene utilizzato il relativo token LUNA, che ha in realtà diverse modalità di impiego.

  • Stablecoin

Relativamente al sistema di pagamenti, Terra emette degli stablecoin che sono ancorati alla divisa nazionale coreana, a quella mongola e anche al dollaro USA. Un sistema che mette al riparo dalla volatilità delle criptovalute e che è di assoluta stabilità, pur ricorrendo ad un sistema interno basato proprio sui token LUNA. Vedremo tra poco come funziona il sistema.

stablecoin terra luna
Terra (Luna) ospita sul suo network diversi stablecoin

Come funziona Terra LUNA

Ci sono diversi aspetti che vanno considerati quando ci occupiamo di Terra Luna, ovvero delle diverse componenti che oggi sono integrate in questo progetto, componenti che funzionano sia in modo integrato, sia invece come stand-alone, in una scelta progettuale che permette a tutti di utilizzare soltanto la parte utile alle loro necessità.

  • Sistema di pagamenti via App

L’aspetto di base del sistema Terra (LUNA) è network di pagamenti, che è già molto popolare attraverso l’App CHAI in Corea del Sud e MemePay in Mongolia. Il sistema è diffuso ubiquamente, viene accettato da moltissimi shop online e muove già circa 1 miliardo di dollari ogni anno. Gli utenti attivi sono oltre 2 milioni, per un progetto che è in fortissima espansione. In questo caso il network Terra si comporta da intermediario decentralizzato, che permette di spostare gli stablecoin da un wallet all’altro. Semplice e immediato, come siamo abituati a vedere nelle blockchain di vecchia generazione.

  • Gli stablecoin

Svolgono un ruolo centrale almeno fino ad oggi. Il prezzo viene ancorato a quello ufficiale delle valute con un sistema libero e basato sull’arbitraggio. Per ogni stablecoin token emesso, esiste un controvalore in LUNA. Al crescere della domanda per Luna, si aprono situazioni di arbitraggio che i partecipanti al network hanno interesse a riportare in equilibrio, perché si tratta di operazioni con guadagni molto facili.

Nel caso di maggiore richiesta per Luna, questo si riflette in un guadagno relativamente distribuito sul network. In caso contrario, ovvero nel caso in cui dollaro USA, di Singapore, Won Coreani, le perdite sono assorbite, ugualmente, dal network nel suo complesso.

bilanciamento automatico terra
Il bilanciamento è automatico – grazie all’arbitraggio di chi partecipa al sistema
  • Il sistema Mirror

È una delle prime aggiunte al network ed è stato sviluppato dalla stessa casa madre che si occupa di gestire la blockchain Terra. Il sistema permette di creare degli asset tokenizzati che rappresentano il valore di un asset finanziario esterno alla blockchain. Per farlo, dovremo depositare il 150% del controvalore dell’asset tokenizzato, che sarà per sempre ancorato al token che abbiamo creato.

Cosa succede quando la copertura non è sufficiente: il token viene distrutto e liquidato il controvalore al detentore in quel momento. Immaginiamo che le Azioni Apple che abbiamo tokenizzato, ottenendo un token mApple, crescano di valore dell’80% durante la vita del token. Al raggiungimento della soglia del 150% del valore iniziale, il token viene liquidato, ovvero distrutto, e il detentore incasserà il 150% di controvalore in UST, ovvero nello stablecoin che Terra ancora al dollaro USA.

Scambiarsi il token: all’interno del network di Luna è possibile anche scambiarsi questi token, permettendo almeno in via teorica la creazione di un mercato di derivati molto efficiente e con costi di transazione estremamente più bassi rispetto ai broker OTC (Over The Counter). Questo aspetto è uno dei più interessanti del progetto Terra/Luna, anche se con ogni probabilità dovrà attirare, nel futuro di breve periodo, le attenzioni del regolatore, almeno se dovesse cercare di diffondersi all’interno del continente Europeo o negli Stati Uniti.

  • Gli Oracoli

Per tenere traccia dei prezzi confermati degli asset finanziari che si trovano al di fuori della sua blockchain, Terra integra nel suo progetto gli Oracoli di un altro progetto crypto, ovvero Band. I prezzi sono aggiornati ogni 30 secondi e permettono di avere un mercato efficiente, a basso costo di transazione e soprattutto utile anche per il Trading di breve periodo. Gli oracoli di Band sono ovviamente affidabili, con informazioni validate in più punti e possono offrire una base concreta sulla quale sviluppare integrazione tra il mondo esterno degli asset finanziari e le blockchain che ci si interfacciano.

  • Il sistema Anchor

A chiudere il quadro delle funzionalità che sono utilizzate dal sistema Terra troviamo Anchor, che è legato ad altre criptovalute emergenti come Solana e Cosmos, nonché alla Web3 foundation che gestisce anche Polkadot e Kusama. Questo sistema permette di offrire lending dinamico, con prezzi che si muovono automaticamente per far incontrare domanda e offerta. Un buon modo per far fruttare la liquidità che mettiamo a disposizione del network.

Un sistema che abbiamo già visto altrove, ma che con Terra Luna è finalmente integrato, come vedremo tra pochissimo, all’interno di un sistema effettivamente verticale e che può almeno in via teorica rimpiazzare completamente le funzioni della finanza classica.

finanza classica terra
Terra è un ecosistema completo – che punta a rimpiazzare completamente la finanza classica
  • Upgrade Alice

C’è grande attesa anche riguardo l’annunciato Upgrade Alice, che dovrebbe inserire all’interno della blokchain ulteriori funzionalità. Per ora il progetto rimane top secret e non è dato sapere cosa ci riserverà per il futuro. Su Criptovaluta.it non mancheremo di tenere aggiornati i nostri lettori su questo specifico progetto, che potrebbe aggiungere un ulteriore layer di funzionalità ad un progetto che, dovrebbe essere chiaro già da ora, offre un’integrazione verticale in grado di rimpiazzare, per privati e aziende, una buona parte dei servizi bancari.

Quali sono le principali caratteristiche del progetto?

Ci sono diverse caratteristiche interessanti del progetto che vanno considerate, sia da chi vorrebbe iniziare a sviluppare all’interno della blockchain, sia invece per chi sta decidendo se investire o meno su questo specifico token. Qui analizzeremo alcune delle conseguenze ovvie delle funzionalità che questo sistema mette a disposizione dei suoi utenti.

  • Trading decentralizzato

Quando tutti possono creare il loro derivato – seppure in forma di 1,5:1 – le possibilità di fare trading effettivamente decentralizzato si moltiplicano. Non ci stiamo scambiando la vera proprietà dell’azione, ma un token che la rappresenta. Il sistema è a liquidazione automatica e permette di essere certi del fatto che avremo sempre il controvalore a tutelare il token che abbiamo creato o comprato.

  • Trading frazionale

Nulla vieta di creare anche token che rappresentino una frazione del valore del titolo intero. Le azioni di Amazon valgono più di 3.000$? Possiamo decidere di creare un token che valga 1/10 dell’azione Amazon e impegnare somme decisamente più basse. Un sistema di questo tipo, che ricalca molto da vicino quello dei CFD, può essere utile per rendere molto più democratici i mercati. Senza che tra le altre cose ci sia effettivamente un intermediario – e dunque con costi più bassi e con la possibilità di essere certi della sicurezza degli scambi.

  • Pagamenti: un sistema alternativo alle carte?

Chi segue le criptovalute da tempo non si stupirà di quanto sta facendo Terra con il suo token Luna e con gli stablecoin integrati all’interno del suo progetto. Sono diverse le blockchain che hanno già raggiunto questo traguardo. Tuttavia sono in poche ad avere una penetrazione, sebbene geograficamente molto concentrata, come Terra. Che è già integrata in due App di pagamenti utilizzatissime. Certo, parliamo per il momento soltanto di SingaporeCorea del Sud e Mongolia per avere un livello di utilizzo considerevole. Ma il progetto è ancora giovane e tecnicamente in erba. Di spazio per crescere ce n’è tantissimo.

Creazione asset tokenizzati terra luna
Il sistema di creazione di asset tokenizzati: intelligente e pratico
  • Centralità nell’ecosistema

I dirigenti di Terra Labs hanno capito un aspetto fondamentale dell’ecosistema delle criptovalute: collaborare è più interessante e profittevole che farsi la guerra. La partnership con Solana e con il gruppo Web3 la dice lunga sull’atteggiamento, estremamente positivo, che questo progetto ha nei confronti di vicini che, a grandi linee, potrebbero anche sembrare dei concorrenti. Ma questo è anche l’unico modo per farsi strada: creare dei vantaggi di network con progetti che sono sulla stessa lunghezza d’onda.

Approfondimenti sul progetto

Chi ha bisogno di ulteriori approfondimenti tecnici sul funzionamento del network Terra e della sua criptovaluta LUNA, può trovare ampia documentazione direttamente sul sito internet ufficiale del progetto e ricorrendo anche ai paper tecnici che ne descrivono il funzionamento.

È il punto di partenza per saperne di più su qualunque tipo di criptovaluta. Anche nel caso di Terra descrive in modo molto dettagliato – e forse maggiormente per chi ha capacità tecniche e da sviluppatore – come approcciarsi a questo progetto, che rimane molto complesso. Da considerare anche la possibilità di leggere la documentazione su Mirror, che è il sistema integrato dagli stessi Terra Labs per la tokenizzazione di asset finanziari e non.

  • Sito ufficiale

Sul sito ufficiale terra.money possiamo trovare informazioni maggiormente commerciali sull’utilizzo del network e della relativa criptovaluta. Sul sito internet sono inoltre presenti moltissimi aggiornamenti sugli accordi commerciali e le possibilità di utilizzo del sistema, che oggi è principalmente attivo nel Lontano Oriente, in Corea del Sud e anche in Mongolia, ma che punta, tramite le sue funzionalità di ultimo grido, a conquistare uno spazio importante anche nel mondo virtuale, e dunque anche in Europa e negli USA.

Qual’è sarà il futuro di Terra LUNA?

Il futuro di Terra dipende da diversi fattori, che devono essere analizzati separatamente per capire quale potrà essere la vera portata commerciale del progetto. Abbiamo infatti nello stesso network un metodo di pagamento, un market per gli asset tokenizzati e anche una blockchain particolarmente performante.

  • Il sistema di pagamenti

I fondatori di Terra sono stati, in passato, fondatori di realtà e-commerce importanti in Corea e questo ha offerto una base concreta sulla quale sviluppare il loro ulteriore progetto. Oggi sia in Mongolia, sia in Corea del Sud, i pagamenti tramite stablecoin offerti da Terra e da Luna sono molto utilizzati – coprendo addirittura l’1,5% delle transazioni elettroniche nel territorio mongolo. Un ulteriore espansione commerciale, anche in altri paesi, significherebbe per il futuro di Terra e del token LUNA un grande sviluppo commerciale.

Terrra Luna futuro
Il futuro dipenderà esclusivamente dal numero di persone e dai volumi scambiati
  • Mirror

Qui la concorrenza è sicuramente più spietata. Cosa intendiamo dire? Intendiamo dire che ci sono diversi sistemi che puntano alla tokenizzazione degli asset finanziari, sebbene la soluzione offerta da Mirror tramite Terra è tecnologicamente molto avanzata. Il sistema è di tipo totalmente derivato e ha anche dei rischi di regolatore inclusi. Ma se dovesse prendere piede, renderebbe questo network ancora più importante sul panorama internazionale.

  • Anchor

È il sistema di risparmio retribuito all’eterno dell’ecosistema Terra (LUNA), che anche qui deve scontrarsi con diversi sistemi equivalenti, che potrebbero offrire delle retribuzioni più elevate. Dovrebbe essere però già chiaro a quasi tutti che in realtà il sistema di Terra è da considerarsi in combinazione a quanto viene offerto da Mirror e dal sistema di pagamenti, per un ecosistema completo e che offre tutto quanto siamo abituati a vedere nelle banche classiche.

  • Affidabilità di Terra Labs

Almeno per il momento, Terra Labs si è dimostrata essere molto affidabile. Ha dimostrato di seguire gli stessi limiti che si è imposta e di avere una Governance corretta. Per il futuro sviluppo del progetto sarà però necessario che vengano confermati questi presupposti. La lotta e la concorrenza sono spietate nel settore delle criptovalute – e Terra dovrà provare ad emergere con un management di primissimo livello.

Potrebbe interessarti anche: Previsioni aggiornate Terra LUNA

Terra LUNA Blockchain

Il protocollo blockchain di Terra e Luna è indipendente e di tipo PoS. Non richiedere pertanto utilizzo di potenza di calcolo e di grandi quantitativi di energia per rendere sicure le iscrizioni delle nuove transazioni. Il token LUNA è anche di retribuzione a chi si preoccupa di offrire le proprie risorse per validare le transazioni, in una sorta di mining leggero di cui la criptovaluta è premio. Il sistema è basato sul protocollo Tendermint, nel quale i miner stakano il token per ricevere delle ricompense.

Gli altri progetti come Mirror e Anchor sono in realtà integrati con la blockchain centrale e sono compatibili, potenzialmente, anche con altri progetti, sebbene utilizzino poi la blockchain di Terra per essere risolti. Una blockchain sicuramente innovativa, che oggi può offrire soluzioni all’avanguardia, transazioni a basso costo e possibilità di integrazione pressoché infinite.

Wallet Blockchain TERRA
Per wallet e blockchain il progetto Terra fa per conto proprio

Terra LUNA Wallet

Anche per il Wallet, Terra Luna utilizza una versione proprietaria e che può essere comodamente scaricata dal sito internet ufficiale. Non c’è bisogno di installare alcunché, perché potremo utilizzare anche l’estensione di Google Chrome ufficiale, che in stile MetaMask permette di avere tutto a portata di browser.

In alternativa è possibile procedere con il download di Terra Station direttamente sul proprio PC, sia per il sistema operativo Windows che per Mac. Sono disponibili anche file autoinstallati per i sistemi operativi con kernel Linux. È anche possibile installare sia sul Ledger Nano S che su Ledger Nano X il software necessario per stoccare sicuramente i propri token LUNA. Una scelta che dovrebbe essere ritenuta preferibile da parte di chi vuole rendere irraggiungibili da esterni (e anche dai malintenzionati) i token accumulati.

Terra (LUNA) Mining

Non è possibile fare Mining di Terra (LUNA). La base monetaria è gestita dalla società proprietaria del network, tramite un complesso sistema di equilibrio tra token generati e token che invece vengono distrutti tramite le transazioni. Se abbiamo a disposizione anche dei buoni sistemi per il mining di criptovalute, dovremo necessariamente orientarci verso altri tipi di prodotti.

Bitcoin e Ethereum – almeno fino a quando il secondo non passerà ad un sistema completamente basato su algoritmi PoS – sono i due candidati ideali. Con Terra (Luna) i miner non hanno fortuna, perché il sistema non prevede i vecchi meccanismi di creazione della criptovaluta. Ricordiamo inoltre in questa sezione ai nostri lettori che i token LUNA sono stati pre-minati e venduti privatamente, senza che ci sia stata alcuna ICO. Secondo diverse fonti è anche relativamente difficile capire quanti ne siano stati effettivamente prodotti e venduti.

Terra LUNA Opinioni e Recensioni

Raccogliamo in questa sezione della nostra guida su Terra e LUNA ulteriori spunti di approfondimento, che possono aiutare i nostri lettori a capirne di più, nonché a trovare una strada per far parte della community, ma anche per dissolvere anche dubbi sul funzionamento del progetto.

TERRA Forum & Social tematici

Qui abbiamo raccolto i migliori forum e social tematici che si occupano di Terra / Luna, ovvero i luoghi da frequentare e le personalità da seguire per rimanere sempre aggiornati su questo specifico progetto. Una selezione che purtroppo, per il momento, include solo fonti in inglese. Il progetto è ancora poco seguito in Italia e questo si riflette anche nella nostra selezione.

  • Reddit /r/TerraLuna

È il primo posto da frequentare se e quando vorremo interessarci maggiormente del progetto. Il subreddit, questo il nome tecnico, permette di confrontarsi con una community vivace e che a diversi livelli è attiva nel progetto. Ottime le discussioni e anche il clima che si respira, molto accogliente nei confronti dei nuovi arrivati.

  • Investing.com

Terra Luna viene seguita, in termini di quotazioni, anche sul popolare sito internet Investing.com. Come sempre accade per gli asset che troviamo listati su questo sito, è disponibile una sezione Chat/Forum, tramite la quale possiamo interagire con altri appassionati, esperti ed investitori.

  • Bitcointalk

Anche sul principale forum al mondo dedicato al mondo delle criptovalute capita di discutere di Terra Luna, e comunque si possono attivare dei nuovi thread nella sezione dedicata agli altcoin. Non sarà il massimo – e ci sono meno appassionati rispetto ai primi due che abbiamo citato – ma è comunque un forum da seguire se vogliamo saperne di più dell’intero ecosistema delle criptovalute.

Terra Pro e Contro

Quando parliamo di Terra e del relativo token stiamo parlando di un intero ecosistema, che punta a rimpiazzare, sebbene in realtà ancora geograficamente concentrate, i servizi classici della finanza. Ci sono dei pro e dei contro in questo progetto, che non può ovviamente soddisfare le necessità di tutti e che può essere meglio o peggio posizionato in determinati settori rispetto ad altre realtà in blockchain.

  • Pro di Terra (LUNA)

SISTEMA VERTICALE: quando parliamo di Terra stiamo rivolgendo le nostre attenzioni ad un sistema effettivamente verticale, che offre all’interno del medesimo ecosistema pagamenti, modalità di investimento, retribuzione per il denaro depositato. Sono pochi i sistemi oggi che possono offrire un approccio così verticale ed integrato, segno del fatto che siamo davanti ad un progetto, almeno nella concezione e nelle prime applicazioni, innovativo.

STABLE COIN: ce ne sono diversi in commercio, anche se il sistema impostato da Terra potrebbe essere decisamente più smart, con meno costi di custodia e meno rischi. Per molti al saltare dell’ecosistema Terra e Luna finirebbe per saltare anche il valore degli stablecoin. Il che è tecnicamente vero. Ma non sarebbe esattamente lo stesso anche con sistemi come USDT o Tether?

MIRROR: è un sistema molto interessante e che potrà avere un enorme campo di applicazione, soprattutto per la finanza decentralizzata. I volumi scambiati su questo tipo di network sono ancora relativamente bassi, ma tutto lascia pensare che ci sarà, per il futuro, un’espansione commerciale del progetto.

  • Contro di Terra (LUNA)

CONTROLLO MONETARIO: la diffusione iniziale dei token non è stata limpidissima e questo può essere un problema, almeno per chi desidera interagire con blockchain e sistemi completamente trasparenti. Nel complesso il progetto è molto meno verticale di quello che potrebbe sembrare. I fondatori – e le loro imprese commerciali – sono fortemente coinvolti almeno nel settore dei pagamenti.

CONCORRENZA: la finanza decentralizzata (DeFI) è la vera moda del momento e sono molti i concorrenti sia già stabilmente sul mercato, sia in divenire. Terra e il relativo token dovranno farsi spazio in un mercato che è già parecchio affollato e dove è già in corso una lotta senza esclusione di colpi.

Cosa pensa Criptovaluta.it di Terra (LUNA)

Riteniamo che dietro Terra (LUNA) ci sia innanzitutto un progetto commercialmente forte, che sarà in grado di conquistarsi delle nicchie di mercato importanti sia nel presente che nel futuro. A rendere per noi ovvio questo tipo di percorso è la costante e concreta innovazione che il gruppo persegue e integra all’interno della sua blockchain. Alcuni aspetti aggiuntivi, come il protocollo Mirror sono tecnologicamente avanzati e permettono a tutti gli effetti di sfruttare la finanza decentralizzata.

L’unico dubbio che si può avere su Terra / LUNA è che stia cercando di fare troppe cose, seppure in progetti tecnicamente separati, contrandosi in ogni comparto contro progetti maggiormente specializzati. L’offerta di un sistema integrato e verticale può essere al tempo stesso croce e delizia.

Terra LUNA rimane uno dei progetti più interessanti che abbiamo avuto modo di recensire all’interno del nostro sito internet e continueremo sicuramente a seguirne le evoluzioni, che saranno sicuramente presenti. Perché se si ha una certezza su questo protocollo è che è fatto per restare e che ha davanti a se un futuro di tutto rispetto. Non siamo, per capirci, di fronte ad una meteora.

Considerazioni finali

Terra (LUNA) è uno dei progetti più interessanti che abbiamo avuto modo di approfondire sulle pagine di Criptovaluta.it. Un progetto complesso, che sta prendendo diverse diramazioni e che punta a diventare un ecosistema completo, con un occhio di riguardo alla finanza decentralizzata.

Terra (LUNA) sembra avere le capacità per affermarsi all’interno del mondo delle criptovalute e della DeFi, avendo anche alle spalle un’organizzazione commerciale di primissimo piano, che è già importante, nel lontano oriente, in termini di gestione dei pagamenti digitali.

LUNA, il token di riferimento, aumenterà di valore a seconda dei volumi che verranno scambiati sulle diverse reti, pur perdendo di centralità, almeno per quanto riguarda le integrazioni con Anchor e Mirror, che fanno invece affidamento maggiormente sugli stablecoin.

Una scommessa, su questo token, può essere tanto rischiosa quanto remunerativa, soprattutto per chi è alla ricerca di qualcosa in più per diversificare il proprio portafoglio di investimento in criptovalute.

FAQ Terra LUNA Coin: domande e risposte comuni

  1. Che cos'è Terra / Luna?

    Terra è un ecosistema in blockchain che permette di effettuare pagamenti, ricevere retribuzione dallo staking e anche di tokenizzare asset finanziari. È molto popolare come mezzo di pagamento nel lontano oriente, con buoni volumi di utilizzo sia in Corea del Sud che in Mongolia e a Singapore.

  2. Conviene investire in LUNA oggi?

    Il progetto sta crescendo molto rapidamente in termini commerciali e continua ad integrare nuove e utili funzionalità. Le previsioni su questo specifico token sono ottimiste, soprattutto sul medio e lungo periodo. Trattasi comunque di investimento ad alto rischio.

  3. A cosa serve LUNA?

    È il token che viene utilizzato all'interno del network Terra per le funzionalità di base e che fa anche da contraltare in valore agli stablecoin che vengono emessi sull'omonima blockchain. Un complesso sistema monetario ne regola creazione e distruzione.

  4. A cosa serve Terra?

    È la blockchain complessiva, che oggi oltre ai sistemi di pagamento, è integrata anche con Anchor, il sistema di staking retribuito, e anche con Mirror, che è il sistema che permette di creare token in blockchain che rappresentano asset esterni al sistema.

  5. Terra (LUNA) ha un futuro?

    A nostro avviso sì. Il progetto è ancora in fase di espansione e continua ad integrare nuovi sistemi e soprattutto nuove funzionalità. È molto apprezzato all'interno dell'ecosistema delle criptovalute ed è anche in collaborazione con Solana, Polkadot e Kusama.

  6. LUNA è un token rischioso?

    . La grande crescita di valore che ha avuto da inizio 2021 non deve essere tradotta automaticamente in una previsione. Siamo davanti ad un altcoin a tutti gli effetti, sebbene sostenuto da una rete commerciale importante e con già svariati campi di utilizzo concreto. Non si tratta di un investimento adatto a chi non vuole correre rischi di alcun genere.

  7. LUNA è sopravvalutata?

    Non per il momento. Il prezzo è comunque regolato dagli scambi in chain e abbiamo delle controparti fisse contro le quali scambiare i token verso dollari USA e anche altri tipi di valute. Il sistema non sembrerebbe essere, almeno per il momento, eccessivamente prezzato rispetto alla sua reale consistenza.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *