Home / Exchanges di criptovalute: guida completa ai migliori / Kraken: Guida completa all’utilizzo

Kraken: Guida completa all’utilizzo

Oggi torniamo ad occuparci di trading su criptovalute e lo facciamo introducendo per i nostri lettori uno dei siti di scambio più importanti al mondo, soprattutto per chi vuole scambiare avendo come contropartita in valuta reale l’euro.

Conoscere Kraken è quasi un obbligo per chi vuole investire seriamente in criptovalute, anche nel caso in cui dovesse poi decidere di investire (come spessissimo consigliamo sul nostro sito) in altre modalità, principalmente ricorrendo ai CFD e alle piattaforme di trading più classiche.

Vediamo insieme cos’è Kraken, quali sono le sue particolarità e perché dovremmo tenerne conto nella scelta della piattaforma giusta per cominciare o continuare a fare trading sulle criptovalute più importanti del momento.

Che cos’è Kraken?

Partiamo innanzitutto dal definire cos’è Kraken e sul perché dovremmo considerare questa piattaforma come una delle più indicate per fare trading tramite exchange.

Kraken è un’azienda che ha sede a San Francisco, Stati Uniti d’America, da dove opera sin dal 2011, una delle più longeve ad operare ininterrottamente del settore e per un lungo periodo seconda per volume di scambi sulle proprie piattaforme.

Kraken opera con server dislocati negli Stati Uniti d’America, in Europa e in Giappone.

La piattaforma di scambio è stata anche oggetto di forti finanziamenti da 13 diversi investitori istituzionali, tra i quali non possiamo che segnalare anche Money Partners Group, Blockchain Capital e Digital Currency Group.

Per chiudere sulle questioni più squisitamente aziendali possiamo segnalare anche il fatto che negli anni Kraken ha finito per acquisire Cryptowatch, Coinsetter e Clevercoin, tre dei maggiori hub mondiali di informazioni e di scambio delle criptovalute.

Siamo davanti ad un’azienda che presenta sotto il profilo finanziario e societario una situazione più che idilliaca: non stiamo parlando infatti di mercati di scambio dai proprietari e dai gestori ignoti, ma di una società in regola a tutti gli effetti, che opera da una sede centrale regolamentata e che risponde anche ad investitori istituzionali.

Per quanto riguarda dunque il pedigree di questo exchange, c’è davvero poco di cui dubitare.

Kraken è una truffa?

Come abbiamo già segnalato diverse volte sulle nostre pagine, nel mondo finanziario e più nello specifico nel mondo delle criptovalute è sempre bene cercare di tutelarsi, in quanto le truffe e i raggiri sono purtroppo sempre dietro l’angolo.

Siamo davanti in questo caso ad un’azienda che, pur essendo relativamente giovane e pur avendo avuto qualche problema tecnico sul finire del 2017, si presenta attualmente come una delle più credibili, delle più solide e delle più trasparenti tra quelle attualmente operanti sul mercato.

Non ci sono motivi per pensare che Kraken sia una truffa, anzi. Sono in molti, compresi gli specialisti nella nostra redazione, ad utilizzarla senza alcun tipo di problema per le proprie operazioni.

Quali sono i vantaggi offerti da Kraken?

Partiamo subito dal vivo della questione, elencando quelli che a nostro modo di vedere la questione sono i vantaggi offerti da Kraken come piattaforma. Perché utilizzare Kraken rispetto alla comunque agguerritissima concorrenza?

  1. La piattaforma è tra le più popolari del mondo, il che vuol dire avere a disposizione un enorme numero di utenti con il quale fare scambi; si tratta di un vantaggio enorme, soprattutto se vogliamo acquistare a vendere criptovalute a scopo speculativo, ovvero per guadagnarci e non solo per spenderli;
  2. Kraken è al momento il quinto exchange per volumi e uno di quelli storicamente ritenuti più affidabili da parte di chi opera professionalmente in questo specifico settore finanziario;
  3. È stata la piattaforma di esordio per BitCoin Cash e una di quelle che storicamente hanno il maggior supporto per questa specifica criptovalute;
  4. Permette di operare al margine e con leva finanziaria su alcune specifiche coppie valutarie, il che vuol dire che rende per molti investitori possibile operare come si farebbe con le piattaforme di broker Forex;
  5. Supporta un enorme numero di criptovalute e anche di valute nazionali, il che vuol dire avere la possibilità di muoversi praticamente in ogni ambito dell’investimento in criptovalute;
  6. Ritirare denaro via bonifico SEPA (e dunque anche in Italia) impiega al massimo 48 ore, qualcosa che pochissimi exchange sono in grado di offrire oggi, anche tra quelli che operano anche in Italia;
  7. Kraken include sistemi di vigilanza e trasparenza che sono praticamente unici nel settore, il che vuol dire che possiamo dormire sonni piuttosto tranquilli per quanto riguarda il capitale che abbiamo depositato sulla piattaforma;
  8. Le commissioni, questione sulla quale avremo modo di tornare più avanti nel corso della nostra trattazione, sono tra le più basse del settore, soprattutto tra le piattaforme che sono state concepite per chi sta muovendo i primi passi all’interno del mondo delle criptovalute;
  9. Il deposito è gratuito per chi deposita in Euro, Dollari o Yen Giapponesi;
  10. L’autenticazione a 2 fattori di base è già un sistema enormemente sicuro per chi vuole investire anche capitali importanti;

I vantaggi non sono sicuramente da poco, soprattutto per chi corrisponde al profilo dell’investitore che magari non ha enorme esperienza nel mondo delle criptovalute e vorrebbe cominciare a muoversi con una piattaforma che garantisca al tempo stesso sia sicurezza, sia basse commissioni.

Quali sono gli svantaggi della piattaforma Kraken?

Non esiste servizio online o offline che non abbia anche dei lati svantaggiosi rispetto alla concorrenza, e per concludere le considerazioni preliminari della nostra disamina non potremo che elencare anche quelli che sono gli svantaggi che abbiamo riscontrato nell’utilizzo di questa specifica piattaforma.

  1. L’esecuzione degli ordini è talvolta problematica, e potrebbe richiedere più di 30 secondi per il piazzamento dell’ordine: non è assolutamente la piattaforma più adeguata per chi vuole fare scalping o comunque un intraday molto spinto; per questo tipo di strategie di trading c’è bisogno di ricorrere ad altri tipi di piattaforme, magari guardando a quelle che hanno più un assetto da piattaforma di investimento;
  2. La verifica dell’account e dei documenti spediti non è sempre velocissima;
  3. Ci sono commissioni di 15 USD nel caso di trasferimento su conto estero tramite sistema SWIFT; non è un problema che affligge chi opera su un conto italiano, ma che potrebbe presentarsi quando ci troviamo a dover trasferire denaro su conti esteri al di fuori dell’area SEPA;
  4. Il servizio clienti, così come avvenuto per moltissimi exchange letteralmente sopraffatti dalla quantità di scambi che si è recentemente generata, impiega molto tempo a rispondere; è una situazione che è da considerarsi però come superata tra poche settimane;
  5. Nel caso di sospetta frode, il sistema si riserva di terminare qualunque account;

Tenendo conto anche degli svantaggi, sarai in grado di operare una scelta oculata e informata per la tua prossima piattaforma di scambio.

Quali sono le criptovalute che è possibile scambiare sul circuito Kraken?

kraken grafici
Kraken offre grafici dettagliati dell’andamento di tutte le criptovalute

Kraken permette di scambiare un gran numero di criptovalute:

Si tratta di un assortimento praticamente completo per quanto riguarda il panorama delle criptovalute più utilizzate sul mercato.

Come si effettuano i depositi e i ritiri sul circuito Kraken?

Per il momento è possibile esclusivamente depositare e ritirare attraverso bonifico, utilizzando una qualunque tra le seguenti valute:

  • Euro
  • Dollari Statunitensi
  • Sterline Britanniche
  • Dollari Canadesi
  • Yen Giapponesi

Le commissioni proposte da Kraken

Tra i maggiori vantaggi per chi utilizza Kraken c’è quello delle commissioni basse, anche se paragonate a quelli che sono i network che offroo i costi più bassi.

Per il ritiro del denaro via bonifico SEPA la commissione media è di circa 10 centesimi di euro, una commissione bassissima se paragonata ai circa 10 € medi che vengono richiesti da piattaforme simili.

Per quanto riguarda le commissioni sullo scambio, queste vengono calcolate in percentuale variabile sulle coppie di riferimento, con commissioni che partono dallo 0% e finiscono allo 0,26%.

Si tratta di commissioni che sono tra le più basse sul mercato e che devono essere considerate come estremamente vantaggiose e in linea anche con quanto offerto dai sistemi di trading puri in CFD.

Come creare un account Kraken

Creare un account Kraken è una procedura semplice, che non impegna che pochi minuti del nostro tempo.

Durante la fase di iscrizione al sito possiamo inoltre decidere di implementare nel nostro account le misure straordinarie di sicurezza che sono previste dal sito, come appunto la autenticazione doppia.

Puoi aprire il tuo account recandoti semplicemente sul sito www.kraken.com, scegliendo poi la sezione Create an Acount, inserendo i nostri dati come e-mail, username e password.

Per il momento non sarà necessario altro per cominciare a fare trading su criptovalute attraverso questa piattaforma, questo a patto però di rimanere al di sotto dei limiti previsti per gli utenti che non sono registrati con documento.

Crea account
La schermata per creare l’account Kraken

Una volta clickato su Create an Account, dovrai inserire:

  • il tuo indirizzo e-mail: è importante che tu usi un indirizzo email al quale hai accesso, in quanto dovrai necessariamente attivare il tuo account via mail
  • uno username, che sarà il nome che ti identificherà sul network
  • una password, che deve contenere almeno un carattere non alfanumerico (e quindi un segno di punteggiatura)
  • una master key, che può essere una password aggiuntiva per il tuo account
  • una key PGP, per chi vuole mettere il suo account in massima sicurezza

Una volta iscritti, potremo cominciare a fare trading praticamente da subito.

I diversi tipi di account

Su Kraken sono disponibili diversi tipi di account, ognuno con diversi limiti. Te li elenchiamo uno per uno i limiti di ogni tipologia di account, così come i requisiti che dovremo avere per andare a passare al successivo livello.

Account Tier 0

È l’account di base, che non permette né di depositare né di ritirare denaro. È un account che non ti permette di fare praticamente nulla!

Account Tier 1

Con un account Tier 1 puoi depositare e ritirare criptovalute. Puoi ritirare al massimo 2.500 euro al giorno e 20.000 euro al mese.

Con questa tipologia di account non hai però la possibilità di depositare denaro in valuta internazionale, come euro o dollari.

Per passare all’account Tier 1 devi dare un numero di telefono e indicare il tuo paese di residenza.

Account Tier 2

Con l’account Tier 2 puoi depositare fino a 2.000 euro in valuta normale e depositare e ritirare fino a 2.000 euro al giorno e 10.000 euro al mese.

Per quanto riguarda le criptovalute, hai a disposizione un limite di 5.000 euro al giorno e 50.000 euro al mese.

Hai bisogno di indicare il tuo indirizzo di residenza dove puoi ricevere della posta per passare al livello 2.

Account Tier 3

Il Tier 3 è l’account minimo per cominciare a fare trading sul serio. In questo caso hai un limite di 25.000 euro al giorno e di 200.000 euro al mese per la valuta normale.

Per le criptovalute hai invece un limite di 50.000 euro al giorno e di 200.000 euro su base mensile.

Per raggiungere questo livello dovrai fornire una foto di un tuo documento di riconoscimento e una bolletta che certifichi la tua residenza non più vecchia di 3 mesi.

Account Tier 4

È l’account di livello più alto, che ti permette di investire fino a 100.000 euro al giorno e 500.000 euro mensili.

È un account riservato a pochi eletti e per ottenerlo dovrai contattare un account manager direttamente.

Conviene investire con Kraken

Kraken è una piattaforma decisamente interessante per chi vuole investire in criptovalute passando da un exchange. Si tratta di una metodologia che dovrebbe interessare principalmente questo tipo di investitori.

Tutti gli altri dovrebbero sicuramente rivolgersi altrove, ovvero scegliendo un broker che offra contatti CFD con leva finanziaria, come quelli che abbiamo recensito sulle pagine del nostro sito.

lista scambi kraken
Kraken permette di seguire tutti gli scambi in tempo reale

Occhio: Kraken è sotto un forte carico e non sta funzionando al meglio

Vale inoltre la pena di ricordare che Kraken, come il grosso degli exchange attualmente disponibili sul mercato, sta soffrendo il grosso aumento delle transazioni su praticamente tutti i circuiti che riguardano le criptovalute.

Al problema però Kraken ha promesso di dare una risposta in tempi brevi e nel giro di poche settimane dovrebbe cominciare ad impiegare un numero maggiore di server per lo scambio delle criptovalute.

Submit your review
1
2
3
4
5
Submit
     
Cancel

Create your own review

Average rating:  
 0 reviews

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *