Home / Investire in Ethereum Classic

Investire in Ethereum Classic

Come possiamo investire su Ethereum Classic? Questa criptovaluta, sebbene minoritaria, è quotata dai migliori broker e dai migliori exchange. Non tutti faranno però al caso nostro e chi vuole investire su ETC dovrà seguire la nostra guida per capire come, quando e dove muoversi.

Ethereum Classic è sicuramente un investimento alternativo, di quelli che non tutti hanno in portafoglio, ma che potrebbe inserirsi facilmente in una buona strategia di investimento su diverse cripto, tenendo anche conto della sua buona capitalizzazione. Per operare su questa criptovaluta abbiamo diversi canali: i broker, che operano in accesso DMA oppure con i contratti per differenza o in alternativa gli exchange, che invece ci propongono l’acquisto diretto e la detenzione nel wallet.

La guida di Criptovaluta.it per investire su ETC
Investire in Ethereum Classic conviene? La guida completa su come partire per investire in ETC a cura di Criptovaluta.it

Ci sono dei pro per ognuno di questi canali e sarà con questa guida che potremo capire come e quando muoverci e quale tipo di intermediario utilizzare al nostro scopo. Tutto questo – e molto altro – fanno parte della nostra guida sugli investimenti in Ethereum Classic.

Investire in Ethereum Classic – caratteristiche introduttive:

💰Quanto costa:Commissioni fisse e/o spreads variabili
Come investire:Acquisto reale e Trading Online
🏦Dove investire:Exchange e broker trading
🥇Migliori exchange BTC:Top Exchange per Ethereum Classic
🥇Migliori broker BTC:Top Broker per Ethereum Classic
👶È difficile:Medio / Difficile
Principali caratteristiche dell’investimento in ETC

Come investire in Ethereum Classic (ETC)? Modalità d’investimento

I canali tramite i quali possiamo investire in Ethereum Classic sono due: abbiamo i broker finanziari da un lato, e dall’altro gli exchange, i borsini dove possiamo scambiare criptovalute. Gli approcci che questi due canali offrono su ETC sono molto diversi, così come sono diversi anche gli strumenti che ci vengono messi a disposizione. Se con i broker abbiamo a disposizione un’infrastruttura di investimento a tutti gli effetti, con gli exchange semplicemente acquisteremo delle criptovalute, in questo caso ETC e le andremo a detenere nel nostro portafoglio.

Exchange contro Broker - infografica
Gli exchange, a sinistra, contro i broker per ETC, a destra
  • Investire su ETC con i broker per il trading online

I broker per il trading online con ETC propongono due modalità di investimento. La prima è l’accesso diretto, mentre la seconda, decisamente più popolare tra i piccoli investitori, sono i contratti CFD, dei particolari contratti che ci permettono di operare con una replica perfetta del prezzo di ETC, tuttavia attraverso dei contratti finanziari.

Perché dovremmo pensare di avere un contratto di intermediazione tramite il quale fare investimenti su ETC? Perché questo tipo di contratti offrono molto di più rispetto all’investimento diretto. Inoltre abbiamo davanti un vero e proprio broker market maker, ovvero un broker che agisce sempre, nei nostri confronti, da controparte.

Questa configurazione è di fondamentale importanza, soprattutto quando andiamo ad operare su un mercato come quello di ETC, che non è sempre altamente liquido. In qualunque momento, tramite un broker che offre i CFD su Ethereum Classic, saremo certi di trovare una controparte. La liquidità è quasi infinita e non correremo il rischio di dover comprare o vendere a prezzi fuori mercato perché, in un determinato momento, ci sono poche controparti.

Contratti CFD sono molto utilizzati anche per altri tipi di investimento e sono alla base dell’investimento retail di oggi. Ci sono poi altri tipi di vantaggi che sono consentiti da questo specifico canale di investimento, ovvero la vendita allo scoperto e anche la leva finanziaria (che però non è sempre disponibile).

VENDITA ALLO SCOPERTO: è quanto viene chiamato dagli esperti Short Selling, ovvero il prendere posizione al ribasso su un qualunque asset finanziario. Ricorrendo ai broker che ci offrono i CFD, possiamo farlo anche noi. Se pensiamo che Ethereum Classic perderà valore, potremo semplicemente vendere anche se non li abbiamo in portafoglio. Alla chiusura della posizione guadagneremo in proporzione a quanto valore è stato perso da ETC. Uno strumento molto utile, soprattutto in un comparto volatile come quello delle criptovalute.

LEVA FINANZIARIA: anche questo è uno strumento che può aiutare l’investitore in particolari fasi di mercato. Con la leva finanziaria dobbiamo coprire soltanto il margine del nostro investimento e possiamo pertanto moltiplicare l’andamento delle criptovalute sulle quali stiamo investendo, compresa ETC.

Il massimo che è stabilito a livello europeo sulle crypto è di 1:2, il che vuol dire che potremo raddoppiare l’andamento, sia in positivo che in negativo, del nostro investimento. Facciamo l’esempio di un investimento di 100€ su ETC, al rialzo. Applichiamo una leva di 1:2. Dopo 24 ore Ethereum Classic ha ottenuto il 10% di guadagno. Senza leva sarebbe un guadagno del 10% di 100€, ovvero 10 euro. Mentre con la leva possiamo moltiplicarlo per 2 e ottenere il 20%, ovvero 20 euro. Attenzione però: questo meccanismo vale anche al ribasso e dunque potremo trovarci a perdere più di quanto avevamo preventivato.

PIATTAFORME PER L’INVESTIMENTO: le piattaforme di investimento che sono offerte da questa categoria di broker sono ricche di strumenti per l’analisi tecnica e dunque ci permettono di organizzare i nostri investimenti partendo dai dati ricavati dal grafico. In aggiunta, sono anche ricche di strumentazione per gli ordini condizionali e per gestire in modo semi-automatico le nostre posizioni su Ethereum Classic.

Gli exchange di criptovalute – sebbene si stiano muovendo in questo senso – sono ancora relativamente indietro rispetto a quanto possono offrire i broker, che sono sicuramente meglio attrezzati in termini di gestione degli ordini e di analisi. Per ora, per chi desidera principalmente investire con strumenti professionali, i broker sono ancora la scelta migliore.

COSTI: i broker offrono dei costi in percentuale – e molto bassi – per ogni tipo di negoziazione. Questo ci permette, soprattutto a basse cifre, di risparmiare parecchio rispetto alle soluzioni che offrono il pagamento fisso in aggiunta a quello variabile. Chi vuole iniziare ad investire in Ethereum Classic con capitali ridotti, troverà dai broker finanziari condizioni sicuramente più invitanti.

eToro (qui per il conto demo gratuito) ci offre entrambe le soluzioni, anche con la possibilità di provare il tutto senza rischiare capitale reale. Una soluzione win win, che ci permetterà di testare strategie e strumenti senza correre rischi di sorta.

Leggi anche: Cos’è e come funziona eToro

  • Investire su Ethereum Classic tramite con gli exchange

Anche gli exchange possono essere una buona soluzione per investire su Ethereum Classic, anche se almeno sulla carta i broker oggi offrono il migliore ambiente possibile. Ci sono dei motivi che possono portarci a scegliere un intermediario di questo tipo rispetto ai broker finanziari? Vediamo insieme cosa potrebbe essere più conveniente per talune categorie di investitori.

ABBIAMO PIÙ CRIPTOVALUTE A DISPOSIZIONE: il che ci permette di andare ad investire su più asset del comparto tramite lo stesso account. Tendenzialmente gli exchange offrono decine se non centinaia di token, molti delle quali criptovalute emergenti, che offrono più rischi ma anche maggiori possibilità di profitto. Chi vuole tenere un portafoglio di investimento esclusivamente o quasi in cripto, troverà da questo tipo di intermediari condizioni migliori. La scelta, da exchange come Coinbase, è sicuramente più vasta di quanto troveremmo all’interno del mondo dei broker.

STRUMENTI TECNICI: da migliorare. Anche se il già citato Coinbase ha creato una piattaforma Pro che comincia ad integrare strumenti interessanti, siamo ancora molto lontani dal nucleo di funzionalità che possiamo trovare all’interno di tutti i principali intermediari finanziari che hanno ETC a listino. È una mancanza importante? Dipende dal nostro stile di trading e da quello che vogliamo fare con Ethereum Classic. Con gli esempi pratici sarà estremamente più chiaro capire quale soluzione sia più conveniente per il nostro stile.

QUANTO SI PAGA: il capitolo commissioni può essere altrettanto problematico. Abbiamo visto poco sopra che i broker finanziari caricano un piccolissimo spread tra acquisto e vendita anche su Ethereum Classic e che non ci sono commissioni fisse. Il discorso è purtroppo diverso per quanto riguarda gli exchange. C’è sempre una commissione fissa, anche se di piccola entità, che sale se si paga con carta. Questo può essere irrilevante per chi compie grandi acquisti, ma per chi vuole operare con piccoli investimenti su ETC, purtroppo può cambiare tanto quanto il giorno e la notte.

Investire in Ethereum Classic: esempio pratico

Gli esempi pratici di investimento su Ethereum Classic ci permetteranno di capire quale dei due canali è più conveniente per noi. Anche chi non ha mai fatto investimenti in vita sua, tantomeno sulle criptovalute, potrà farlo in pochissimi minuti e con una grande semplicità. Per fare questi due ordini di prova utilizzeremo anche il conto dimostrativo gratis di eToro, che consente di operare senza versare nulla e anche senza identificarsi.

  • Investire su Ethereum Classic tramite CFD e DMA con eToro

Facciamo il primo esempio andando ad investire con eToro. Come abbiamo già detto, scegliendo questo intermediario non c’è bisogno di fare versamenti, almeno per l’ordine di prova. Ci viene messo a disposizione un conto dimostrativo gratuito che ha 100.000$ virtuali e precaricati. Seguiamo il link e inseriamo il nostro nickname (con il quale verremo identificati sulla piattaforma) e anche un indirizzo e-mail valido. Qui arriverà la nostra mail di attivazione. Clicchiamo sul link e saremo già dentro la piattaforma di eToro.

NELLA PIATTAFORMA: anche se eToro ha nel complesso oltre 2.100 titoli, anche in altri settori rispetto alle criptovalute, è molto semplice da navigare. Per accedere alle criptovalute dovremo andare su Mercati sulla sinistra, e poi scegliere in alto Cripto. Accederemo così al listino delle criptovalute che sono accessibili su eToro. Troviamo ETC / Ethereum Classic e poi clicchiamo su ACQUISTA, oppure B, che sta per buy. Potremo accedere così alla schermata di ordine, della quale parleremo tra pochissimo.

ORDINE: l’ordine non è difficile, anche se non abbiamo una grande esperienza con i broker. Nella schermata potremo scegliere la quantità di denaro da investire, e quando saremo pronti cliccare su Apri Posizione. Il nostro ordine sarà così inserito a mercato in modo istantaneo. In alternativa possiamo anche cliccare su Investi e scegliere la modalità Ordine. In questo caso il nostro ordine verrà eseguito soltanto al prezzo indicato.

Ordine eToro su ETC
L’ordine su eToro di ETC è semplice e lineare

NOTA: nei momenti di più bassa volatilità eToro offre anche la possibilità di applicare Leva finanziaria. Dati gli spostamenti di prezzo molto consistenti, riteniamo che sia un bene che per il momento non sia disponibile.

  • Investire su Ethereum Classic tramite gli exchange

L’ordine di prova sugli exchange lo faremo con Coinbase, exchange che almeno a nostro avviso è oggi tra i migliori ad offrire questo tipo di token. Il tutto nella massima sicurezza e senza che ci siano difficoltà, anche per chi non ha mai comprato crypto. Dopo aver aperto il conto, dovremo verificare la nostra identità, inoltrando la carta di identità (oppure un altro documento come passaporto o patente) e attendere l’ok. Riceveremo in pochi minuti una mail che ci segnalerà l’attivazione del nostro account.

Ordine coinbase su ETC
Anche l’ordine su Coinbase è semplice, anche per chi non ha mai investito prima

ACQUISTA/VENDI: scegliamo dalla homepage di Coinbase, dopo aver effettuato il login, il bottone ACQUISTA che troviamo sulla barra in alto. Immediatamente verrà aperta la schermata di ordine, dalla quale potremo scegliere sia l’ammontare da acquistare, nonché la criptovaluta che abbiamo scelto. Ricordiamoci di scegliere dal menù a tendina Ethereum Classic e poi procediamo con l’acquisto, cliccando su Anteprima Acquisto. Ci verrà fornita una ricevuta delle commissioni applicate e del numero di token che ci verranno trasferiti in portafoglio. Accettiamo e avremo completato anche in questo caso il nostro ordine.

Dove investire in Ethereum Classic (ETC)? 🥇Migliori piattaforme consigliate

MIGLIORI EXCHANGES CRIPTOVALUTE

Come abbiamo visto ci sono diverse piattaforme e diversi canali per investire su Ethereum Classic. Noi di Criptovaluta.it abbiamo deciso di proporre una selezione, indicando i migliori exchange e i migliori broker che offrono questa criptovaluta, in realtà ancora piuttosto rara all’interno dei mercati finanziari.

Rimane per noi la prima scelta, ogniqualvolta la criptovaluta che ci interessa è quotata sui suoi listini. Un exchange molto conosciuto e molto sicuro, che oggi propone un buon listino di cripto e che include anche la possibilità di operare su Ethereum Classic.

L’aggiunta – relativamente recente – della piattaforma Coinbase PRO migliora grandemente quanto viene offerto da Coinbase. Avremo infatti gli strumenti anche per mettere ordini limite e per stoppare l’ordine raggiunto un certo livello di prezzo. Qui possiamo aprire il conto di Coinbase, che ci attiverà nel corso di pochi minuti, dopo esserci verificati e che ci offrirà la possibilità di investire su Ethereum Classic alle migliori condizioni.

Anche Binance è un ottimo intermediario per chi vuole investire su Ethereum Classic. Ci permette infatti di operare anche su questa criptovaluta, in un listino che ne contiene a centinaia, che possono essere anche scambiate tra loro sulla piattaforma dedicata agli scambi a mercato.

Anche se è relativamente più giovane degli altri exchange che proponiamo in questa guida, Binance si è affermato grazie ad una qualità eccellente, all presenza di diversi stable coin contro i quali operare in qualunque momento (abbassando così anche i costi di commissione) e soprattutto grazie ad una solidità infrastrutturale invidiabile.

Qui possiamo aprire il conto di Binance, che offre la possibilità di iniziare ad investire su ETC in pochi minuti. Anche in questo caso potremo iniziare a fare acquisti dopo esserci verificati. Una condizione questa che separa gli exchange legali da quelli invece illegali.

Uno dei mostri sacri per quanto riguarda gli acquisti di criptovaluta. Opera da moltissimi anni anche in Italia e continua ad essere uno dei punti di riferimento del settore. Se una criptovaluta è presente nei listini di Kraken, è da ritenersi sempre solida e interessante per gli investitori. La piattaforma è piuttosto spartana, ma non teme rivali per solidità. Ottimo anche il listino, che offre la possibilità di gestire tutti i propri investimenti da un unico account, almeno per quanto concerne il mondo delle criptovalute.

Aprire un conto con Kraken è semplice e non ci porta via che pochissimi minuti di tempo. La verifica dei documenti è presente e – lo ricordiamo ancora una volta per chi vuole investire in sicurezza – necessaria per separare gli exchange che seguono la legge da quelli che operano illegalmente.

MIGLIORI PIATTAFORME TRADING CRIPTOVALUTE
Spreads: Bassi
Licenza: CySEC/ASIC/FCA
Commissioni: zero

Conto Demo: SI
Apri demo gratis
Please wait...
Recensione eToro
PROVA GRATIS ETORO Visita il sito ufficiale Il tuo capitale è a rischio.
Spreads: Minimi
Licenza: CySEC/FCA
Commissioni: zero

Conto Demo: SI
Apri demo gratis
Please wait...
Recensione Capital.com
Spreads: Da 0.0 pips
Licenza: CySEC/ASIC
Commissioni: zero

Conto Demo: SI
Apri demo gratis
Please wait...
Recensione FP Markets
Spreads: Onesti
Licenza: CySEC
Commissioni: zero

Conto Demo: SI
Apri demo gratis
Please wait...
Recensione IQ Option
SCOPRI TUTTE LE PIATTAFORME
Spreads: Stretti
Licenza: CySEC
Commissioni: zero

Conto Demo: SI
Apri demo gratis
Please wait...
Recensione Plus500

Broker storico europeo, dotato di regolare licenza, che è il punto di riferimento per centinaia di migliaia di investitori in tutta Europa, Italia compresa. Offre sulle criptovalute come Ethereum Classic la possibilità sia di acquisto diretto, sia invece di intervento tramite i CFD, dei quali abbiamo ampiamente parlato poco sopra.

La piattaforma offerta è di tipo proprietario e può essere utilizzata sia tramite un semplice web browser, sia tramite le App per iPhone e per Android. In entrambe le versioni avremo accesso alla stessa identica piattaforma e soprattutto allo stesso identico numero di titoli, ETC compreso. Utile anche, per chi vuole investire facendosi “consigliare” dai trader più esperti, il CopyTrading, che permette in un solo click di inserire nel proprio portafoglio investimenti altrui, scegliendo tra migliaia di trader che portano a casa degli ottimi profitti.

Le commissioni sono molto basse e prevedono l’applicazione di uno spread di pochi centesimi, ideale anche per chi vuole comprare e vendere ETC in un breve lasso di tempo, senza far erodere eventuali profitti all’intermediario.

Il conto dimostrativo è gratuito per sempre e permette a tutti di operare con 100.000$ di capitale virtuale. Potremo così utilizzare la piattaforma – e capire se possa fare al caso nostro – e testare anche le nostre strategie su Ethereum Classic, prima di passare ad un conto reale.

Anche Capital.com offre Ethereum Classic, sebbene per il momento non in accoppiata con il dollaro USA, ma piuttosto contro BTC. Poco male: dovremo adattarci ad uno stile di trading leggermente differente e che tiene conto della crescita che può avere Bitcoin. In futuro potrebbe essere riattivato l’investimento diretto in ETC, che per il momento è sospeso.

Il fiore all’occhiello di Capital.com è la sua piattaforma proprietaria, anche in questo caso accessibile sia via web, sia invece tramite App dedicate, sia al mondo Apple, sia a quello Android. All’interno di questa piattaforma troveremo inoltre la possibilità di farci aiutare dall’intelligenza artificiale, che analizza il nostro portafoglio in automatico e ci permette di intervenire prima che si commettano degli errori.

Capital.com offre un conto gratuito per sempre, che potremo utilizzare con capitale rinnovabile e senza che ci siano limitazioni sul suo utilizzo. Un’altra grande chanche per fare investimenti simulati su Ethereum Classic.

Investire in Ethereum Classic e recensioni

Abbiamo deciso di raccogliere ulteriori insight e testimonianze, nonché approfondimenti della nostra redazione, per dare una mano a chi vuole saperne di più sugli investimenti su Ethereum Classic. Dovremo necessariamente occuparci di tutto il contorno meno tecnico che riguarda gli investimenti in ETC, anche per capire se possa essere questo o meno il nostro futuro sui mercati, oppure se può convenire investire in un’altra criptovaluta, magari più prestante oppure ancora una volta più adatta alla nostra strategia.

Conviene investire in ETC adesso?

ETC viene da un momento molto buono, spinto al rialzo da un settore in fortissimo fermento, che ha cominciato a guardare con interesse – e con enorme impiego di capitali – anche alle criptovalute minori come Ethereum Classic. Tuttavia potrebbe essere o meno il caso di investirci, tenendo anche conto delle previsioni su Ethereum Classic che abbiamo preparato con la nostra redazione, tenendo conto di tutti i fattori più importanti di mercato.

Ethereum Classic è sicuramente un progetto particolare, nato su una questione politica più che tecnica e che non è mai riuscito ad avere la stessa trazione che abbiamo già visto sul suo parente più stretto, Ethereum.

  • Buona alternativa alle major, ma…

Ethereum Classic è stata sempre guardata come alternativa agli investimenti più tradizionali nel mondo delle criptovalute. Dopotutto la capitalizzazione è bassa, il token molto funzionale e lontano dagli sguardi degli speculatori.

Tuttavia, soprattutto in un momento volatile e convulso come quello degli ultimi mesi, in realtà questo potrebbe non essere un vantaggio: le grandi criptovalute hanno ottenuto guadagni, sul medio periodo, molto più interessanti e soprattutto presentano delle prospettive future forse più solide.

  • Tecnicamente ha dei problemi

Ci sono stati nei mesi passati diversi attacchi alla blockchain di Ethereum Classic, che pure avendo poi ripristinato una situazione di normalità, si è trovata in enorme difficoltà. Questo non è un buon segno per una valuta che si basa su PoW come sistema di accettazione delle transazioni.

Un problema di cui si è parlato poco anche perché l’interesse, fino a qualche settimana fa, era praticamente nullo nei confronti di Ethereum Classic. Sarà una quesitone che andrà attentamente monitorata e che dovremo tenere d’occhio anche noi di Criptovaluta.it, che anche in altri approfondimenti abbiamo definito questa come la questione dirimente sul futuro di ETC.

  • Alta correlazione con Bitcoin

Anche chi vuole investire ora su ETC, deve tenere conto del fatto che la correlazione con Bitcoin è molto alta. Che vuol dire questo? Vuol dire che Ethereum Classic tende a salire molto mentre sta salendo Bitcoin e tende a perdere nel caso contrario.

È un problema? Non necessariamente. Anche se un comportamento di questo tipo apre per forza a due tipi di considerazioni. Perché non investire, a questo punto, direttamente in BTC? In secondo luogo, quando non c’è correlazione (ovvero nel 23% dei casi nell’ultimo anno), come si muove ETC? Rispondiamo noi, dicendo che Ethereum Classic nei momenti di scarsa correlazione ha avuto mediamente dei comportamenti peggiori rispetto a Bitcoin e ad altre criptovalute.

Investire in Ethereum Classic può essere una truffa?

Ethereum Classic è una criptovaluta molto solida, che basa il suo funzionamento su un algoritmo rigido e definito e che ha alle sue spalle un progetto serio e affidabile. Tuttavia i soliti rapaci che possiamo incontrare su Internet possono utilizzare il nome di questa criptovaluta allo scopo di abbindolare gli inesperti, proponendo dei piani di investimento sulla carta molto vantaggiosi, ma che in realtà purtroppo non hanno nulla di concreto da offrire.

Caratteristiche truffe ETC
Le truffe a tema criptovalute e ETC hanno delle caratteristiche fisse

Chi vuole avvicinarsi al mondo delle criptovalute deve necessariamente imparare a riconoscere questi tentativi di truffa, che possono essere molto dannosi e far sparire anche tutto il capitale che abbiamo messo a disposizione.

  • Quando un exchange non chiede verifiche

Può sembrare molto più comodo, perché non dovremo aspettare quei pochi minuti necessari alla verifica e perché non dovremo inviare via internet i nostri documenti. In realtà però tutti gli exchange devono applicare una rigida politica di KYC, ovvero il protocollo know your customer, conosci il tuo cliente. Tutti gli intermediari che oggi non offrono un controllo molto rigido delle generalità di chi opera, sono da considerarsi al 100% illegali e in odore di truffa.

Anche se il mondo delle criptovalute è spesso vicino a quello dei criptoanarchici e di tanti movimenti intolleranti verso lo stato, è bene ricordare ai nostri lettori che il rischio di incappare in fregature, quando si opera con soggetti non regolamentati, è sempre alto.

  • Non bisogna credere ai guadagni facili o automatici

Anche se i casi in cui si utilizza a scopo pubblicitario ETC sono pochi – rispetto alle ben più conosciute BTC e ETH – non bisogna mai fidarsi di chi offre piani di investimento a guadagno garantito. Una cosa del genere non può essere offerta in buona fede neanche da veri esperti degli investimenti, in ETC come in altre criptovalute. Quando ci stanno proponendo un sistema del genere, è sempre meglio starne alla larga e valutarlo per quello che è: uno specchietto per le allodole che non potrà restituire neanche il denaro che abbiamo versato. Una truffa a tutti gli effetti, per intenderci.

  • Quando ci telefonano, meglio stare in guardia

I broker illegali hanno enormi liste di numeri telefonici che utilizzano per proporre le loro piattaforme. La legge europea è molto chiara a riguardo e proibisce questo tipo di telefonate. Nel caso in cui dovessimo ricevere una telefonata di questo tipo, meglio evitare anche di rispondere. L’ideale sarebbe agganciare subito e bloccare il numero. In questa guida abbiamo segnalato tantissimi operatori 100% legali che possiamo utilizzare per investire su Ethereum Classic. Meglio evitare dunque avventure pericolose.

  • I broker devono sempre avere una licenza

I broker che operano sulle criptovalute, compreso Ethereum Classic, devono sempre avere una licenza europea per operare legalmente. Quelli che trovate proposti su Criptovaluta.it sono sempre al massimo della legalità e offrono le garanzie più alte anche in questo senso.

Meglio evitare anche in questo caso di rivolgersi, seppure le condizioni potrebbero apparire come più convenienti – a broker sconosciuti oppure direttamente illegali. Dovranno pur sempre maneggiare il nostro denaro e non è saggio metterlo nelle mani di chi non può seguire anche leggi così semplici.

Investire in Ethereum Classic: curiosità ed approfondimenti

Non è finita qui. Ci sono altri approfondimenti e curiosità che vogliamo condividere con i nostri lettori, al fine di offrire un quadro il più ampio possibile su Ethereum Classic. Parleremo qui di quando e quanto investire su questa criptovaluta, tenendo conto sia delle nostre esperienze di investimento, sia di quanto invece ci propongono le migliori analisi di lungo periodo su questa criptovaluta.

Partiamo dal momento giusto per entrare su questo mercato: come sa chi ci legge e ha un minimo di esperienza, spesso il tempismo è tutto quando operiamo nel mondo delle criptovalute. Ethereum Classic sta vivendo un momento di grandissima vivacità e scegliere quando intervenire è il primo passo giusto verso il raggiungimento dei nostri obiettivi.

Quando investire in Ethereum Classic

La situazione di Ethereum Classic è simile a quella di tante altre criptovalute minori, che non hanno un grande vantaggio tecnologico rispetto ad altri progetti e che per il momento sono stati leggermente ignorati dalla massa degli investitori. Sebbene le previsioni, come abbiamo già indicato, siano rialziste, esistono delle dritte che possiamo applicare per decidere quando e come investire al meglio su ETC. La questione è relativamente complessa e merita un minimo di approfondimento.

  • Il trend positivo di breve periodo

È innegabile che ETC arrivi da un ottimo momento, spinta sulle ali dell’entusiasmo di BTC e di altre criptovalute major che stanno spopolando anche tra gli investitori istituzionali. Investire in questi momenti è però complesso, perché a grande crescita possono seguire anche delle correzioni importanti, verso le quali dobbiamo essere, per forza di cose, preparati ad intervenire.

ETC tempistiche investimento - infografica
Ci sono diverse considerazioni da fare sul “quando” investire su ETC

In questo caso la scelta migliore è quella di operare con un buon broker, che metta a disposizione tanto l’acquisto diretto quanto la vendita allo scoperto. Potremo così, con una strategia pro-attiva, entrare ed uscire dal mercato con una certa rapidità, sfruttando i mini-trend di breve periodo che possono configurarsi a mercato.

  • Sul medio e lungo periodo sono previsti dei rialzi

È vero che sono previsti dei rialzi per Ethereum Classic, nonostante siano in proporzione minore rispetto a quanto viene offerto da altre criptovalute. Non è raro però che anche in ottica di diversificazione quale investitore voglia detenere una parte del suo capitale in altcoin. ETC può essere un buona scelta in questo senso? Forse sì, scegliendo però attentamente quanto investire (cosa della quale parleremo tra pochissimo sempre in questa guida).

Il fatto che siano previsti dei rialzi può far dormire dei sonni relativamente tranquilli a chi investe oggi su Ethereum Classic. Tuttavia la situazione andrà comunque monitorata, perché purtroppo le condizioni di mercato, soprattutto su archi pluriennali, possono cambiare molto rapidamente. E il progetto sottostante Ethereum Classic non è il più forte sotto il profilo tecnologico, cosa che apre ad ulteriori problematiche per chi guarda a questo progetto con orizzonti temporali molto lunghi.

Quanto investire in Ethereum Classic? Ecco con quanto puoi iniziare con ETC

Anche in questo caso, ovvero sul quanto investire su Ethereum Classic, ci sono diverse considerazioni da fare. Perché potremo scegliere tra due canali che hanno un approccio molto diverso, ma che oggi comunque offrono la possibilità di fare degli investimenti minimi anche su ETC.

  • Gli exchange fanno acquistare anche pochi euro in ETC

Gli exchange sono massimamente duttili in questo senso e permettono oggi a tutti di intervenire sul mercato anche con pochi euro. Una situazione che sembrerebbe ideale per chi vuole fare acquisti su Ethereum Classic senza grossi impegni. Tuttavia va sottolineata la questione delle commissioni fisse.

La maggior parte degli exchange oggi propone, come abbiamo detto sopra, un sistema di commissioni fisse che applica 2€ per ogni transazione, a prescindere dall’entità della transazione stessa. In questo caso investire pochi euro vorrebbe dire avere commissioni, in proporzione, altissime. E dunque dover aspettare un gran boom sul lungo periodo per avere effettivamente dei guadagni.

  • Con i broker possiamo invece partire da 20 euro

Con Capital.com (qui per aprire il conto demo gratis) possiamo invece partire con soli 20 euro per un conto reale. Una somma molto contenuta che permette a tutti di avvicinarsi ai mercati finanziari, che si tratti di criptovalute o meno. Un minimo molto basso, che ci consente di acquistare anche un solo token ETC a condizioni molto vantaggiose.

Perché come abbiamo detto poco sopra, in realtà chi sceglie questo tipo di intermediari paga una piccolissima commissione, sotto forma di spread, che è di pochi centesimi rispetto al totale investito. Per chi cerca un intermediario che possa offrire un sistema poco caro e adatto ai piccolissimi investitori, questa è la migliore delle opzioni che abbiamo sul tavolo.

  • Quanto investire del proprio capitale?

Non crediamo che ETC debba essere preponderante all’interno del proprio portafoglio di investimento. Dobbiamo scegliere una composizione maggiormente diversificata se ci interessa distribuire il rischio e operare senza esporci troppo ad eventuali crolli.

In un portafoglio ben strutturato sul lungo periodo, non crediamo che ETC debba superare il 10-15% del totale dell’investimento, con il restante 85-90% destinato ad altre criptovalute. Dato che tutti i broker (e anche gli exchange) oggi sono in grado di offrire a listino decine se non centinaia di criptovalute, questo non sarà difficile.

Considerazioni finali

Ethereum Classic è una scommessa per chi vuole investire con qualche rischio, puntando sul fatto che ETC sia in grado di ribaltare le sorti che per ora la relegano ad un ruolo minore all’interno del mercato delle criptovalute. La buona notizia è che oggi abbiamo tutti gli strumenti per investire su ETC con il massimo dell’utilità e commettendo meno errori possibili, soprattutto se la nostra scelta dovesse ricadere sui broker per gli investimenti.

Abbiamo inoltre anche la possibilità di puntare al rialzo e al ribasso, sempre grazie agli strumenti offerti dai migliori intermediari per l’investimento su ETC e sulle criptovalute. Così da poter prendere la posizione corretta, ogni volta, sul mercato di Ethereum Classic.

Gli investimenti di lungo periodo potrebbero dare delle buone soddisfazioni, soprattutto se Ethereum Classic dovesse continuare a garantire una crescita magari lenta, ma costante. Le previsioni puntano tutte in questo senso, sebbene spesso in misura minore rispetto alle criptovalute più blasonate. Investire sulle criptovalute è, dopotutto, anche una scommessa. Ed ETC incarna alla perfezione questo tipo di investimenti.

Domande e risposte comuni sull’investimento in ETC

  1. Quando conviene investire su Ethereum Classic?

    Le tempistiche possono modificare – e di molto – il risultato del nostro investimento. Per questo motivo curiamo previsioni su Ethereum Classic costantemente aggiornate e che possano offrire un quadro chiaro di quanto i mercati si aspettano riguardo questa criptovaluta.

  2. Quanto serve per investire in Ethereum Classic?

    In realtà serve molto poco. Capital.com propone un conto reale a partire da 20 euro, con il quale poter acquistare anche una frazione di token ETC. Altri broker partono da 50 euro di investimento minimo. Gli exchange invece offrono minimi ancora più bassi, seppure con commissioni mediamente più alte.

  3. Investire in Ethereum Classic è una truffa?

    Assolutamente no. Questo progetto è solido e non è uno schema pump & dump come molti se ne vedono all'interno del mondo delle criptovalute minori. Occhio però sempre ai truffatori che possono utilizzare il nome di Ethereum Classic per proporre dei programmi di investimento privi di senso, dalle roboanti promesse e dagli scarsi risultati.

  4. Investire in Ethereum Classic è difficile?

    No. Tutti possono farlo anche se non hanno una grande esperienza. Nella nostra guida proponiamo anche due ordini di prova per dimostrare che tutti in realtà hanno gli strumenti per fare questo tipo di operazioni.

  5. Come si può investire in Ethereum Classic?

    Oggi abbiamo a disposizione sia i broker finanziari, sia gli exchange se vogliamo investire in Ethereum Classic. Entrambi i canali hanno pro e contro, che analizziamo con dovizia di particolari all'interno della nostra guida.

Info su Gianluca Grossi

Laureato in Giurisprudenza, è esperto di investimenti in criptovalute. Ha già investito in passato in BitCoin, DogeCoin, Ethereum e XRP.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *